BUONI PASTO PER I DIPENDENTI COMUNALI

comune-turi

 

L’amministrazione premia i suoi dipendenti e per loro indirizza, per il biennio 2012-2013 il Servizio mensa, mediante buoni pasto. Infatti, a decorrere dal 1° gennaio 2012 e fino al 31 dicembre 2013, partirà il servizio sostitutivo mensa a mezzo buono pasto nominale e facciale di € 6,50, per il Segretario Generale e i dipendenti comunali che lavorano 5 giorni settimanali con rientri pomeridiani. A loro saranno concessi 88 buoni pasto l’anno.

Il servizio sarà offerto a chi effettua i rientri esclusivamente nei giorni stabiliti dall’attuale articolazione dell’orario di lavoro, con una pausa non superiore a due ore e non inferiore alla mezz’ora, con esclusione del personale autorizzato in missione per l’intera giornata per partecipazione a corsi in cui sia incluso il pasto, del personale in ferie, in malattia o assente a qualsiasi titolo. Il diritto al buono pasto potrà maturare esclusivamente qualora il dipendente abbia effettuato il rientro pomeridiano per almeno un’ora e trenta.

I buoni pasto sono erogati anche nel caso di prestazione di lavoro straordinario, debitamente autorizzato effettuato con le stesse modalità di limiti orari del normale rientro pomeridiano. L’affidamento dell’erogazione del servizio, previa pubblicazione di un bando, è destinato a esercizi commerciali di vendita di alimentari ed esercizi di somministrazione localizzati nel territorio del Comune di Turi.

L’importo del buono pasto è di 6,50 €, e l’esercente convenzionato dovrà impegnarsi ad applicare nei confronti del Comune uno sconto del 3%.

La spesa presumibile per l’erogazione del Servizio mensa è di 26.000,00 € per l’anno 2012 e altrettanti 26.000 € per l’anno 2013, salvo variazioni in aumento che dovessero essere necessarie.

I dipendenti cui erogare il servizio mensa con buono pasto sono allo stato attuale circa 41 unità come predisposto dall’Ufficio Personale compreso il Segretario Generale.