IL PUNTERUOLO ROSSO A TURI

IMG_5480

Il nemico di capitan Ventosa di Striscia la Notizia sembra essere arrivato anche a Turi. Il punteruolo rosso, coleottero che si nutre delle palme causando la morte della pianta, avrebbe intaccato la palma che si trova in piazza Falcone davanti alla stazione ferroviaria. I fogli gialli sono i sintomi più visibili, anche se solo dopo un mese dall’attacco si incominciano a vedere gli effetti. Ma come arrivano questi insetti? A causa del riscaldamento globale della terra il punteruolo rosso riesce a sopravvivere anche in inverno. Il coleottero si moltiplica velocemente e riesce ad infettare molte palme.

palma_1

Quando una pianta viene infettata, il punteruolo non ci mette molto ad ucciderla. Una volta morta la pianta, si passa alla prossima palma. Ad Otranto, città bellissima del Salento, circa 740 esemplari di palme sono state abbattute perché l’insetto killer le aveva contagiate ed uccise tutte. Molto probabilmente la palma della stazione a Turi dovrà essere abbattuta in modo da distruggere soprattutto il covo dell’insetto. Bisogna ora valutare se altre palme presenti sul territorio turese non siano già state infettate. Il punteruolo rosso rappresenta una minaccia concreta e reale per il nostro territorio e non va assolutamente sottovalutato. I piani d’intervento per una pianta infetta sono molteplici, anche se finora non sembra ci siano cure certe. In ogni caso bisogna intervenire il più presto possibile.