Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

A TURI UNA GIORNATA PER L’AFFIDO

fam_acc._2_3

(FOTO DI REPERTORIO)

TURI – Incontri informativi, spettacoli per bambini, interviste in strada: il tutto all’insegna di un solo tema, l’affido familiare. Questi i contenuti della giornata di sensibilizzazione in programma a Turi, il pomeriggio di sabato 21 maggio, legata al Progetto di ambito territoriale Famiglie Accoglienti, finanziato in rete dai comuni di Gioia del Colle, Casamassima, Turi e Sammichele.

L’evento si concentrerà nel Centro Polivalente di Piazza Sedile, e sarà aperto alle 16.30 dallo spettacolo di burattini della compagnia Il Carro dei Comici dal titolo Le Guarrettelle - Pulcinella e la Tradizione, con Pantaleo Annese. Allo spettacolo, gratuito e rivolto a bimbi e genitori, seguirà alle 18 un incontro informativo aperto dall’assessore comunale alle Politiche sociali Gianfranco D’Autilia. Quindi la presentazione della pubblicazione ”Famiglie in Movimento - Resoconto dei primi due anni del progetto Famiglie Accoglienti”, curata dai consulenti Michele Corriero e Franco Ferrara. Spazio poi alle esperienze concrete, con Elisabetta Massarelli, dell’Associazione “Famiglia Per Tutti”, che porterà la sua testimonianza di affido familiare. Moderatrice, la coordinatrice del progetto Famiglie Accoglienti, Rosanna Santoro.

Durante il pomeriggio, inoltre, si succederanno interviste in strada per raccogliere impressioni e pareri su accoglienza, solidarietà, affido e cura.

L’appuntamento - in collaborazione con il Consultorio del Comune di Turi - è il secondo di quattro date, una per ogni comune dell’ambito: dopo l’analoga iniziativa svoltasi a Sammichele il 7 maggio, il prossimo appuntamento sarà a Casamassima a settembre.

L’affido - L’affidamento, diversamente dall’adozione, è l’accoglienza temporanea nella propria casa di un bambino o di un ragazzo, con l’obiettivo di accompagnarlo per un tratto di strada più o meno lungo, offrendogli un ambiente familiare per tutto il tempo necessario. Si tratta di bambini o ragazzi di famiglie in difficoltà, con uno o entrambi i genitori che non possono, in un periodo della loro vita, offrire loro tutto ciò di cui necessitano. Possono essere affidatari famiglie, coppie e single, rivolgendosi ai servizi sociali territoriali.

Il Progetto Famiglie Accoglienti - Attuato in rete dalle cooperative sociali Itaca (capofila), Occupazione e Solidarietà, Il Sogno di Don Bosco, e dal Consorzio sociale C.A.S.A., Famiglie Accoglienti mira a sostenere, supportare, valorizzare il ruolo della famiglia e attuare il sistema dei servizi e degli interventi sociali e sociosanitari a essa dedicati. Ciò offrendo una serie di servizi gratuiti e sportelli di ascolto nei quattro comuni: di educativa territoriale domiciliare, home maker, mediazione familiare, sostegno alla genitorialità, azioni trasversali come laboratori di sostegno, mediazione familiare nelle scuole, e promozione, appunto, della cultura dell’affido (infoweb: famiglie accoglienti.blogspot.com).

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI