Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

MUSICA E COLORI PER DIPINGERE LA VITA

fidas_bari_3

fidas_bari_2

Anno dopo anno si fa sempre più forte il richiamo a donare, a farsi partecipi di una rinascita, a collaborare per dare una speranza di vita a qualcuno. Ogni giorno e instancabilmente la FIDAS richiama e sostiene una politica tesa al volontariato, al sostegno del prossimo, all’amore verso se stessi e gli altri, donando, in maniera gratuita e responsabile, una sacca di sangue. Oggi i soci donatori sono circa 450 mila in tutta Itala e nei primi sei mesi del 2011 sono state sfiorate le 200 mila donazioni, fra sangue intero e plasma. Numeri rilevanti, che fanno sperare nel proseguo di una campagna di sensibilizzazione e di informazione che la FIDAS non si stancherà mai di inseguire. È su questo obiettivo che per il secondo anno, la FIDAS si è voluta regalare una Giornata Nazionale FIDAS, organizzata in contemporanea in tutta Italia, domenica 2 ottobre. A Bari, presso il Cinema Multisala Showville tutte le sezioni pugliesi della “Federazione Italiana Associazioni Donatori Sangue” si sono riunite per celebrare i valori comuni del volontariato e il senso di appartenenza alla FIDAS. Tra i presenti, anche la delegazione turese con la presidente Enza Mercieri.

fidas_bari_1

“Dacci una mano” è lo slogan per questa II Giornata Nazionale alla quale hanno preso parte il Vice Presidente Nazionale FIDAS prof. Antonio Bronzino, i dirigenti delle quattro Federate FIDAS Puglia e un vasto pubblico costituito da donatori ed autorità locali provenienti dalle 43 Sezioni in cui si articola la FPDS sul territorio pugliese. “La FIDAS è una grande famiglia, resa grande dai suoi dirigenti, ma soprattutto dai suoi donatori, come gli interi ‘clan’ familiari di donatori, che, ad uno ad uno, si sono ‘contagiati’ a vicenda entrando nella nostra Associazione” – ha commentato la Presidente della FPDS-FIDAS, prof. Rosita Orlandi.

 

fidas_bari_4
Anche quest’anno è stato conferito il Premio “Un Amico per la Comunicazione 2011”, andato alla giornalista Carmen Lasorella, oggi Direttore Generale della Radiotelevisione della Repubblica di San Marino che da diversi anni è vicina alla FIDAS con campagne di sensibilizzazione. La serata si è poi conclusa con la musica e le gag comiche dei giovani musicisti della Rimbamband, che hanno presentato il loro spettacolo “Il sol ci ha dato alla testa”. Uno swing che ha permesso di far rivivere Buscaglione, Carosone, Gaber, Mozart, Rossini ma anche Jerry Lewis, Charlie Chaplin, Lecoq, in una sorta di cartone animato, immune dai  limiti del “possibile”. Cinque suonatori sognatori che giocano con le canzoni, con le note, i rumori, i suoni, gli strumenti, l’immaginazione, il corpo, le parole e la loro  genuina follia.

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI