Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

LA PROTESTA PROSEGUE. LA VOCE DEL GENITORE

sc_3

Continuiamo ad ospitare sulle nostre pagine la protesta che sta investendo la scuola primaria turese. Anche questa settimana, il genitore Di Lauro Giampaolo ha voluto far sentire la sua voce in risposta alla posizione presa dagli organi scolastici.

Continua a ribadire il motivo per il quale il dirigente scolastico non abbia avviato la procedura indicata in sede ci Consiglio, già all’inizio della sua carica e domanda, attraverso la lettera, se la scuola turese sia rimasta ferma a 20 anni fa. Ci sono stati tutti i controlli delle strutture? “Ognuno, aggiunge, deve prendersi le sue responsabilità”. “Oggi – prosegue- il Dirigente Scolastico, come datore di lavoro (secondo il D.M. 21/06/1996 n.292) ha l’obbligo di preservare la sicurezza e l’aspetto igienico – sanitario della sua scuola. Sicuramente - aggiunge infine – non può conoscere tutto in maniera precisa e puntuale, quindi a lui devono riferire i Docenti che sono i responsabili delle diverse classi”.

Vi proponiamo la lettera del sig.r Di Lauro giunta in redazione.

 


"In merito a quando pubblicato a pagina 13 in data 20 maggio 2011 “PROPOSTE CHE RISPONDONO ALLE DISPOSIZIONI NORMATIVE” è appena il caso di sottolineare che uno dei miei due figli ha frequentato per due anni la scuola dell’infanzia in questo Comune nel plesso di via Ginestre. In entrambi gli anni ai genitori è stato detto che i bambini mangiavano nel salone posto come ultima stanza a destra dell’entrata. Naturalmente, in questi due anni c’è stata la buona fede  verso la Pubblica Amministrazione Locale e l’Istituzione Scolastica e, per me, quel salone era sicuramente il refettorio. Certamente, se avessi saputo qualcosa non sarei restato con le mani in mano a guardare. Purtroppo nel 2011 non funziona lo “scarica barile” non si può colpevolizzare una persona che scrive e chiede delucidazioni come per norma previsto a vantaggio di chi è restato inerme per tanto tempo. Tra chi dovrebbe essere a conoscenza dello stato dei luoghi, oltre agli Insegnanti ed  al Dirigente Scolastico come disposto da previsione normativa, all’ Amministrazione Locale quale Ente proprietaria degli stabili, prima del genitore (che può anche non interessarsene ….. fino ad un certo punto) c’è la massima rappresentanza dei genitori in Consiglio di Circolo che, certamente, vive più intensamente e da vicino le problematiche della scuola e dei locali stessi…………….

Senza elencare i vari Decreti che sin dal lontano 1975 dettano i limiti e le responsabilità imposti dalla normativa scolastica ai Dirigenti Scolastici nella formazione delle classi, onde evitare trasmissione di malattie infettive (virus e batteri) e dei parassiti (pediculosi) e cagionare in generale danni alla salute dei bambini per sovraffollamento rispetto alla metratura a disposizione, pericolo di sicurezza incendi ecc…… , è da valutare che dal punto di vista amministrativo tali eventi comporterebbero la decadenza della validità del certificato di agibilità e del certificato di prevenzione incendi rilasciati sulla base della effettiva planimetria e delle dimensioni delle aule e della scuola.

E le norme UNI a riguardo degli arredi? Non ci pensiamo proprio ….. è meglio.

Vogliamo affermare che siamo fermi al 1975??? Io spero di no anzi, sono sicuro che non lo siamo.

Nel caso invece di aule di dimensione inferiore a quelle previste dalla Legge, l’ Istituzione Scolastica, assolto l’obbligo di inoltro della richiesta all’Ente competente in merito ai lavori di adeguamento degli edifici, attrezzature, impianti, ecc… (per la così detta messa a norma) ha l’obbligo di adottare, senza aspettare l’evento dannoso per l’utenza, le misure alternative al fine di garantire un’equivalente livello di sicurezza in attesa dell’esecuzione dei lavori e, cioè, la proporzionale riduzione del numero degli alunni per classe.

E nel caso di eventi dannosi cosa succede se non viene attuato quanto già detto? Lo abbiamo visto in altre scuole d’Italia…… come minimo nessuna assicurazione coprirà il danno e se va bene qualche sentenza di condanna che comunque non serve a riparare il danno.

Ma noi non vogliamo questo, vogliamo che l’evento dannoso, da qualsiasi cosa dovuto, sia evitato adottando tutte le misure previste.

Ma chi ha messo in giro la voce che la scuola ha bisogno di manutenzione straordinaria ed ordinaria, che la composizione delle classi sembrano risultare inadeguate sotto il profilo strutturale dell’accoglienza e degli spazi?

Chi ha chiesto  di conoscere se in tutti i plessi scolastici (infanzia e primaria) gli ambienti/aule predisposti sono da ritenersi idonei dal punto di vista igienico sanitario e di accoglienza e permanenza (sicurezza, salubrità, luminosità e capienza)?

E chi ha invitato l’Ente Locale (Comune) ad individuare spazi adeguati e rispettosi dei bisogni/necessità dei bambini?

Io certamente NO in quanto non ero a conoscenza di tutto questo.

A conti fatti questo vuol dire che i nostri figli fino ad oggi non sono stati ospitati in locali con spazi adeguati e rispettosi  e magari con problemi igienico sanitario, di sicurezza , di salubrità, di luminosità e di capienza. In locali che hanno bisogno di interventi di manutenzione straordinaria ed ordinaria.

La lettera in cui  è scritto questo è del Circolo Didattico “DE DONATO GIANNINI” datata 11 maggio 2011 a firma del Dirigente Scolastico Prof. Giuseppe VERNI’ inviata a me per conoscenza  e come comunicazione urgente agli Enti competenti.

E nessuno sapeva niente..……

Lascio a voi i commenti………. Ma Totò avrebbe detto   “MA MI FACCIA IL PIACERE”

 

 

DI LAURO Gianpaolo"

 

Commenti  

 
ma kè!!
#12 ma kè!! 2011-06-01 21:00
Di Lauro deduce male.....ma lasci svolgere il lavoro d'insegnante a chi di competenza ...a parte il fatto che state facendo una pessima figura difronte un dirigente che sul loco è solo da 10 mesi...più che criticare trovate un punto d'incontro e un volervi conoscere a vicenda...state ad attaccare senza cercare confronti diretti ,lettere su lettere ma cosa significa...resto basita ....e per sua informazione ,i miei figli frequentano ed io voglio conoscere le proposte apprezzandone le qualità e non attaccando.***..poco :P ospitali ...*** fini hèèè!!!dai...hèè!dai hèè! :P :cry: :lol: :D
Citazione
 
 
pensando pensando
#11 pensando pensando 2011-06-01 17:45
I genitori dovevano essere interpellati,non si tratta di didattica ma del cibo dei nostri filgli!
Citazione
 
 
di lauro
#10 di lauro 2011-06-01 13:42
deduco che "ma kè" sia un'insegnante e, se la pensa così, siamo proprio a cavallo. Ci vogliono i maltrattamenti per intervenire e chiedere delucidazioni? Non credo sia proprio così. I tempi sono cambiati. Mi permetto di chiederle, qualunque lavoro svolga nella sua vita di aggiornarsi e, magari, anche in fretta. Ci siamo fidati fino ad ora...... e se i risultati sono questi.... PER VOSTRA INFORMAZIONE IL CONSIGLIO DI CIRCOLO AVEVA GIA' APPROVATO CON LA DELIBERA 12 LO SPUNTINO VELOCE. Hanno fatto un passo indietro solo dopo che le acque si sono mosse. E' tutto documentato con protocolli ufficiali agli atti della scuola. Chiedetene l'accesso.
Citazione
 
 
ma kè!!
#9 ma kè!! 2011-06-01 12:00
Di Lauro e tutti gli accompagnatori di pensiero,dovreste fare i genitori...lasciate fare ai professori e dirigenti il loro lavoro....possono mai venire loro a dirle-vi-se svolto bene o meno il vostro mestiere??come mai non siete professori e dirigenti?vi rispondo,perchè non è una vostra professione.!! Ma fatemi il piacere!! :P :sad: ,mandate i vostri figli a scuola fidandovi dell'operato ,alla fine si vuole fare qualcosa in più al passo con i tempi...poi vi lamentate che siamo indietro rispetto ai paesi limitrofi...praticamente fatevi i fatti vostri..alla fine non ci sono maltrattamenti e via di seguito...*** :sad: :P
Citazione
 
 
perplesso
#8 perplesso 2011-06-01 08:56
Mio figlio non vede l'ora di tornare a casa, di rilassarsi e mangiare un bel piatto di pasta,è una proposta quella del pranzo veloce che mi lascia allibito!
Citazione
 
 
dinosauro
#7 dinosauro 2011-06-01 08:45
la scuola ha fatto la sua proposta ma non è mica detto che noi genitori dobbiamo essere obbligati ad accettare, se riteniamo che non vada bene per i nostri figli abbiamo il diritto e il dovere di fare una contro-proposta.ne parliamo a settembre,buone vacanze a tutti.
Citazione
 
 
acquasalata
#6 acquasalata 2011-05-31 19:43
ha fatto bene il sig. di lauro ad esprimere le sue perplessità e poi sono in tanti che la pensano come lui.
Citazione
 
 
marinella
#5 marinella 2011-05-31 19:31
pranzo veloce a scuola?perchè,per quale motivo i bambini devono arrangiarsi?qualcuno me lo spieghi.
Citazione
 
 
Di Lauro
#4 Di Lauro 2011-05-31 18:40
Io dormo benissimo la notte. Per chi secondo Lei dovrebbe restare a casa ... sicuramente non sarà così ... non è colpa dei genitori ma forse di chi non ha saputo organizzare il servizio come nei paesi limitrofi. Per quanto concerne l'alimentazione dei bambini le ribadisco, in quanto già affermato in altra situazione, che i miei non ne hanno. Per le mamme che lavorano.... anche mia moglie lavora. Noi ci organizziamo. Del resto non sono tenuto a conoscere i problemi di altre famiglie e preoccuparmene più di tanto. Comunque la ringrazio per l'attenzione e La invito a riflettere su quelle che sono le potenzialità della scuola turese magari, se possibile, evitando frasi offensive nell'anonimato.
P.s. I miei figli non sono terrorizzati dalla scuola e dalle maestre anzi, ne sono entusiasti ed io da genitore non finirò mai di ringraziarle per il lavoro che svolgono.
Citazione
 
 
delusa 81
#3 delusa 81 2011-05-31 17:46
ma c'è una scuola in regola in Italia visto che le norme cambiano di continuo?
sa il tuttologo Di Lauro quanta gente lascia a casa senza lavoro (comprese le insegnanti)?
qualcuno si è mai lamentato dell'igiene della scuola specie della scuola dell'infanzia durante il periodo della mensa?
sa che problema nasce per le mamme che lavorano?
non credo che un pasto veloce (non è detto che sia il panino) una sola volta alla settimana faccia così male.... seguiamo sempre un'alimentazione perfetta a casa? ma per piacere........
sig. Dilauro lei sta pensando al bene dei bambini...... eh sono proprio dei poveri disgraziati... la mattina per accompagnarli a scuola noi mamme abbiamo bisogno di tirarli e nel contempo asciugargli le lacrime.... sono terrorizzati dalla scuola e dalle maestre.... e poi non mangiano per niente..... ma mi faccia il piacere dorma di più la notte!!!!!!!!!!!!!
Citazione
 
 
Di Lauro
#2 Di Lauro 2011-05-31 17:26
In poco + di 2 anni non 5. Se legge bene nessuno professa niente, sono semplici considerazioni in merito a norme ed a quanto esposto ufficialmente dal Dirigente Scolastico. Se per Lei va bene così per me no. Mostri il suo pensiero senza offendere nessuno e, perchè no, con una lettera firmata. Altrimenti resti pure coscientemente nell'anonimato ma senza nascondersi dietro un dito
Citazione
 
 
toroscatenato
#1 toroscatenato 2011-05-30 20:32
mi complimento con il sig. Di Lauro per la tempestività dimostrata. In soli "5 anni", da non essere a conoscenza di nulla, adesso si professa il tuttologo della sicurezza nella scuola turese. Bravo continua così.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI