Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

DATI ESCLUSIVI SULLA MORTALITA’ DA TUMORI

onofrio_resta_tabella_tumori

Nella Provincia di Bari si registra un quadro complesso relativamente ai casi di mortalità da tumori. In alcune patologie e in alcuni comuni della Provincia si registrano degli aumenti nelle casistiche. Questo è quanto emerge dai dati del Centro Epidemiologico Regionale di Bari coordinato dalla dott.sa Germinario e presentati dal prof. Onofrio Resta, assessore provinciale alle attività produttive, durante l’ultima consulta della cerasicoltura. Tra gli altri argomenti all’ordine del giorno, si è dibattuto sul rapporto tra fitofarmaci e malattie professionali degli imprenditori agricoli e sulle malattie professionali rivenienti dall’attività agricola.

tabella_foto

I dati, che dovrebbero essere resi pubblici in una prossima conferenza, sono ben scaglionati per annualità, tipologie di tumori e singoli comuni della Provincia di Bari e dell’intera Regione Puglia. In esclusiva per La Voce del Paese abbiamo fotografato alcune tavole proiettate sul pannello luminoso, dalle quali poter ricavare alcuni particolari.

 

Intanto, per quanto riguarda la mortalità per malattie del sistema nervoso nei maschi, in un periodo compreso tra il 2000 e il 2005, Turi e paesi limitrofi appaiono di colore scuro, ossia penultima fascia di gravità compresa tra i 120 e 140 casi di mortalità. Salento e Foggiano, come vedrete in quasi tutti i casi, sono di colore chiaro, quindi sotto la media e sotto la soglia di preoccupazione. Tanto peggio nel genere femminile: per la stessa tipologia di malattia e per lo stesso arco temporale, Turi e Conversano sono tra le 13 località pugliesi con il più alto numero di morti, superiore ai 140.

MORTALITA’ PER LINFOMA NELLE DONNE – Tutta la provincia di Bari, tranne il capoluogo (che è il caso più grave con oltre 140 morti), si attesta sui (105-120). Dato pressoché univoco in tutta la Puglia anche per quanto riguarda il genere maschile (non oltre i 105 morti a comune), tranne Bari, unica in tutta la Puglia a superare il dato medio attestandosi sulla terzo livello (105-120).

MORTALITA’ PER BPCO (Broncopneumopatia cronica ostruttiva) nei maschi – In questo caso Turi e Polignano sono le più colpite in Provincia, e registrano dai 120 ai 140 casi di mortalità (secondo gradino in legenda). Conversano, Monopoli e il rimanente hinterland sono un gradino più giù, nella fascia (105-120 morti).

tabella_tumori

MORTALITA’ PER BPCO nelle femmine – Polignano e Turi sono al terzo livello di colore rosso (105-120 morti), Conversano più già (95-105 morti). Putignano e Monopoli sono di colore bianco, ultimo grandino in legenda con 80 morti.

 

Se valutiamo nel complesso i dati relativi alla Provincia di Bari (vedi tabella) dal 2001 al 2009, si registra quasi un raddoppiamento di casi di mortalità da linfoma nelle donne (da 273 nel 2001 a 417 nel 2009), ma anche nei maschi (346 nel 2001, 458 nel 2008, 436 nel 2009).

La precisazione del prof. Resta è d’obbligo, per chiarire che i dati servono a dare una indicazione su possibili relazioni tra mortalità e uso dei fitofarmaci. La relazione andrebbe ricercata e supportata attraverso studi più approfonditi sulle malattie di tipo professionale. Ad ogni modo, dati alla mano, il quantitativo di pesticidi impiegati dal 1945 all’85 è quintuplicato.

Commenti  

 
C.s.
#6 C.s. 2018-05-07 21:21
C sit pkket!!!!
Citazione
 
 
Gc83
#5 Gc83 2018-05-05 20:01
Che schifo con i veleni dalla campagna ci intossicando piano a piano,vietateli e controllate nelle campagne,io la sera tardi e la notte e mattina presto,vedo trattori con botti velenifere fare avanti e indietro x le campagne indisturbati,al diavolo le ciliege!!!!!!fatele crescere naturali e che cavolo
Citazione
 
 
kaone
#4 kaone 2011-05-20 08:56
non capisco dall'articolo se quest'alta incidenza di malattie è comunque ristretta all'ambito degli "addetti ai lavori" oppure è estesa a tutta la popolazione. Cioè non capisco se i prodotti usati in agricoltura possono far male solo ai diretti utilizzatori oppure essendo diffusi in atmosfera possono colpire anche chi con l'agricoltura non ha nulla a che fare.
Citazione
 
 
gino
#3 gino 2011-05-19 14:06
T come turi,T come taranto!!!ribelliamoci all'inquinamento...a ***
Citazione
 
 
dormex...
#2 dormex... 2011-05-19 00:21
continuate a mettere il dormex che fa bene!
Citazione
 
 
FRA82
#1 FRA82 2011-05-18 21:36
AI TURESI NON RESTA CHE LEGGERE, riflettere ma soprattutto AGIRE!!!non dopo aver doimenticato di contare tutti i morti di cancro che ciascuno di noi ha in famiglia....SCANDALIZZIAMOCI....SCANDALIZZATEVI ma non delle istituzioni queta volta ma di noi stessi!!!!!
ACCIDENTI!!!!!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI