Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

DAL PRESIDENTE SUNFLOWER UN APPELLO AI TURESI

Pugliesi_a_Montecitorio

Michele_De_Tommaso_Montecitorio

Sin dal 4 giugno Gaetano Ferrieri, giovane disoccupato, conduce lo sciopero della fame davanti al Palazzo Montecitorio. Esattamente sono 75 giorni che si nutre di soli integratori. Gli italiani con questo sciopero chiedono la riduzione degli introiti, vitalizi e stipendi dei deputati, senatori, presidenti e consiglieri regionali, presidenti e consiglieri provinciali, consiglieri comunali e sindaci. Dunque richiamano a quella sovranità che dovrebbe essere del popolo, ma che si mostra di pochi. Il presidente della Sunflower, Michele De Tommaso, in base ad una visita a Roma, evince la necessità di un sostegno concreto.

Per tale ragione si rivolge ai cittadini turesi, o meglio ai turesi che più inclini ad una sopportazione ormai al limite. “È importante muoversi ora, perché più si andrà avanti e più le insoddisfazioni e le tensioni aumenteranno. Quindi è fondamentale che questa manifestazione pacifica non diventi violenta ed è altrettanto doveroso sottolineare che questo sciopero non aderisce a nessun partito. Semplicemente è composto dal Gruppo dei Cittadini Italiani che rivogliono la propria dignità e che richiamano i politici ai propri doveri. Visto che non adempiono ai compiti a loro assegnati è giusto che tutti vadano via o per lo meno si accorgano che c’è gente che non ha da mangiare. Se per un parlamentare 3mila euro sono pochi per noi sono ottimali per condurre una vita dignitosa.”

A questo proposito Michele De Tommaso, invita tutti ad aiutarlo in un FlashMob, a Turi, che mira alla sensibilizzazione dei problemi che accomunano quasi tutti. Ovvio che è aperta qualsiasi volontà ed iniziativa nel sostenere il Gruppo dei Cittadini Italiani.

Commenti  

 
VITIN
#1 VITIN 2011-08-23 23:38
BRAV A MKEL!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI