Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

26 GIUGNO: DONAZIONE FIDAS

fidas

fidas_-_CopiaDomenica 26 Giugno, l'Associazione Turese FIDAS, invita la cittadinanza alla donazione del sangue.

In via P. De Donato Giannini, il gruppo di volontari, accoglierà soci e non alla giornata di donazione, per rispondere alle richieste di sangue che nel periodo estivo aumentano.

L'appuntamento è quindi per domenica 26.

Commenti  

 
jorge
#5 jorge 2011-06-27 10:16
preferisco andare a donare alla banca del sangue a putignano,,,,,si xde troppo tempo a turi....
Citazione
 
 
GiovanniPaolo78
#4 GiovanniPaolo78 2011-06-25 00:20
@ kaone: E' l'omofobia dei medici che li rende ignoranti perchè da medici dovrebbero sapere che chi potrebbe essere sieropositivo potrebbe anche essere un etero, purtroppo nella società italiana vedono l'omosessuale come una cosa fuori dall'ordinario, proprio non vogliono rendersi conto che come l'eterosessualità anche l'omosessualità, intersessualità e transgenderismo fanno parte della natura.

Due sono le cose, o il medico realmente pensava che potevo essere sieropositivo oppure temeva che potevo infettare anche gli eteri con la omosessualità tramite la trasfusione di sangue.

Roba da pazzi. :sad:
Citazione
 
 
kaone
#3 kaone 2011-06-24 15:02
Ovviamente è una grande ingiustizia. Ma c'è proprio una legge che lo prevede o l'esclusione è a discrezione del medico del momento?
Citazione
 
 
GiovanniPaolo78
#2 GiovanniPaolo78 2011-06-24 11:02
[perchè non vieni al Poliambulatorio e segui nuovamente la regolare procedura? La fidas accoglie tutti, poi sta nel lavoro dei medici trasfusionisti decidere ...]

Certo, andrò a informarmi e se l'esito sarà positivo allora sarò felicissimo di aiutare i più bisognosi.
Citazione
 
 
GiovanniPaolo78
#1 GiovanniPaolo78 2011-06-23 22:38
Voglio raccontare una cosa, 2 anni fa, volevo donare il sangue, ammetto che donare il sangue è un bellissimo gesto che un umano possa fare, dare la possibilità di vivere a chi purtroppo e meno fortunato di noi e io mi sentivo orgoglioso di me stesso per questo atto che stavo per fare con il cuore.

Appena sono entrato nel camper di volontari per la donazione del sangue, mi fecero delle domande nella quale io rispondevo con estrema sincerità, volevano sapere se faccio uso di sostanze stupefacenti ed io ovviamente rispondevo di no, volevano sapere se faccio uso di farmaci ed io ovviamente rispondevo di no, volevano sapere se bevo alcolici ed io gli rispondevo che sono astemio, insomma, tutte le domande possibili immaginabili, appena hanno saputo che sono gay, loro mi tolgono il laccio emostatico dal braccio che mi stavano per mettere l'ago e mi dicono che non posso donare il sangue perchè sono un soggetto a rischio di infezione HIV.

E' stato davvero inutile la mia protesta per fargli prima di tutto capire che come potrebbe essere un omosessuale infetto di HIV, lo potrebbe anche essere una persona eterasessuale nello stesso modo.

Io fortunatamente sono un soggetto sano ma ogni volta che vedo dei camper che raccolgono sangue, io mi tiro indietro per non avere un altra delusione.

[perchè non vieni al Poliambulatorio e segui nuovamente la regolare procedura? La fidas accoglie tutti, poi sta nel lavoro dei medici trasfusionisti decidere ...]
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI