Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

MANUTENZIONE PER LE VILLE. VIETATO IL TRANSITO

alberi_villa12

 

Nella mattinata dello scorso 22 marzo molti turesi fruitori abituali delle ville comunali si sono imbattuti in transenne, segnali di divieto di sosta e divieto di transito: per due giorni, dalla notte di martedì fino alla ore 2.00 di venerdì 25 marzo, piazza Sandro Pertini e piazza Aldo Moro saranno chiuse al traffico automobilistico nella metà carreggiata che le costeggia lungo tutto il perimetro e non potranno essere attraversate da pedoni o biciclette.

alberi_villa27

Ma cosa è successo? Sembra che nessuno conosca i motivi di questo blocco. Come espresso dai cartelli affissi sulle transenne - molto poco rispettate visto che già stamane, mercoledì, molta gente ha disatteso l’obbligo di non sostare sulle ville - è stato effettuato un importante intervento straordinario per la manutenzione del verde pubblico. L’incarico di servizio tecnico è stato affidato all’agronomo Tino Sabino così come stabilito con la determina del 21/02/2011 del Settore V del Comune.

 

L’intervento di salvaguardia del patrimonio floreale del nostro centro cittadino, i cui aspetti tecnici verranno analizzati in un secondo momento, ha riguardato tutti gli alberi che circondano le ville, oltre ad alcuni che sorgono all’interno delle aiuole. Per effettuare tali operazioni sono stati utilizzati quattro prodotti diversi che, miscelati a 600 litri di acqua, poi cosparsi tra le fronde degli alberi attraverso una pompa a lunga gittata collegata ad una trattrice agricola. Le operazioni sono state affidate a due uomini specializzati di Putignano.

alberi_villa30

Come ci ha assicurato il responsabile dell’operazione Sabino - “Tali prodotti non hanno un alto impatto ambientale e non rappresentano un grosso pericolo per le persone in quanto sono di natura biologica e non sono tossici”. Tuttavia, per precauzione, nelle 48 ore successive al trattamento, è stato vietato il transito e la sosta ad auto e persone nella vicinanze degli alberi su cui è stato effettuato la spruzzatura, onde evitare inalazioni sgradite e problemi alla salute dovuti ai fitofarmaci. In questo modo si darà tempo al prodotto di “rientrare”.

Come denunciato da Turiweb pochi giorni fa attraverso un articolo e un’ampia fotogallery, molti alberi apparivano al quanto compromessi; durante l’irrorazione, infatti, moltissime foglie sono cadute, segno che la permanenza sui rami era solo una situazione momentanea e che, effettivamente, la condizione delle piante non era affatto trascurabile.

I risultati non si avranno a breve termine: bisogna confidare nella riuscita dell’operazione e che in pochi mesi gli alberi perdano le loro fronde marroni-dorate per far spazio a nuove gemme e foglie rigogliose.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI