Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

LE SERATE DANZANTI DI ARKÈ E ARTEVIVA

arke-turi

Prosegue il programma “Notti d’estate” presentato dalle associazioni culturali Arkè e Arteviva, che con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale, stanno realizzando una serie di eventi che hanno come scenario il centro storico turese.

Dopo il grande successo dell’esibizione del gruppo musicale “Good Ole Boys Band”, la neonata associazione Arkè ha presentato tre intense serate danzanti, a ritmo di musica dance, balli caraibici e danza del ventre. Serate che hanno coinvolto, sbalordito ed entusiasmato i numerosi presenti che non hanno esitato a lasciarsi travolgere dai frenetici ritmi danzanti. Particolare menzione merita lo spettacolo “Nefertari e le luci d’Egitto”, che si è tenuto domenica 17 luglio, alle ore 22.30 circa, nella piazza antistante la Chiesa Matrice.

Protagonista indiscussa dello spettacolo è stata la danza del ventre perfettamente eseguita da Conny Marinelli e dalle sue ballerine che hanno dato vita ad un percorso artistico in cui teatro e musica si intrecciano all’arte coreografica. Con bellissimi costumi di scena e accurata selezione nei particolari sono state realizzate delle opere d’arte “corali” dove il gruppo è stato protagonista,un gruppo in cui le danzatrici si fondono insieme per danzare l’una nell’onda dell’altra, pur mantenendo e sviluppando ognuna la propria individualità senza nulla togliere alla perfezione tecnica ed estetica. I bellissimi costumi di scena e l’accurata selezione nei particolari ha offerto un allietante e variato spettacolo per il  pubblico, affascinato dall’uso di veli, bastoni, ventagli e molti altri accessori. Particolarmente suggestiva è stata la danza “delle ali di Iside”, in cui la danzatrice ha agitato  dolcemente due veli molto ampi che rassomigliano ad ali di pipistrello ,scatenando un effetto molto scenografico.

“La danza del ventre – ha affermato Conny Marinelli – è libertà, è una forza propulsiva, un energia che si scatena a ritmo di musica, una passione che mi coinvolge da circa tre anni con i suoi ritmi e le sue coreografie … non amo chi si limita a definire la danza del ventre pura sensualità.” Le tre serate danzanti ben si collocano nello spirito innovativo dell’associazione, che intende promuovere nuove idee e progetti che coinvolgano soprattutto giovani ed anziani. “Noi turesi ci siamo addormentati – ha ribadito Annarita Rossi, presidente di Arkè, durante la serata di domenica – non contribuiamo alla crescita del nostro paese, ci rifugiamo nei paesi limitrofi … e pensare che potremmo offrire tanto.. proprio per questo siamo nati come nuova realtà sul territorio, che ha bisogno del sostegno di tutti voi.” Il prossimo appuntamento con Arkè è venerdì 22 luglio, ore 20, in piazza Chiesa, con l’Associazione Modellismo Turese.

Commenti  

 
Sofia junior
#22 Sofia junior 2011-08-13 00:01
Spericolato quanto mai svergognabilante patentato (dal Giga di turno?), la prossima volta gira lo sguardo dall'altra parte, se il tutto non confà bisogni OPPORTUNI tutti tuoi :cry:
Citazione
 
 
dal centro storico
#21 dal centro storico 2011-08-11 18:47
E' meglio assistere alla danza del ventre e non avere di fronte un "umano" nudo sullo scoglio di pietra egea a polignano e che ha il proprio profilo su badoo...vergogna, vergogna, vergogna!
Citazione
 
 
Sofia junior
#20 Sofia junior 2011-08-04 07:56
carissimi di "Arkè", mi sono riletto 'mò mò una lunghissima intervista raccolta da Mino Miale e Francesca Savino fatta al regista teatrale Antonio Minelli. Erano gli anni con l'assessore Zaccheo, molto sensibile all'attivazione culturale del nostro territorio. Ma su questo "no comment". Con Minelli si piantò un seme proprio a Turi e anche su ciò "no comment" , continuate a farvi del male :lol: Intanto leggetevi, amici turesi l'intervista su Putignano web rilasciata a Luca Bianco. Buona lettura
Citazione
 
 
michele76
#19 michele76 2011-08-03 17:32
nn mi sembra ke l'associazione sia di tipo politico,anke se al suo interno ci sono esponenti di tale "mestiere".cmq ciò ke più m'importa è il loro impegno per portare un po di gente nel centro storico e ne ha un gran bisogno.é un buon inizio ma c'è tanto da fare
Citazione
 
 
IDV
#18 IDV 2011-08-03 16:31
LA POLITICA E' CULTURA, COME LA CULTURA E' POLITICA
juuza, se rileggi attentamente, nessuna condanna(se non di aspetti collaerali), ma ricomprensione della tua danza in legittima manifestazione di cultura, anche se ad un livello più basso rispetto ad altre manifestazioni di quella che è sempre e solo cultura,che si esprima con la danza, su un cubo o su uno scoglio di Polignano, ovvero con l'espressione scritta o verbale di una esplicita proposta politica.
La politica non è un'arte,come tu dici, diversa e separata dalla cultura.
Se, come dici, la cultura è conoscenza, sappi, senza bisogno di consultare wilkpedia,che la conoscenza per gli uonmini sin dall'origine della vita sociale è sorta e si è sviluppata sul bisogno degli uomini di potersi sfamare e difendere da altri animali,e che le prime forme di scrittura e di scienza sono state le contabilizzazzioni di quanti animali di allevamento(prima forma di attività economica organizzata diversa dalla mera raccolta di frutti della natura)rientravano, in modo da non perderne alcuno.
E che via via che la naturale necessità di salvaguardare se stessi e le proprie esigenze relazionali(ben presto divenute esigenze di distinguersi l'uno dall'altro nel godimento dei beni della natura divenuti oggetto di appropriazione individuale e privata)e di non ammazzarsi ogni giorno l'un l'altro,ha generato la scienza della politica, che allora è sorta quando si è sentito il bisogno di regole idonee a far accettare pacificamente le distinzioni e le gerarchie fra cittadino e cittadino dentro la comunità della stessa polis(città); cioè allorchè da questa necessità di sopravvivenza sociale è nata appunto l'idea della politica quale organizazione di regole democratiche, cioè il più possibile condivise dal demos(popolo).
Non a caso università(universalità, totalità,globalità)si sono chiamate le prime forme di amministrazione civica moderna nei nosti comuni fino a prima di chiamarsi municipi; e con lo stesso nome di università si sono chiamati i massimi luoghi di elaborazione e fissazione della conoscenza scientifica: a significare che cultura e politica sono raqppresentazione e prodotto del'intera collettività, identico e coincidente riflesso della vita sociale di una intera comunità.
Citazione
 
 
Sofia juniorFi
#17 Sofia juniorFi 2011-08-03 12:08
Finalmente il Re è nudo: parliamo di cultura e strumentalizzazioni politiche o peggio, partitiche. :eek: A qualcuno non piace ke la cultura è politica, comunque! Attenta "juuza", fatti un giro, una "navigata" sul Realismo socialista, passando poi dalla Rivoluzione culturale di Mao Tse Tung o, se preferisci, informati sulla cultura del Ventennio fascista, o addirittura del Grande fratello e poi ne parliamo. Per una cultura nel Centro storico di Turi bisogna innanzitutto avere un grande rispetto degli abitanti, dei valori di quel popolo CHE LO VIVE. Tutto il resto è EFFIMERO, come i personaggi politicanti. ;-)
Citazione
 
 
Lo.Ga.
#16 Lo.Ga. 2011-08-03 07:50
Noi di questa decantata associazione abbiamo saputo dai residenti di quella martoriata zona di Piazza Chiesa, che prima ancora delle danzatrici c'è stato un vero e proprio comizio di presentazone di un (ennesimo) nuovo futuro partito; che nel circolo c'è una parente stretta di chi in quelle serate occupa illecitamente la strada ostruendo ogni passaggio ai residenti.

OPPERBACCO QUESTO NON LO SAPEVO ED E' GRAVE :-?
Citazione
 
 
Juuza
#15 Juuza 2011-08-03 01:32
x IDV
Dal tuo nome intuisco quella che può essere la tua linea politica. Confondi il significato di cultura con quello di politica. Puoi trovare le rispettive definizioni anche su wikipedia.
La cultura è un bagagliaio di conoscenze che va ampliato, anche grazie ad un'esibizione come la danza del ventre, cosa DIFFERENTE dall'esibizione di cubiste. Siamo nel 2011 e c'è qualcuno che ancora non lo ha capito. Pazienza. Ben venga un'altra manifestazione del genere. Cultura è aprire la mente a nuovi orizzonti, nuovi mondi.
La politica invece è l'arte di governare una città o uno stato, ed è quella che ha il DOVERE di denunciare i diversi problemi. E non è lamentandosi che i problemi si risolvono. Nè tantomeno condannando un'associazione per aver offerto a Turi uno spettacolo più che decente.
Citazione
 
 
Annarita Rossi
#14 Annarita Rossi 2011-08-02 17:32
Questi commenti scritti da persone che pur sentendosi libere di esprimere le loro opinioni, non hanno nemmeno il coraggio di firmare, non faranno crescere mai il nostro paese. Probabilmente a questo genere di turese (signor bho) bisognerebbe rispondere con la stessa arroganza e superficialità. Per mia fortuna, invece, sono sempre più convinta che Turi potrà sempre vantare la presenza di tantissimi cittadini colti, interessanti, intraprendenti, lungimiranti e, soprattutto, legati al proprio paese.
Citazione
 
 
IDV
#13 IDV 2011-08-02 14:58
CULTURA E' ...IL CORAGGIO DI DIRE LA VERITA'
sempre ed ovunque.
Sull'omertà, l'ipocrisia e la menzogna non crescono comunicazione e progresso sociale, cresce solo ignoranza e sopraffazione.
Danzatrici del ventre,cubiste ,semplici donne o uomini che fanno spettacolo per se stessi della propria naturale individualità senza bisogno di un palcoscenico, sono attività ed espressioni pienamente legittime, ma che poco hanno di una cultura idonea a portare progresso al paese di Turi, e nulla di più di una partita di calcio o di un film proiettato.
Noi abbiamo imparato che cultura è soprattutto occuparsi dei problemi di chi è costretto dalla mancanza di lavoro e altri mezzi a non poter scegliere se dedicarsi a danzatrici del ventre, cubiste o normali bellezze dal vivo.
Noi di questa decantata associazione abbiamo saputo dai residenti di quella martoriata zona di Piazza Chiesa, che prima ancora delle danzatrici c'è stato un vero e proprio comizio di presentazone di un (ennesimo) nuovo futuro partito; che nel circolo c'è una parente stretta di chi in quelle serate occupa illecitamente la strada ostruendo ogni passaggio ai residenti.
Cultura per noi è aiutare quei residenti nella battaglia per la tutela dei loro diritti violati dai prepotenti.
Cultura per noi è denunciare e smascherare l'assegnazione da parte dei vigili a se stessi dei soldi per il censimento dell'agricoltura, e aver costretto il comune ad un regolare bando per il censimento dela popolazione.
Cultura per noi è denunciare i mafiosi del cemento che stanno depredando e distruggendo l'economia e la vita nel nostro paese.
Lasciamo ad altri la cultura qualunque(quandanche colorita di un bistrattato stemma di falce e martello),che si accontenta di spettacoli, danze e commemorazioni, e resta passiva e omertosa sul palcoscenuico della vita sociale, nel quale sogna di assurgere a protagonista del proprio nulla.
Citazione
 
 
Juuza
#12 Juuza 2011-08-01 15:21
x Baaaaaaaaaaaa
le danzatrici sono state assolutamente professionali e rispettose verso la chiesa madre e nei confronti dell'intera città di Turi, che ha dimostrato ampio gradimento. Il tuo commento è fuori luogo e ingiustamente denigratorio, non si può paragonare un'esibizione artistica e millenaria come la danza del ventre ad un mero spettacolo da night club. Prima di parlare bisogna conoscere, e tu hai dato sfoggio della tua immensa ignoranza. Chiedere scusa alle danzatrici che ci hanno messo volontà e passione può essere una buona idea.
x bho
Non era obbligatorio assistere all'esibizione. Buona parte di Turi ha mostrato interesse e voglia di conoscere. Chi non voleva non ha assistito, ma ciò non toglie che la cultura non deve essere ostacolata, ma resa disponibile a tutti.
Citazione
 
 
Evoluzione
#11 Evoluzione 2011-08-01 15:11
caro lo.ga non ho nessuno dei problemi di cui tu parli, cosa centra pero con quello che dicevo me lo devi spiegare... Io non criticavo lo spettacolo ne l'arte, ci mancherebbe, dicevo solo che il processo di evoluzione culturale a.turi e' molto lungo.... Tutto il resto neanche a spiegarlo troppo difficile per voi. Rimanete ciechi che forse e' meglio.
Citazione
 
 
hathor
#10 hathor 2011-08-01 02:54
MORALISTI IGNORANTI!!PRIMA DI GIUDICARE GUARDATEVI...c'è ben altro schifo in giro che una danza eseguita con eleganza e RISPETTO dinanzi a una CHIESA!!!!
Citazione
 
 
hathor
#9 hathor 2011-08-01 02:50
CARISSIMO/A ha assistito per caso allo spettacolo???...non mi sembra perchè se ci fosse stato/a avrebbe notato/a che le ballerine sono state professionali...NON HANNO ESEGUITO UN'ESIBIZIONE SCORTESE a nessuna persona presente all'evento ne tanto meno ALLA CHIESA!!!
Citazione
 
 
hathor
#8 hathor 2011-08-01 02:10
lo spettacolo orientale non è stato assolutamente osceno!!!prima di giudicare informati sulla veraorigine della danza del ventre e abnche su come si espongono le ballerine...NON ERA ASSOLUTAMENTE UNO SPOGLIARELLO SOLTANTO PURA ARTE!!!
Citazione
 
 
hathor
#7 hathor 2011-08-01 02:08
danza del ventre???non vedo cosa ci sia di male...le ballerine non SI SONO SPOGLIATE...non sono delle cubuste!!!
Citazione
 
 
titolulo
#6 titolulo 2011-07-30 20:38
e voi dov'eravate?
lo spettacolo della danza è stato molto sobrio e rispettoso del luogo.
come al solito a Turi ci sono i detrattori a prescindere e sicuramente sono i soliti noti anonimi chiacchieroni o bandisti
Citazione
 
 
bho
#5 bho 2011-07-30 15:57
Turi non ha bisogno di nulla,per i turesi va bene così. Turi è un paese tranquillo e così deve rimanere. Non importa se si costruisconi palazzi e palazzoni, se viene gente di fuori ad abitare, chi se ne importa. Se a qualcuno non va bene possono sempre rivendere e andarsene da dove sono venuti. Servizi, cultura,spettacoli, mica è roba che si mangia.E' chiaro il concetto?
Citazione
 
 
Filippo Losacco
#4 Filippo Losacco 2011-07-30 14:19
Di dietrologia si muore......tutto quel che promuove cultura, arte è un toccasana per questa comunità, da qualunque direzione provenga.
Le aspirazioni politiche di chi le ha organizzate non le conosco, non mi interessano e non riducono il giudizio positivo verso tutti gli sforzi per offrire spazi di aggregazione sociale.

Certo, sarebbe squallido se tutto questo impegno si concludesse il giorno dopo le elezioni.

Resta il fatto che qui a Turi c'è urgenza di cultura, specie quando leggo che c'è ancora qualcuno che si pone il problema di una danza del ventre davanti ad una chiesa......
Citazione
 
 
Lo.Ga.
#3 Lo.Ga. 2011-07-30 13:54
x evoluzione
magari ti farebbero comodo avere anche un po' di soldi,una bella macchina e una bella donna per risolvere i tuoi problemi:-)
A conversano c'e' una chiesetta con il santo Flaviano li' si accolgono le tue preghiere.
x baaaaaaaaaaaaaa
La danza del ventre e' una delle discipline dell'arte chiamata danza,per offrirti questo spettacolo c'e' stato un impegno di una associazione e delle spese elargite da uno sponsor.
Dio essendo il prima artista della storia,non giudica il proposito,ma la malizia dell'uomo nel travasare quel proposito.
Quindi chi ha peccato l'arte o tu?
Quello veramente da rivedere e' il palco posto davanti all'accesso del centro storico nel periodo della festa di Sant'Oronzo,l'occultamento di questo fa' perdere ai turisti o visitatori di paesi limitrofi un'occasione d'oro per visitare il nostro Ce.St.
saluti
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI