Lunedì 19 Novembre 2018
   
Text Size

A MARIANGELA LA FASCIA DELLA VITTORIA

miss_mondo_2

Martedì 8 marzo, presso Villa Rotondo, a Bari, si sono svolte le selezioni regionali di Miss Mondo Italia. La fascia della vittoria è andata alla turese Mariangela Giummarella. Con il titolo di “In maschera con Miss Mondo”, le ragazze hanno sfilato dinanzi alla giuria composta e presieduta da Daniela Mazzacane, giornalista di Tg Norba 24. Dopo la vittoria abbiamo incontrato la nostra concittadina.

miss_mondo_1

Ai nostri microfoni era palese la sua emozione per la vincita di una fascia che le apre le porte alla finale che si terrà dal 28 maggio all’11 giugno a Gallipoli.

“Due anni fa partecipai allo stesso concorso, ma in quell’occasione avevo raggiunto il quinto posto”. Dopo una lunga selezione e una valutazione sul portamento e l’autopresentazione, la giuria, composta da esperti, ha incoronato Mariangela  con la fascia vincente.

“È stata per me una serata bella e divertente che apre nuove prospettive e mi fa sperare nel mio sogno: entrare nel mondo dello spettacolo. Ambisco a diventare una brava presentatrice e, nel mio piccolo, sto accumulando alcune esperienze. Ritengo sia stata importante la presentazione, nello scorso anno, di “Innovare la tradizione” con l’Orchestra ‘Orpheo’”.

Crescere, però, capiamo dalle parole di Mariangela, significa anche impegno e dedizione; non a caso apprendiamo che nei suoi progetti futuri vi è la frequenza di corsi di presentazione e dizione perché “la bellezza non è la cosa più importante”!

A questo punto le domandiamo chi siano i suoi idoli. “Sinceramente come attrici guardo alla protagonista del telefilm italiano ‘Cesaroni’, Alessandra Mastronardi e, se potessi guardare oltre, ti direi Annalynne Mc Cord, alla quale molti dicono che somigli. Ho comunque conosciuto ed apprezzato la Miss Italia Giada Pezzaioli per il valore e l’importanza che riversa alla persona, al di là della bellezza. Presentare però è l’obiettivo che vorrei raggiungere e, per questo, non ho idoli. Ho uno stile tutto mio e vorrei coltivarlo e migliorarlo esperienza dopo esperienza”.

“Vorrei ringraziare i miei primi e più grandi sostenitori, che mi guidano e mi incoraggiano in ogni mia avventura. Grazie ai miei genitori e al mio ragazzo, che mi seguono e mi spronano ad affrontare sempre con coraggio e forza ogni occasione e tappa che mi si presenta lungo questo percorso verso il mio sogno”.

(Foto: Fotoricciolo.it)

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI