Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

BASTA POCO PER USCIRE DALLA PALUDE …

foto_campo

Ciliege, ciliege, ciliege. Bigarreau, Forlì, Giorgia, Ferrovia. Prezzi bassi, poche Ferrovie, anticipo sì, anticipo no. A quel magazzino la bilancia mi ha fatto "dimagrire" di quattro chili. Miracolo!! Dalla dieta mediterranea esporteremo la "dieta della bilancia". Dai primi di maggio a fine giugno è e sarà questo il "lietmotiv" turese. Dopo le lunghe ed estenuanti code per "incassare" l’ex Oro Rosso, tutti al "mare a mostrar…".  Il pensiero dopo sarà rivolto alla "festa Grande" che verrà, a chi ha acquistato il Milan, l’Inter e la Juventus. A chi vincerà i "tituli". Che bei mesi per gli amministratori del nostro comune!! Il bilancio, il PUG… tutto sembra procedere bene e con ritrovata armonia, tanto la gente ha altro a cui pensare. Questo è il pensiero del Sindaco e dei vari assessori. Ma così non è!!

Il nostro giornale "La voce del paese", nel numero 13 del 06 maggio 2011 annunciava che la "giunta" aveva deliberato circa diciottomila euro per sistemare il campo sportivo comunale. Evviva! Addirittura era stato garantito che i lavori sarebbero terminati a fine luglio.

Il progetto è stato redatto dal geometra comunale Cicala e la gara per aggiudicare i lavori è andata deserta. Nessuna "ditta", di quelle invitate, ha ritenuto opportuno eseguire i lavori progettati.

Ma come, si parla di crisi del mondo-lavoro, aziende che chiudono, operai licenziati e ditte invitate fuggono dalla gara? Perché? Si "sussurra" che le "ditte" hanno interpretato male il bando e i lavori da effettuare. Ma… vedremo cosa accadrà lunedì 06 giugno quando le "ditte" invitate, sembra quattro o cinque, chiarito l’equivoco, presenteranno l’offerta.

Vediamo quali sono i lavori.

Pulizia pista podistica; recinzione in rete metallica; fornitura di due panchine; rigenerazione del tappeto: pulizia superficie di gioco, aratura meccanica, rizollatura, compattazione e posa in opera di materassino sabbioso.

Certo che questo rinvio ha alquanto innervosito il delegato allo sport dott. Piero Palasciano che, non per impegni professionali, lunedì 30 maggio non si è presentato alla riunione della maggioranza.

Addirittura il dott. Palasciano mi ha confidato di un incontro avvenuto martedì 31 maggio con il vice Sindaco ed ha suggerito, o meglio, preteso, che l’Amministratore stipulasse con il Credito Sportivo un finanziamento necessario alla sistemazione di tutti gli impianti sportivi. Ecco come si "esce dalla PALUDE".

Analizziamo a cui fa riferimento il delegato allo sport. Campi da tennis, campo da calcetto, campo polivalente. Ma questi impianti non sono stati risistemati 18 mesi or sono? È vero, il progetto era dell’Amministrazione De Grisantis, ma i lavori sono stati conclusi con l’amministrazione Gigantelli. Ci sono stati i controlli? Chi ha controllato? Chi era l’assessore allo sport? Chi era il progettista? Quanto è costato?

Dando uno sguardo alle altre strutture sportive, non possiamo e non dobbiamo dimenticare che questa Amministrazione ha deliberato la "costruzione" della pista ciclabile in via Cisterna. Oggi quella pista non è degna del nome "ciclabile". È costata novantamila euro e l’artefice è stato l’ex assessore di maggioranza, ora consigliere all’opposizione, dott. De Novellis. Generalmente, basta recarsi alla vicina Sammichele, dove le piste sono bene diverse dalla nostra. La nostra è senza barriere di delimitazione ed altri accorgimenti per la sicurezza; abbiamo esclusivamente delle linee di colore giallo e la segnaletica.

L’opinionista , in male fede, si chiede: Novantamila euro per il colore, o meglio, per la pittura? E quanto costa questo colore??!! Ed ora dov’è andata a finire? Qualcuno ci deve dare le dovute risposte.

E il punto Sport in via Casamassima? Costa centomila euro, di cui cinquanta verserà la Provincia, perché non viene utilizzato? Perché il Palazzetto dello Sport, dopo cinquanta anni di attesa, consegnato 18 mesi fa, non è stato ancora inaugurato? Ci sono problemi di agibilità? Pensiamo di no!?

Caro delegato allo Sport, dott. Piero hai visto quante "rogne" ti sei preso? I problemi non sono sorti nei sei mesi della tua delega, ma vengono da lontano. Chiedi a chi ti ha preceduto. Conoscendo le tue grandi doti di atleta sappiamo benissimo che non ti arrenderai, ma la tappa non è lunga, durerà altri undici mesi, come taglierai il traguardo? In bocca al lupo!

Commenti  

 
Ruby
#1 Ruby 2011-06-07 17:47
Non ci sono parole....................
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI