Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

LA FORMULA VINCENTE E ALLA 'MODA' DI ONOFRIO RESTA

onofrio-resta-sfilata-moda-polignano

MARKETING TERRITORIALE

LA SFILATA DI MODA A POLIGNANO E' STATA UN VERO SUCCESSO

 

L’assessore provinciale alle attività produttive Onofrio Resta trionfa in quel di Polignano, grazie alla sfilata di moda ‘Polignano Mod’Amare’ (serata condotta da Jo Squillo e Rosanna Cancellieri, Ron in concerto e tante altre sorprese, come in un grande varietà).

Gli elementi che hanno determinato il successo: la collaborazione tra assessorato provinciale e ente locale, il marketing territoriale, il reale coinvolgimento delle medie e piccole imprese locali (reale coinvolgimento, non come fa qualcuno abituato a decantarlo in campagna elettorale). E così, ora, a Polignano sono tutti felici.

Nell’intervista esclusiva pubblicata su La Voce del Paese (edizione Polignano), il professore-assessore fa una promessa anche per Turi, dove ci si interroga sul successo polignanese e ci si domanda perché non a Turi:

“La sfilata di moda mare e intimo - spiega Resta - rientra in una operazione di marketing territoriale, per questo non si poteva fare a Turi, perché l’evento deve essere in linea con il contesto paesaggistico. Non potevamo fare una manifestazione di intimo e mare a Turi, che di mare non ce n’è.

Dopo ferragosto torneremo a lavoro. Stiamo pensando di organizzare un evento simile anche a Turi. Il format sarà lo stesso, cercheremo di individuare il settore d’interesse (che non sarà l'abbigliamento) e la location ideale.”

COSA HA FUNZIONATO - Della sfilata di moda ha funzionato tutto (tranne la pubblicità), in particolare la formula e la scelta del posto, molto ampio e accogliente, occupato da migliaia di sedie e con una vista panoramica mozzafiato.

“Tante piccole cose che messe insieme – commenta Resta ai nostri microfoni - hanno fatto un grande spettacolo, non solo di numeri ma anche di qualità. Un vero spettacolo, con l’isola dell’Eremita vicina al carro di Carnevale, con pesci ed elementi che richiamano il mare. Sembrava di essere in quei posti che noi spesso vediamo in televisione. Nulla da invidiare rispetto a Capri e Positano, location dell’alta moda”.

Il pubblico e le istituzioni hanno gradito lo spazio riservato alla solidarietà. Il prof. Resta è intervenuto in qualità di medico, quando dal palco è stato affrontato il tema della SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), certamente non facile in un varietà estivo.

“Bisogna uscire dalla logica del palchetto con il cantante di grido – fa notare Resta – ma organizzare manifestazioni integrate che includono tutto, coinvolgendo anche gli sponsor, che a causa dei tempi ridotti non abbiamo raccolto. Queste manifestazioni sono a sostengo dell’occupazione e della piccola-media impresa, degli operatori commerciali del e della nostra piccola e media impresa. Questo è il marketing territoriale, che include tante realtà locali e territoriali (in questo caso la cartapesta e il carnevale di Putignano, il mare e l’abbigliamento di Polignano, la musica e le associazioni locali), e da qui bisogna ripartire per lo sviluppo.”

Commenti  

 
Gf
#2 Gf 2011-08-23 13:34
A me sembra la solita fiacca, banale rappresentazione estiva da Pro Loco (con tutto il rispetto parlando) che interessa pochi annoiati avventori (guardate che facce!). Che da queste cose parti lo sviluppo è una affermazione semplicemente ridicola oltre che pomposamente e solennemente propagandistica. Abolire la Provincia per destinare le sue risorse a cultura, ricerca e innovazione, sarebbe un passo molto più efficace verso lo sviluppo.
Citazione
 
 
ice1
#1 ice1 2011-08-13 11:40
scusate....ma fare qualcosa a turi per portare turismo e movimento, al posto di questo assurdo coprifuoco estivo, fa schifo?
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI