Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

SICUREZZA SUL LAVORO E PRIMO SOCCORSO

cia

Si è concluso venerdì 29 aprile il corso di formazione per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro del servizio di prevenzione e protezione negli ambienti lavorativi, iniziato il 27 e tenuto nella Biblioteca Comunale di Turi.

Il corso, organizzato dalla CIA e avente come docenti il Dott. Agr.Lino Parisi e il Dott. Avv.Roberto Positano, ha avuto lo scopo di formare ed informare i datori di lavoro sul d.lgs. 81/2008, una normativa che appare assai complicata ma che in realtà espone le linea guida per un corretto comportamento sui luoghi di lavoro. Il Testo Unico a tal proposito, ne chiarisce l’esatta eccezione terminologica puntualizzando che per formazione si intende quel processo educativo attraverso il quale vengono trasferite ai lavoratori ed agli altri soggetti del sistema di prevenzione e protezione aziendale, conoscenze e procedure utili all’acquisizione di competenze per lo svolgimento in sicurezza dei compiti aziendali e alla identificazione, riduzione e gestione dei rischi. L’informazione, piuttosto, si sostanzia in quel complesso delle attività dirette a fornire conoscenze utili alla identificazione, alla riduzione e alla gestione dei rischi nell’ambiente di lavoro.

Proprio in tema di formazione e informazione non si può non ricordare l’importante contributo che forniscono le buone prassi, intese quali soluzioni organizzative o procedurali, coerenti con la normativa vigente e con le norme di buona tecnica, adottate volontariamente e finalizzate a promuovere la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro attraverso la riduzione dei rischi e il miglioramento  delle condizioni lavorative.

Ma in che modo possiamo evitare che gli infortuni si verifichino? Usando i dispositivi di protezione individuale, ovvero quei presidi che a seconda della nostra mansione lavorativa possono proteggerci: nel caso dell’operaio edile, per esempio il caschetto protettivo e le scarpe antinfortunistiche, mentre nel caso degli operatori socio-sanitari i guanti monouso. Ma nel caso della raccolta cerasi cola quali dispositivi di protezione individuale deve fornire il datore di lavoro ai propri operai?

Per legge il datore di lavoro è tenuto a dare ai propri operai la seguente attrezzatura: scarpe antinfortunistiche, guanti monouso e caschetto protettivo per coloro che si avvalgono dell’utilizzo della scala. Ricordiamo infine che ogni azienda ha l’obbligo di nominare un medico competente (necessariamente specializzato in medicina del lavoro) il quale a sua volta provvederà ad elaborare un protocollo di sorveglianza sanitaria; ogni azienda deve essere inoltre provvista del D.V.R (documento di valutazione del rischio), infatti nel caso fosse sprovvista rischierebbe sanzioni penali e civili molto pesanti.

La cultura della sicurezza è stata il perno centrale del corso organizzato dalla CIA, perché soltanto una corretta informazione e formazione dei lavoratori può infatti permettere che questi prendano coscienza che è importante rispettare il decreto 81/2008 non solo perchè obbligatorio, ma soprattutto perché si auto tutelano.

Commenti  

 
IDV
#2 IDV 2011-05-10 13:02
ma lo sanno gli uistruttori che per le piccole aziende che assumono solo manodopera stagionale(per non più di 50 giornate ogni dipendente)la legge 81/2008 all'art. 3 comma 13 prevede disposizioni particolari semplificate da emanarsi, se sono state emanate!?
Citazione
 
 
Ruby
#1 Ruby 2011-05-10 12:20
Alla fine vai a vedere che le ciliege,li raccolgono quelli che hanno fatto queste famosi leggi ahhh.........................
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI