Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

DA PULSANO A TURI PER IL MOVIMENTO SOSTENIBILE

sali_in_sel_2

sali_in_sel“Sali in SEL”. In sella per dire no alla sedentarietà

Nell’ambito della manifestazione a favore del movimento ecosostenibile “Sali in SEL”, venerdì 16, nel primo pomeriggio, sono giunti a Turi due ciclisti di Pulsano. Durante l'intero tragitto di 5 giorni transiteranno in 63 e in ogni comune ci sarà un piccolo comitato di accoglienza per testimoniare il loro passaggio. A Turi, presso la piazzetta Aldo Moro, hanno fatto una breve sosta i ragazzi tarantini prima di giungere a Bari, tappa del giorno.

sali_in_sel_4

Ma da dove nasce questa iniziativa? Lo abbiamo chiesto ai ragazzi del SEL che ci hanno spiegato come “in un panorama di sfruttamento intensivo del lavoro umano e delle risorse naturali, che si ripercuote sul movimento degli uomini e delle merci, appare privilegiato l’uso del mezzo privato a discapito di quello pubblico, il movimento sedentario come l’autovettura o il motorino a discapito di sistemi alternativi come la bicicletta o il camminare”.

Scarsa attenzione nei confronti dell’ambiente e della stessa salute umana – se consideriamo la rara attenzione nei confronti dell’attività fisica in generale – determina la necessità di fermarsi e puntare l’attenzione “nei prossimi anni per arrivare al movimento sostenibile, riducendo i consumi di carburanti fossili ed inquinanti.

L’utilizzo massiccio della bicicletta, diviene quindi, non più solo strumento per il divertimento, ma anche mezzo utile per la riduzione dei consumi se utilizzato per tragitti brevi e medi; veicolo di trasporto anche per il posto di lavoro e strumento di sviluppo commerciale ed economico; consentirebbe la nascita anche qui da noi del fenomeno del Cicloturismo così come molto in voga in cittadine come Monaco in Germania creando quindi anche Turismo ad impatto zero; ridurrebbe l’esigenza di dover andare in palestra”.

Sulla base di queste riflessioni, il Circolo “Giancarlo Siani” di Pulsano (TA) ha realizzato l’evento “Puglia In Bici 2011 – Per un movimento sostenibile” per dimostrare la possibilità di potersi muovere sul nostro territorio non solo con i mezzi motorizzati ma anche con sistemi alternativi.

L’iniziativa, replicabile anche negli anni a venire come eventuale appuntamento fisso, ideologicamente diviene anche strumento di partito per unire in un percorso “ideologico” i differenti Circoli del partito in Puglia attraverso una partenza ed un arrivo simbolico da essi, ed un transito nei paesi interessati, trasformando quindi l’iniziativa come elemento sociale che unisce e fa partecipare tutti i circoli delle cittadine toccate nelle differenti tappe in un’unica idea, in un’unica grande famiglia: quella di Sinistra Ecologia e Libertà di Puglia.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI