Giovedì 15 Novembre 2018
   
Text Size

RESPONSABILITA’ DI IMPRESA DEI LIONS CLUB

lions_gioia

“Responsabilità etica dell’impresa” è il tema di un seminario organizzato dal Lions Club circoscrizionale (cui appartiene anche quello di Turi/ Conversano, presieduto da Piero Gaetano Risplendente) che si terrà sabato 12 marzo alle ore 10.00 presso l’Aula Magna della Università LUM di Gioia del Colle (via Paolo Cassano, 7) in collaborazione con l’Università “LUM – Jean Monnet” e sotto il patrocinio di Regione Puglia, Provincia di Bari e Cittò di Gioia del Colle.

Partendo idealmente da una frase di Muhammad Yunus, fondatore della Grameen Bank e Premio Nobel per la Pace 2006 – “Veniamo al mondo perfettamente attrezzati non solo per prenderci adeguatamente cura di noi stessi ma anche per contribuire alla crescita del benessere di tutta l’umanità” – esperti e docenti universitari si confronteranno su come fare impresa nel rispetto delle persone, dei loro destini e del territorio su cui ognuna di essa insiste.

Previsti i saluti di Antonello Garzoni, preside della Facoltà di Economia della LUM; Marco Lupis, Presidente Lions Club Universitario “Casamassima-Altamura”; Giuseppe D’Aprile, coordinatore di Circoscrizione del Lions; del sindaco di Gioia, Piero Longo e della vicepresidente della Giunta Regionale Pugliese nonché Assessore allo Sviluppo Economico, Loredana Capone.

L’incontro sarà moderato da Antonio Ruggiero, Coordinatore distrettuale Comitato Etico Imprese del Distretto Lions 108AB che introdurrà gli interventi di Leone Barbieri, docente presso l’Università “La Sapienza” di Roma; Laura Ruggero, presidente Forum Responsabilità solidale d’impresa presso la Confidustria di Bari-Bat; Vincenzo Carpentiere, Presidente giovani industriali presso la Confidustria di Bari-Bat; Marco Lupis e Maria Donatella Laricchia, laureati LUM, in rappresentanza dei Lions. Le conclusioni saranno curate dal Governatore del Distretto Lions 108AB, Rocco Saltino.

Per i dottori commercialisti, all’evento saranno associati tre crediti formativi ai fini della formazione professionale.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI