Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

LA FIDAS IN WORKSHOP A GIOIA DEL COLLE

donazione-e-facebook-pp

CIMG7841

Si è svolto a Gioia del Colle, sabato 18 giugno, il seminario di comunicazione sociale sul tema “Donare il sangue nell’era di Facebook”, organizzato dalla FIDAS di Gioia del Colle.

 

L’invito, esteso a tutta le sezioni della provincia di Bari, aveva come obiettivo evidenziare l’importanza dei nuovi mezzi di comunicazione per la diffusione di tematiche come la donazione del sangue.

Alla giornata, svolta nel 1° C. D. “Mazzini” di Gioia del Colle, hanno partecipato, oltre ad una ristretta rappresentanza turese, con la sempre instancabile Enza Mercieri, anche la presidente della Federazione Pugliese Donatori Sangue, Rosita Orlandi, il Sindaco di Gioia, Piero Longo e il prof. Francesco Pira docente di comunicazione e relazioni pubbliche dell’Università degli studi di Udine.

Importanti contributi sono stati evidenziati dalla presidente del gruppo gioiese, Maria Stea, che ha moderato la mattinata, e dal gruppo locale, tutti mossi dalla necessità di aprire e far conoscere il mondo FIDAS a chi ancora “teme” l’ago e il sangue.

CIMG7844

La donazione, che non si esaurisce con il semplice atto, racchiude uno stile di vita dedito all’attenzione della propria salute e degli altri.

Ma come fare per diffondere questi messaggi? Nell’era del virtuale, del messaggio lasciato in bacheca, dell’email, delle frasi telegrafiche, il linguaggio giovanile ha assunto altre forme e nuove immagini. È per questo che risulta quindi necessario sviluppare nuove “applicazioni” per far avvicinare al mondo dei più piccoli il concetto di solidarietà, di superamento dell’indifferenza e della sfida alla paura. “I social network sono luogo di elezione delle relazioni dei digitali nativi, i donatore di sangue del domani – dichiara Pira nel suo intervento. Il volontariato e l’impegno sociale possono essere la risposta ad una ricerca di partecipazione, ma bisogna esserci, mettersi in contatto ed essere disposti a mettersi in discussione”.

Obiettivo è creare una nuova generazione di donatori, magari riconosciuti ed uniti dal messaggio che “donare è vita”. Arrivare su tutti i canali, anche con video o spot pubblicitari, sarà il proposito che la FIDAS si prefigge e che mai stancherà di celebrare il motto “e se donassi anche tu!”.

Nel pomeriggio ha avuto luogo un laboratorio riservato ai dirigenti della Fidas locale e provinciale coordinato da Pira per realizzare un video utile a comunicazioni alternative in rete per promuovere la donazione del sangue.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI