Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

QUESTIONE DI RISPETTO

lettera

Riceviamo e pubblichiamo.


 

In questi giorni, a Turi, si respira un’aria particolare. E’ un dato di fatto che è sotto gli occhi (o… il naso) di tutti. Arriva la Festa Patronale e con sé porta anche forestieri (e perché no), alcuni turisti, che si aggirano per le strade i Turi, del suo centro storico, per ammirare le vestigia del passato, testimonianza di una vita, di una cultura,  di una storia che fu.

Il paese –come si suol dire- indossa l’abito della festa, si mette in ghingheri.

Chissà che pensano, che dicono i forestieri ma anche i turesi stessi, con un minimo di buon senso, quando desiderando andare nella Chiesa Madre, per visitare il monumento religioso più insigne di Turi, o fare le proprie devozioni personali al Santo Patrono, si vedono occupare la strada da macchine PARCHEGGIATE SELVAGGIAMENTE, ABUSIVAMENTE, sul sagrato (piazza Chiesa) dello stesso tempio, che rimane, così, quasi intercluso. Eppure sui ambo i lati del sagrato (leggi SPAZIO, AREA SACRA, che fa quasi da cuscinetto tra l’edificio sacro e le altre strade o piazze dell’abitato) vi sono DIVIETI DI SOSTA E DI FERMATA!!!…

E la POLIZIA MUNICIPALE, che, pure, ha sede a poche decine di metri, STA A GUARDARE…

Ma come si fa a non avere più rispetto per nulla? Come si fa a non capire che quel luogo è un’area di rispetto, che deve rimanere sgombra da ogni cosa, non solo per rispetto di un edificio sacro ma anche di chi lo frequenta o di chi lo visita? Una volta gli anziani (e non solo quelli), passando davanti alle chiese o davanti acappelette o a semplici altarini, si scoprivano il capo in segno di rispetto, levandosi la “coppola”. Adesso, quasi, non si riesce ad entrare in chiesa.

Alcuni, forse rassegnati, obietteranno: “erano altri tempi, la gente aveva più fede”. No, penso che non sia soltanto questione di fede, è questione anche di RISPETTO e di BUONA EDUCAZIONE. Cosa, quest’ultima, che, evidentemente, difetta in tanti.

Allora, Egregi Signori Tutori dell’Ordine Pubblico, vogliamo dire ai Signori Motorizzati, di andare a parcheggiare altrove?

Vogliamo mostrare a chi visita la nostra cittadina più rispetto per la cultura, per la storia, per i monumenti, per il sacro e per gli altri?

BASTA FAR FINTA DI NIENTE!!

UN TURESE


 

Commenti  

 
giuanni
#11 giuanni 2011-08-31 07:23
nuovo cittadino Hai pienamente ragione io in questo paese ci sono venuto circa 20 anni fà ed a mio parere l'unica amministrazione che mi è sembrata migliore è stata quella di Menino COPPI.
Citazione
 
 
nuovo cittadino
#10 nuovo cittadino 2011-08-29 13:27
Sono nuovo di Turi. Un solo commento da indignato: mai viste in nessun altro paese condizioni così pietose del manto stradale di TUTTE le strade cittadine !! Probabilmente la cosa più giusta da fare per "convincere" il Comune a rifare il l'asfalto sarebbe quella di cominciare a richiedere il risarcimento danni alle sospensioni delle auto o a farsi risarcire eventuali "inciampate" nelle voraggini che si sono formate in tutta la cittadina ! ***
Citazione
 
 
Kant
#9 Kant 2011-08-27 18:38
Concordo con il commento #8 di Giuanni. La situazione in quel tratto di strada si è fatta insostenibile.
Citazione
 
 
Giuanni
#8 Giuanni 2011-08-26 19:11
Visto che l'ibndisciplina automobilistica a Turi è arrivata alle stelle, perchè i Signori Vigili Urbani invece di passare e far finta di niente in questa via Elefante (Bar il bacio, nuova Pizzeria e parrucchiere) non si soffermano e puniscono i contravventori?
Perchè questa via non si fà a senso unico? secondo me si eviterebbero gli innumerevoli ingorghi tra camion nettezza urbana, fornitori e clienti delle nuove attività commerciali (bar, pizzeria, parruccghiere ecc...ecc..).
Citazione
 
 
INDIGNATO
#7 INDIGNATO 2011-08-26 08:11
Pienamente d'accordo con TURITRIBE ma.....hai mai sentito parlare il turese residente a Lux quando viene (per le ferie) a TURI? Li cosi li colà a Lux il codice della strada addirittura secondo loro è diverso da quello italiano,tutti ligi non si parcheggia sui marciapiedi altrimenti sono multe salatissime,tanto meno in doppia fila,non si lascia la macchina in mezzo alla gareggiata per andare al bar o salutare gli amici.Dico io ma perchè quando venite a Turi siete gli automobilisti più indisciplinati? Altro tasto dolente la moda delle bici che sfrecciano intorno alla villa, contromano sulle strade,esiste un codice della strada per le bici?In questi casi i vigili dove sono?Impegnati a fare cosa? Un po di tolleranza zero farebbe davvero bene a questo paese.Dimenticavo quanti usano, quei pochi parcheggi per invalidi senza averne il diritto. Turi paese dei balocchi e delle ciliege ferrovia (non DOP).
Citazione
 
 
Mino Miale
#6 Mino Miale 2011-08-26 07:19
Vado a memoria Graziano: da un paio di anni solari a Turi non si tracciano strisce di segnalazione orizzontale e come tanti attraverso le strisce pedonali ricordandone la passata collocazione. Devo dire che il mio cane in questo esercizio mi insegna, agisce con fiuto. Uno degli appuntamenti rituali è sempre stato per l'estate la ritinteggiatura delle strisce, infatti, ma un cittadino non residente come si orienta? Dove parcheggia se abita nel Centro storico? Anzi meno male che almeno i nostri ospiti almeno lo fanno rivivere 'sto mese. Comunque spettava al sindaco, una volta, ordinare la rinfrescatura con lattice di calce dei cinque archi del Centro storico: visto che ... almeno provveda alla segnaletica verticale estremamente utile ai turisti provenienti da Putignano desiderosi di uscire dal labirinto di Turi x raggiungere l'Autostrada. Non tutti hanno il navigatore satellitale. 8)
Citazione
 
 
TURITRIBE
#5 TURITRIBE 2011-08-25 14:58
Residenti denunciano la presenza di "responsabili di partito" sprovvisti, alla guida, delle previste cinture di sicurezza.
Nessuno se ne è accorto?
Pienamento concorde con l'autore della lettera..... quella zona così come ogni singola strada di Turi è vittima del parcheggio selvaggio dei cittadini.
I restanti commenti, scusatemi per la presunzione ma risultano qualunquisti.
Ovviamente ci sono delle mancanze ed è giusto sottolinearle ed indicarle a chi è preposto al controllo degli operatori.
A volte tocca farsi un esame di coscienza per capire se si è esenti da peccati, sicuramente gli autori dei commenti sono persone coerenti e mai sono risorsi a telefonate per far togliere delle multe, mai hanno protestato dinanzi ad un verbale invocando i famosi 5 minuti, un attimo, due secondi, proprio a me, guardate qui, io sono tizio, io sono figlio, vedi se te ne vai, etc......
A mio parere andrebbe rivisto un po il sistema in se, forse lavorare nello stesso paese dove sei cresciuto, con tutte le amicizie e parenti non è il massimo, anche per il più diligente operatore stradal.
Ho 31 anni ed i problemi legati alla circolazione sono sempre gli stessi, tipo le macchine parcheggiate in Via S.M. Assunta lato Topputi o Ferramenta, le macchine parcheggiate nelle traverse di Via G. Orlandi (Via Nardelli, Via Martinelli) per non parlare di Via XX Settembre, dove dubito che qualcuno abbia mai pagato il "gratta e vinci", i parchggi sugli stalli dei disabili lungo il perimetro della villa grande, e via dicendo.
Questo elenco presuppone una mancanza di cultura ed educazione civica, tipica della nosra cittadina e che si tramanda in generazione.
Ma la cosa ancora più bella è vedere i tanto amici e parenti lussemburghesi, che a bordo delle loro fiammanti auto, parcheggiano dove vogliono, che sia divieto, che sia parcheggio per disabili, marciapiedi, attrversamenti pednali........di contro, quando sono a casa loro e vai a trovarli e metti due centimentri di ruota fuori dalle striscie ti senti dire "Wuaglio che qua non stai a Turi, qua si parcheggia bene, non facciamo vedere che siamo italiani"......ma scetavin men...
Che sia chiaro, con questo post non si difende l'operato, anzi le omissioni di qualcuno....si vuole cercare un compromesso affinchè si possa convivere in piena civiltà e rispetto, crescendo e collaborando tutti insieme.
DELL'AERA Graziano......ovviamente, prima che qualcuno lo evochi, "figlio del vigile" e sempre parente de Sindaco.
Citazione
 
 
nonna lalla
#4 nonna lalla 2011-08-24 23:22
I VIGILI FANNO IL BELLO E IL CATTIVO TEMPO A SECONDA DI CHI HANNO DI FRONTE MA MAI CHE SI FACCIA CHIAREZZA FINO IN FONDO SEMPRE MEZZE VERITA' LE REGOLE VANNO FATTE RISPETTARE DA TUTTI MA I PRIMI DEVONO ESSERE LE ISTITUZIONI .VIGILI DATE L'ESEMPIO
Citazione
 
 
c.s.
#3 c.s. 2011-08-24 21:21
tralasciamo il fatto che le istituzioni nn fanno il loro dovuto lavoro anche se pagati bene per fare il loro mestiere.se le istituzioni scrivevano i verbali senza chiamare dalle case chi in difetto tutto questo forse nn succede.nei paesi limitrofi i cittadini temono le istituzioni perche nn guardano in faccia a nessuno.ciao belli.
Citazione
 
 
IDV
#2 IDV 2011-08-24 18:57
Residenti denunciano la presenza in zona di auto di dipendenti comunali munite di talloncino quali residenti, ma che invece risiedono altrove!
I vigili non se ne sono ancora accorti?!
Citazione
 
 
Giuanni
#1 Giuanni 2011-08-24 11:48
Torniamo sempre alle Istituzioni che sono quelli che dovrebbero far rispettare le leggi a chi non li rispetta.
Cosa che non avviene.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI