Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

VIA CASAMASSIMA. I COMMENTI DEI CITTADINI

lavori_stradali_2

lavori_stradali_1

Arriva l'estate e partono i lavori stradali. Sono ormai diverse settimane che continuiamo a 'raccontarvi' di cantieri stradali che interessano diverse zone della nostra cittadina ma non possiamo ovviare alle continue lamentele dei turesi stanchi di dover cercare la strada per raggiungere la propria meta.

"Turi è ormai bloccata" - commenta qualcuno, indicando i lavori che da qualche giorno avanzano da via Casamassima a via Massari, chiudendo l'accesso alla villa comunale. Il problema, come ci fa notare un nostro lettore, è soprattutto per i forstieri o per gli autobus. "I primi non sono avvisati opportunamente da una regolare segnaletica di percorso alternativo e non sanno come procedere; i secondi, invece, non possono svoltare in vie più strette e sono necessitati a fare un lunghissimo giro per proseguire nella direzione desiderata."

La speranza, come molti turesi rimarcano, è che vengano finalmente sistemate le strade interessate attualmente dai lavori e che non si intervenga, nuovamente, tra qualche mese, con nuovi lavori che bloccano le strade. "Ci auguriamo che chiudano anche tutti quei buchi che rendono la le vie percorsi di guerra e che finalmente si dia a Turi un'immagine diversa di quella che ha oggi".

Commenti  

 
francesco888888
#9 francesco888888 2011-07-08 12:04
l'importante e che una volta terminati i lavori l'asfalto sia lasciato a regola d'arte.
Citazione
 
 
TURITRIBE
#8 TURITRIBE 2011-07-08 09:20
E poi, provocazione, perchè non richiedere a centinaia richieste di risarcimento per i danni subiti derivanti dalla percorrenza delle strade, in stato di abbandono?
La normativa è leggermente cambiata....in passato era il conducente che doveva dimostrare in tutto e per tutto di aver evitato in ogni modo l'insidia presente (a Turi sarebbe impossibile, tranne che volare), oggi la discolpa è affidata all'Ente gestore della strada in questione....e sinceramente non so in che modo sarebbe possibile farlo.
Anche se poi è il cane che si morde la coda perchè poi le eventuali spese legali sarebbero a carico del contribunete, tutti Noi.
DELL'AERA Graziano.
Citazione
 
 
TURITRIBE
#7 TURITRIBE 2011-07-08 09:14
La situazione comica del manto stradale di buon 90% delle vie del Comune di Turi, sono esattamente l'antitesi del pensiero e del commento di Snoopy.
Si parla di organi di controllo.........dove sono?
Chi deve verificare la sistemazione a regola d'arte delle opere realizzate?
E torniamo cosi al problema delle gare d'appalto realizzate con il massimo ribasso, dove si legina sui materiali e sulla sicurezza. Com'è che si dice? Tanto spendi tanto mangi...
DELL'AERA Graziano
Citazione
 
 
c.s.
#6 c.s. 2011-07-07 23:07
e di via conversano,ne vogliamo parlare???????????????????????????????? i lavori dovevano terminare a fine giugno,ma sono bloccati da metà maggio e ovviamente la strada è ancora bloccata!
Citazione
 
 
Ruby
#5 Ruby 2011-07-07 11:38
Ottimo commento di Snoopy,purtroppo qui si naviga nel deserto,c'è da scapparsene di notte.L'AMMINISTRAZIONE è latitante,gli organi di controllo tutti a mare e viva l'ITALIA.Però........c'è sempre un però.
Citazione
 
 
pazienza!!
#4 pazienza!! 2011-07-07 10:10
E daiii!!!abbiamo reclamato tanto per le sistemazioni varie...abbiate pazienza...la manovalanza ha bisogna dei suoi tempi ma,sopratutto non mettiamogli fretta..potrebbero non collegare bene i tubi e quindi ricominciare con gli scavi..questo noo!! ;-) :roll:
Citazione
 
 
SNOOPY
#3 SNOOPY 2011-07-07 09:14
Tutte le ditte che per vari committenti devono eseguire lavori di scavi su strade comunali, devono ottemperare alla richiesta del permesso a scavare.In questa fase devono indicare i tempi di esecuzione e richiudere gli scavi a regola d'arte e per tratti ben precisati; devono richiedere planimetrie o indicazioni certe di opere già esistenti; devono pagare l'occupazione del suolo pu.;alla fine dei lavori devono richiedere il certificato di ripristini effettuati a regola d'arte.I ripristini a regola d'arte consistono nel riempimento degli scavi con stabilizzato pistonato ed innaffiato a strati sino al livello stradale, successivamente si scava nuovamente per circa venti centimetri e per dieci in più ai lati dello scavo tanto da formare un coperchio di cemento che sovrasta lo stesso compreso i dieci centimetri dei due lati.Sul cemento si effettua il ripristino bituminoso.N.B. se per efettuare gli scavi la ditta usa cingolati e non gommati ha l'obbligo di ripristinare anche i tratti di strada interessati da eventuali cedimenti o abrasioni.L'ufficio tecnico prima di rilasciare il certificato deve essere sicuro che ciò è stato realizzato assumendone le relative responsabilità.Il materiale di risulta dagli scavi deve essere tempestivamente trasportato a discariche autorizzate ciò per evitare che ricada più o meno volontariamente negli scavi da ripristinare.
Citazione
 
 
bho
#2 bho 2011-07-07 08:51
non potete neanche immaginare a quanti automobilisti stranieri ho dovuto spiegare la via per poter imboccare un'altra strada e poi un'altra ancora per poter uscire da turi e raggiungere la loro meta. MANCANO DEI CARTELLIIIIIIIIIIIII!
Citazione
 
 
GiovanniPaolo78
#1 GiovanniPaolo78 2011-07-07 08:37
Il problema a Turi non è solo in quella strada ma è un problema generale di tutte le strade, tutte piene di buche e se non si fa lo slalom per scanzarle si rischia di danneggiare la propria macchina.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI