Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

MARINUCCIO E I SUOI RINGRAZIAMENTI

IMG_4627

Sant’Oronzo... tutte le feste porta via. Settembre è arrivato e la vita torna lentamente alla “normalità” e la festa pare quasi coincidere per molti turesi a Capodanno. La festa è andata bene e abbiamo provato a farne un rapido bilancio. Presidente Di Venere a chi si deve il successo di questa festa? “A tutti! – esclama in modo deciso – a tutti coloro che hanno dato una mano e agli sponsor che ci hanno sostenuto. Ringrazio per questo Michele Boccardi e Andrea Saffi, Vito Catucci, D.F. Costruzioni Srl, Milano Costruzioni, Vito Coppi costruzioni, Zita del Pilastrone, Tuccino di Polignano, la Sala Enotria, Arrè Formaggi, Milano Edil, la Bcc di Alberobello e Sammichele e Vierre Viaggi.

A loro un grazie particolare per aver sostenuto la nostra grande festa. Ma un grazie lo devo anche alle macellerie, pizzerie, Bar e supermercati che durante tutto agosto, anche grazie alla festa per il nostro patrono hanno lavorato”. Viene spontaneo chiedere a Marinuccio se quest’anno hanno contribuito davvero tutti alla riuscita della festa: “No! Ma ringrazio tutti, sia coloro che contribuiscono attivamente e sia coloro che pur non contribuendo si godono allegramente la festa. Non importa, andiamo avanti!”. Proviamo a chiedere, pur con un po’ di timore, se il bilancio finale è positivo o meno... “La festa è andata bene e la gente è rimasta felice questo è positivo.

Il resto...andiamo avanti! Certamente nel paese solo metà delle famiglie hanno contribuito con un obolo volontario, ma ringrazio di cuore sempre tutti.” Sembra che il bilancio non sia in pareggio e il nostro presidente dovrà caricarsi anche quest’anno di importanti spese a livello personale: “Ehi Figlio – cresce il tono di voce e la grinta di Marinuccio – tu che senti la voce del paese, la gente è rimasta contenta?... Questo è l’importante. Per fare quello che faccio bisogna sentirlo nel sangue e bisogna avere fede. Senza la fede e la devozione in Sant’Oronzo non si fa nulla.” Senza ombra di dubbio la festa è andata bene, anzi meglio dell’anno scorso... “Negli altri comuni una festa patronale come la nostra non esiste” conclude Marinuccio. Salutiamo e andiamo via, ma resta nella nostra mente un pensiero: se tutti contribuissero anche con poco la nostra festa non diverrebbe ancora più Grande?

Commenti  

 
Ruby
#1 Ruby 2011-09-16 14:06
Marinuccio,un leader.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI