Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

LA STAFFETTA DELLA POLIZIA PENITENZIARIA

carcere_copy

 

Spostamento “staffetta” Polizia Penitenziaria in servizio dalla CR Turi presso la Città di
Locorotondo per supporto scorta polizia penitenziaria traduzione scorta detenuto effettivo presso la
Casa Circondariale di Foggia x rito funebre famigliari nella Città di Locorotondo.
-------------------- -----------------------
E’ giunta notizia che Operatori di servizio nel turno mattinale 8/14,00
all’UST del PRAP della Puglia di Bari, telefonicamente avrebbero anticipato e poi disposto con
provvedimento al Coordinatore dell’NTP di Turi circa l’impiego di supporto nel pomeriggio del
14.9.2011 ore:17,00 per un invio di adeguata “staffetta” della Polizia Penitenziaria dalla Casa
Reclusione di Turi, presso la Città di Locorotondo per bonifica territorio al fine di coadiuvare gli
Uomini della scorta dell’NTP di Foggia nel corso di un permesso con scorta detenuto in forza
effettiva al Penitenziario Foggiano, dovendo il soggetto partecipare ai funerali di un proprio
congiunto nella Città originaria di Locorotondo.
O S A P P Segreteria Generale
Organizzazione
Sindacale
Autonoma
Polizia
Penitenziaria
_________________________________________________________________________________________
1 Segreteria Generale Nazionale Trani
Via Vicinale Vecchia Trani – Corato n. 24 cap. 70059 Trani(BA)
Email: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
www.osapp-pugliabasilicata.it
FAX 080 2142003
2
Dalla CR Turi, sebbene in servizio presso NTP risultava un solo appartenente al Corpo con turno
che copriva anche l’impiego esterno, per esigenze di questa sede Turese, la unità, unica e sola
negli uffici del Nucleo è stata per quanto verrebbe riferito su disposizione della locale direzione
spostata nei servizi interni operativi detentivi dei colloqui(?).
A nulla sono valse le segnalazioni del medesimo coordinatore NTP di Turi alla propria direzione
locale sul legittimo impiego dell’unità distratta dall’NTP e spostata ai colloqui interni nei servizi
legittimi dell’NTP e quindi della scorta.
Stante quanto appena segnalato e diversamente da una migliore e meno dispendiosa oltre che
sacrificato impiego di altre due (2) unità di polizia penitenziaria il cui turno terminava alle ore
ore.14,00, le stesse unità,pur avendo già terminato il proprio turno di scorta con rientro in
sede, sono state impiegate nuovamente in traduzione con impiego di notevole budget di
lavoro straordinario che andrebbe dalle ore 14,05 e fino a termine operazione conclusiva per
un totale di circa cinque o sei (5/6) ore di straordinario,che si aggiungono oltre al normale
servizio espletato dalle ore:8,00 alle 14,00 come appena detto nella stessa giornata.
Appare strana la discutibile disposizione della direzione di Turi di esclusione dalla scorta di chi
trovava in regolare servizio oltre che esperto NTP mandarlo ai colloqui interni , utilizzando al suo
posto, uomini con trattamento di lavoro straordinario; come appare discutibile e non condivisibili le
scelte operate dal medesimo PRAP Ufficio UST di Bari nel disporre adeguata “staffetta” con
prelievo uomini e mezzi dal Carcere di Turi , pur consapevoli della gravissima carenza di personale
di polizia proprio in quella sede, mentre poi, lo stesso Palazzo del PRAP utilizzi c.d. “staffette” per
politici e magistrati nei mesi di luglio o agosto per periodi di ferie in puglia, con consequenziale
trattamento pieno di missione, uso di albergo e ristorazione e straordinario per dipendenti dello
stesso PRAP tra cui appartenenti a Ruoli apicali del Corpo , quando le staffette dovrebbero muoversi
nei perimetri provinciali e per tempi strettamente limitati e stabiliti oltre che ben definiti dalle norme
di movimentazione proprio per eliminare servizi di missione fuori territorio.
Auspicabile che il PRAP utilizzi per il futuro “staffette” non solo a politici e magistrati ma anche per
detenuti in supporto ai Nuclei detentivi delle carceri con il proprio personale distaccato al PRAP che
risultano in gran numero di uomini e con uno sforamento di budget di lavoro straordinario per il
Sindacato denunciate ritenuto esorbitante rispetto alle sovraffollate Carceri.
Si invita direttamente la S. V. direttore dell’Ufficio Centrale a fornire urgentissimi chiarimenti e se non
si ritenga che sul Coordinamento Regionale della Puglia debbano comunque adottarsi soluzioni
nell’immediato per i diversi casi dal Sindacato denunciato trattati anche dalla stampa.
La presente segnalazione fa doverosamente seguito alle precedenti segnalazioni e comunicati
stampa.
Roma, li 15 settembre 2011 Domenico Mastrulli
Vicesegretario Generale Nazionale OSAPP
Spostamento “staffetta” Polizia Penitenziaria in servizio dalla CR Turi presso la Città di Locorotondo per supporto scorta polizia penitenziaria traduzione scorta detenuto effettivo presso la Casa Circondariale di Foggia x rito funebre famigliari nella Città di Locorotondo.
-------------------- -----------------------
E’ giunta notizia che Operatori di servizio nel turno mattinale 8/14,00 all’UST del PRAP della Puglia di Bari, telefonicamente avrebbero anticipato e poi disposto con provvedimento al Coordinatore dell’NTP di Turi circa l’impiego di supporto nel pomeriggio del 14.9.2011 ore:17,00 per un invio di adeguata “staffetta” della Polizia Penitenziaria dalla Casa Reclusione di Turi, presso la Città di Locorotondo per bonifica territorio al fine di coadiuvare gli Uomini della scorta dell’NTP di Foggia nel corso di un permesso con scorta detenuto in forza effettiva al Penitenziario Foggiano, dovendo il soggetto partecipare ai funerali di un proprio congiunto nella Città originaria di Locorotondo.
Dalla CR Turi, sebbene in servizio presso NTP risultava un solo appartenente al Corpo con turno che copriva anche l’impiego esterno, per esigenze di questa sede Turese, la unità, unica e sola negli uffici del Nucleo è stata per quanto verrebbe riferito su disposizione della locale direzione spostata nei servizi interni operativi detentivi dei colloqui(?).
A nulla sono valse le segnalazioni del medesimo coordinatore NTP di Turi alla propria direzione locale sul legittimo impiego dell’unità distratta dall’NTP e spostata ai colloqui interni nei servizi mlegittimi dell’NTP e quindi della scorta.
Stante quanto appena segnalato e diversamente da una migliore e meno dispendiosa oltre che msacrificato impiego di altre due (2) unità di polizia penitenziaria il cui turno terminava alle ore ore.14,00, le stesse unità,pur avendo già terminato il proprio turno di scorta con rientro in sede, sono state impiegate nuovamente in traduzione con impiego di notevole budget di lavoro straordinario che andrebbe dalle ore 14,05 e fino a termine operazione conclusiva per un totale di circa cinque o sei (5/6) ore di straordinario,che si aggiungono oltre al normale servizio espletato dalle ore:8,00 alle 14,00 come appena detto nella stessa giornata.
Appare strana la discutibile disposizione della direzione di Turi di esclusione dalla scorta di chi trovava in regolare servizio oltre che esperto NTP mandarlo ai colloqui interni , utilizzando al suo posto, uomini con trattamento di lavoro straordinario; come appare discutibile e non condivisibili le scelte operate dal medesimo PRAP Ufficio UST di Bari nel disporre adeguata “staffetta” con prelievo uomini e mezzi dal Carcere di Turi , pur consapevoli della gravissima carenza di personale di polizia proprio in quella sede, mentre poi, lo stesso Palazzo del PRAP utilizzi c.d. “staffette” per politici e magistrati nei mesi di luglio o agosto per periodi di ferie in puglia, con consequenziale trattamento pieno di missione, uso di albergo e ristorazione e straordinario per dipendenti dello stesso PRAP tra cui appartenenti a Ruoli apicali del Corpo , quando le staffette dovrebbero muoversi nei perimetri provinciali e per tempi strettamente limitati e stabiliti oltre che ben definiti dalle norme di movimentazione proprio per eliminare servizi di missione fuori territorio.
Auspicabile che il PRAP utilizzi per il futuro “staffette” non solo a politici e magistrati ma anche per detenuti in supporto ai Nuclei detentivi delle carceri con il proprio personale distaccato al PRAP che risultano in gran numero di uomini e con uno sforamento di budget di lavoro straordinario per il Sindacato denunciate ritenuto esorbitante rispetto alle sovraffollate Carceri.
Si invita direttamente la S. V. direttore dell’Ufficio Centrale a fornire urgentissimi chiarimenti e se non si ritenga che sul Coordinamento Regionale della Puglia debbano comunque adottarsi soluzioni nell’immediato per i diversi casi dal Sindacato denunciato trattati anche dalla stampa.
La presente segnalazione fa doverosamente seguito alle precedenti segnalazioni e comunicati stampa.
Domenico Mastrulli
Vicesegretario Generale Nazionale OSAPP

 

Commenti  

 
jorge
#4 jorge 2011-09-27 12:12
x anonimo sn di turi....e tanto basta x sapere......questo..... e x di piu sn stato ank io un operaio e ho lavorato fino alle 9 di sera e x di piu in inverno.....lo stipendio...oddio ke parola grossa era sempre quello....morale????' wuagliò c t convin je adaksi.....snok...jakkt arrgittt...traduzione....giovane se ti conviene e cosi altrimenti...trovati un altro lavoro!!!! :-*
Citazione
 
 
operaio
#3 operaio 2011-09-26 23:27
D'accordo con jorge. Lavorare in carcere non è facile sicuramente, ma non è neanche corretto chiedere una invalidità fasulla e andare a lavorare in campagna nei propri terreni. Bisogna avere più rispetto nei confronti i chi lavora senza certi privilegi.
Citazione
 
 
anonimo
#2 anonimo 2011-09-26 18:15
non so chi sia questo jorge, ma ha detto delle cose sacrosante. C'è una omertà a Turi a proposito degli agenti di Pol.penitenziaria che fa venire i brividi.Gente che fa causa di servizio per mesi, e intanto va in campagna a raccogliere ciliegie o a vendemmiare.Altro che stress.Bisognerebbe avere il coraggio di denunciarle queste cose.Ma, si sa, il carcere è una delle principali fonti di reddito di questo paese.
Citazione
 
 
jorge
#1 jorge 2011-09-26 12:37
nn capisco cosa vuol dire quast articolo.......ce gente ke vorrebbe fare salti mortali x avere un posto di lavoro dignitoso...... tra l altro a loro e anke tutto retribuito fino all ultimo centesimo. iniziassero a veder parekki operai artigiani ke sono costretti a fare ore ore senza esserne manco retribuiti.....parlano di carenza di organico?'' iniziassero a mandare meno malattie fasulle......di sicuro saranno in esubero....mi sa ke e come il cane ke si morde la coda..... =?==== :-*
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI