Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

LE INCERTEZZE RESTANO E SI MOLTIPLICANO

mensa

Riceviamo e Pubblichiamo.

 


CI SONO REFETTORI O NO?????

 

Col passare dei giorni non si capisce se noi genitori assistiamo ad uno spettacolo in cui, col fumo artificiale, cercano di illuderci e confonderci, o riceviamo risposte certe e concrete dalle Istituzioni e dall’Assessore alle Politiche Scolastiche che dovrebbero essere preposti a fornircele.

Non avendo alcun dubbio che la ditta Ladisa di Bari fornisca le garanzie adeguate in merito alla preparazione e trasporto degli alimenti in quanto, in qualità di Impresa, non sarebbe neanche ammessa alla partecipazione del bando, l’Assessore Cazzetta ben comprende che il nocciolo della questione sono i locali in cui questi alimenti vengono manipolati e somministrati. Essendo i servizi di preparazione e trasporto forniti dalla ditta Ladisa con locali e mezzi di loro proprietà, e sicuramente inseriti nella loro DIA, il problema nasce con la manipolazione e somministrazione del prodotto finale nelle nostre scuole. L’erogatore del servizio, al momento in cui il cibo viene scaricato dal furgone isotermico e,  giustamente, deve essere manipolato e distribuito in locali idonei da personale idoneo ed all’uopo formato, diviene il Dirigente Scolastico ed il Comune di Turi in qualità di proprietario dei locali ed informato degli eventi in quanto compartecipante alla spesa del famoso buono pasto. Avvenendo le quattro fasi in locali ben distinti e sotto la responsabilità di soggetti ben distinti, la DIA della ditta Ladisa sicuramente si ferma alle proprie competenze e responsabilità. E per il resto???? È quella la parte che l’Assessore Cazzetta dovrà spiegarci. Ma non girando intorno al problema tirando in ballo Imprese come la Ladisa e futuri servizi come specchietti delle allodole. Vogliamo risposte che non tirino in ballo altre situazioni e soggetti. Assessore, ci parli di dove venivano consumati i pasti. Ci sono refettori o no? Per quanto concerne il servizio mensa per una sola classe delle primarie per l’anno scolastico 2011/2012, già sappiamo che è stato allestito un refettorio e si stanno chiedendo le autorizzazioni necessarie, DIA compresa. Non cerchi di coprire con questo futuro e piccolo servizio tutto il resto.

Comunque, resto in attesa che il Comune, nella persona del Sindaco Dott. Gigantelli e dell’Assessore alle Politiche scolastiche Sig. Cazzetta diano un riscontro, un cenno, una risposta, a questo punto quello che vogliono, alla mia nota pervenutagli il 10 maggio scorso.

Il Dirigente Scolastico e la Asl Bari lo hanno fatto. Il Comune resta l’unico Ente inadempiente ….. chissà perché …… eppure i trenta giorni sono passati.

E non ditemi che devo fare richiesta di accesso agli atti,  ne ho una depositata da più di un anno.

E la trasparenza dov’è ……… l’Assessore alla trasparenza dov’è ……. esiste qualcuno che risponda con una lettera firmata, protocollata e concreta????

Di Lauro Gianpaolo


 

Commenti  

 
conan
#2 conan 2011-07-14 12:11
sic et simpliciter:
la situazione illustrata dal sig. Di Lauro è (tra le tante) emblematica di come viene amministrato il comune turese.
Trasparenza? e chi è costei?
purtroppo ci sono tanti politici che vendeno solo ed esclusivamente "fumo e specchietti" e che meriterebbero altro.
Citazione
 
 
bho
#1 bho 2011-07-13 16:20
Il genitore in questione ha tutta la mia stima e il mio rispetto. Penso che cercare di comunicare con le istituzioni per affermare un proprio diritto senza demordere sia un atto che ogni cittadino dovrebbe compiere. Soprattuto se la cosa riguarda il benessere dei bimbi.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI