UNA “PISCINA COPERTA” NEL CENTRO CITTADINO

cantina_acqua3

cantina_acqua4

Tubazioni a pochi centimetri dall’abitazione, infiltrazioni di acqua e una struttura inagibile da circa 8 anni, sono gli ingredienti della cantina di una signora turese stanca dei continui ritardi e delle false promesse che l’azienda del servizio idrico le continua a dare.

Visibilmente esasperata anche dall’impossibilità di poter affittare i locali al di sopra della cantina, l’anziana signora mostra lo stato in cui verte la sua cantina dove, con grande difficoltà, riusciamo a scattare qualche fotografia. Più che una cantina sembra una piscina coperta dove il livello dell’acqua, a causa del caldo estivo, è calato di livello. Nonostante gli attuali circa quindici centimetri di melma che ricoprono l’intera cantina, palese è lo sconforto della signora per la scarsa considerazione avuta nel corso di questi anni, dal momento in cui, cioè, ha iniziato un lungo percorso di richieste ed avvisi mai ascoltati.

La situazione, che ormai ha raggiunto l’esasperazione, richiede un rapido intervento da parte dell’azienda competente per rendere sicura e agibile la struttura e chi vi abita.