Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

TUNDO: “SOLIDALE CON DELEONARDIS”

 Tundo Paolo

Piena solidarietà al Preside dell’ITC anche dal vice – sindaco Paolo Tundo che all’indomani del nostro incontro con Deleonardis ha avanzato il proprio rammarico nei confronti della situazione che sta colpendo l’Istituto superiore turese. “Sono molto perplesso che l’Assessore Provinciale Resta non abbia tutelato la scuola turese e sono molto deluso che si possa realizzare un accorpamento e chiedo al Sindaco Gigantelli di intervenire per sottolineare il totale sostegno alle alternative avanzate dalla Dirigenza dell’ITC turese”. Rammaricato che Turi non sia stata “protetta” nel piano di dimensionamento della rete scolastica, il vice sindaco Paolo Tundo rafforza le proposte avanzate dalla scuola quali la possibilità di restare autonomi, o di vedere un accorpamento più vicino agli interessi scolastici e territoriali, quali Gioia del Colle o Rutigliano.

“La speranza è che la voce della scuola e quella dell’Amministrazione comunale possa essere ascoltata in sede regionale e si applaudire al piano di dimensionamento scolastico richiesto dal Ministero”.

Ricordiamo, inoltre la proroga al 31 gennaio esposta con una nota del 13 dicembre dallo stesso Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca che chiarisce il termine ultimo entro cui definire i provvedimenti, termine in precedenza fissato al 31 dicembre. Nello stesso protocollo 6329, si specifica, inoltre che, nonostante i limiti definiti dalla Regione come presenze scolastiche siano 1000 e 600, per casi sporadici, nel piano di dimensionamento possono figurare comprensivi con valori inferiori a quelli indicati, purchè nell’ambito regionale vi siano istituzioni scolastiche che presentino valori superiori, in modo da compensare la media regionale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI