Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

UN NUOVO NOME PER LA BANDA CITTADINA

processione_12

Si sono svolte martedì 24 maggio presso la parrocchia Maria SS. Ausiliatrice la celebrazione della festa liturgica dedicata a Maria Ausiliatrice e la commemorazione di Don Giovanni Cipriani, attraverso la proclamazione della nuova intitolazione della banda musicale cittadina. La parrocchia  Maria SS. Ausiliatrice ha reso omaggio a Maria, titolare della parrocchia, e di San Giovanni Bosco, fondatore della sua devozione.    S. Giovanni Bosco, nato il 16 agosto 1815 presso Castelnuovo d’Asti e ordinato sacerdote nel 1841, fu il più grande devoto e propagatore del culto a Maria Ausiliatrice, la cui festa era stata istituita sotto questo titolo qualche decennio prima da papa Pio VII il 24 maggio 1815 in ringraziamento a Maria per la sua liberazione dalla ormai quinquennale prigionia napoleonica.

La festa liturgica ha avuto inizio la mattina del 24 maggio alle ore 8,30 con la celebrazione della Santa Messa, a cui sono seguiti alle ore 16.30 la recita del Santo Rosario e alle ore 17.30 la Messa solenne, terminata con l’avvio della processione, portante la statua della Madonna Ausiliatrice e di san Giovanni Bosco, lungo le vie del paese. Diversamente da quanto accaduto negli anni scorsi, la conclusione della processione non è stata contraddistinta dalla tradizionale festa civile nel cortile dell’oratorio a causa del lutto per il decesso di don Giovanni Cipriani.

Tuttavia la processione, caratterizzata dalla presenza di gran parte dei bambini che hanno ricevuto nelle domeniche scorse il dono della comunione, si è conclusa nell’atrio dell’oratorio con una cerimonia commemorativa dell’importante figura di don Giovanni Cipriani, durante la quale, alla presenza del Sindaco, Vincenzo Gigantelli e degli Assessori alla cultura e all’istruzione, è stata svelata la nuova denominazione della banda cittadina: Banda Musicale Cittadina “Don Giovanni Cipriani”.

“Don Giovanni è stato per tutti noi un forte punto di riferimento – ha ribadito Renzo Volpicella, portavoce di tutti i componenti della banda musicale - un uomo semplice con grandi capacità di aggregare e coinvolgere ragazzi, giovani e adulti. Un uomo in grado di trasmettere i valori, quelli forti, sani e importanti della vita. Se Don Giovanni nel lontano 1950 non avesse fondato l’Oratorio, probabilmente la banda cittadina non sarebbe mai esistita, per questo gli dobbiamo dire grazie. È proprio in suo onore che noi componenti della banda vogliamo continuare a tenere in vita, con l’orgoglio che da sempre ci contraddistingue, quello che ha creato nel 1963. Grazie di tutto, ti porteremo sempre nei nostri cuori”. Nel corso della serata è stato più volte specificato che il nome dell’Associazione Musicale Maria SS.Ausiliatrice resta tale mentre è il nome della banda musicale a cambiare, riportando il nominativo del suo fondatore.

“A Dio, piacendo all’anno della morte di Don Giovanni - ha dichiarato il parroco don Maurizio Caldararo - vorremmo presentare delle opere. Lo faremo con molta semplicità e con molta umiltà così come era Don Giovanni”.

La cerimonia di commemorazione della figura di Don Giovanni si è conclusa sulle note di Vita Gaia del maestro G.Coggi eseguita dalla banda musicale cittadina “Don Giovanni Cipriani”.

Commenti  

 
sofia senior.
#1 sofia senior. 2011-05-31 13:35
grazie Turi :lol:
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI