Sabato 17 Novembre 2018
   
Text Size

INCONTRO SCUOLA- GENITORI. L’OFFERTA FORMATIVA 2011/ ‘12

sc.prim2

Una palestra gremita di genitori per l’incontro organizzato dal dirigente del CD “P. De Donato Giannini” nel pomeriggio di ieri, 17 gennaio.

sc.prim1

Con l’obiettivo di illustrare l’offerta formativa 2011/2012 che la scuola dell’infanzia e primaria turese si apprestano a conoscere, il dirigente P. Vernì ha incontrato i genitori per offrire spiegazioni e delucidazioni circa alcuni cambiamenti che il suo circolo si appresta a compiere.

 

Mosso dalle nuove direttive istituzionali dettate dalla riforma del ministro Maria Stella Gelmini, la scuola dell’Infanzia e la scuola Primaria di Turi accoglieranno, come nei precedenti anni, tutti i bambini che compiono 3 anni, per l’infanzia e 6 anni per la scuola primaria entro il 31 Dicembre. È data possibilità di iscrizione anche ai bambini che raggiungono i 3 e i 6 anni entro il 30 aprile dell’anno successivo.

Per quanto riguarda l’orario delle lezioni, la legge prevede 4 modelli: 24 h. – 27h.- fino a 30 h.- 40 h. Le nuove classi di 1° elementare che verranno formate nel C.D. seguiranno le 27 h. settimanali, poiché, commenta il dirigente, “non ci sono le risorse per creare classi da 30 ore”. Ogni classe, inoltre, si prevede sarà composta da 22 alunni. Aggiunge comunque: “Vorrei attivare anche 40 h. settimanali, che consisteranno in una frequenza dal lunedì al venerdì e dalle 8:00 alle 16:00. Per questo però sarebbe necessario individuare un’aula di refezione scolastica, come accade nelle scuole materne, il cui servizio è gestito dalla ditta barese Ladisa”. Dalle parole del dirigente si evince un particolare sostegno dell’amministrazione a questa idea, anche se, commenta ancora il prof. Vernì - “potrebbe riguardare solo 1 o 2 classi”. Il servizio, infine, sarebbe offerto all’utenza o nella palestra della scuola primaria, o nella palestra della scuola media o, se ci fosse la possibilità, o in un’aula vuota del padiglione interessato.

Per quanto attiene all’insegnante di sostegno, purtroppo a causa di problemi di contenimento della spesa e del personale, ogni insegnante di sostegno dovrà assistere 2 alunni diversamente abili.

scuoleee

Grande il problema della mancanza degli spazi nel C.D. “P. De Donato Giannini”, incapace di accogliere, attualmente, le nuove utenze nel prossimo anno scolastico. “Ho chiesto all’Amministrazione di valutare questa nuova situazione – aggiunge Vernì -  visto che non ci sono più spazi all’interno della scuola. Per ogni padiglione resta libera una sola aula, a differenza della Scuola Media in cui ci sono diverse aule vuote. Sarebbe stato bello poter trasferire lì il blocco delle 5° elementari, così da abbattere anche il muro di divisione psicologica che i ragazzi e le famiglie incontrano al passaggio dalla scuola elementare a quella media”.

 

Per quanto attiene le iscrizioni alla Scuola dell’Infanzia, il Ministero ha definito 3 modelli orari: 40 h., da distribuirsi dal lunedì al venerdì; 50h. dal lunedì al venerdì compreso il sabato mattina e 25h. con le sole mattine dal lunedì al venerdì.

La nostra idea di scuola punta al raggiungimento del tempo pieno con le 40 h. settimanali da organizzarsi in 30 h. ludiche o curricolari, in base alla scuola di frequenza e 10 h. di tempo mensa. “Questa modalità sarebbe funzionale per i tanti genitori che risiedono a Turi, lavorano fuori e non possono contare sul sostegno di nessuno. Inoltre con le 40 h. settimanali, potremmo salvare anche il lavoro dei docenti”.

Qualche polemica e diverse perplessità sono giunte al momento dei chiarimenti sul contributo assicurativo volontario esposto dal Dirigente e richiesto nel modulo di iscrizione al nuovo anno scolastico. “La cifra di 12 € - spiega il prof. Vernì - è stata definita in sede al Collegio docenti e al Consiglio di Circolo” e verrà indirizzata non solo per la copertura assicurativa dei bambini in attività extra curricolari, come laboratori o progetti, ma anche per coprire spese ordinarie che attengono le mansioni scolastiche.

Commenti animati sono seguiti all’illustrazione della nuova offerta formativa e accese le discussioni tra alcuni genitori e il dirigente, sostenuto dall’avv. D’Autilia, presidente del Consiglio di Circolo. Tra le opinioni espresse da alcuni genitori, come la sig.ra Cicerone è emersa la necessità di esporre le novità e soprattutto i motivi ai rappresentanti delle classi, anche se le decisioni sono state prese, senza attendere che sia un modello da compilare a palesarle. Tutti comunque sono stati concordi sull’importanza di un confronto diretto tra genitori e organi scolastici che sia costruttivo e funzionale al benessere scolastico del bambino.

Commenti  

 
peumau
#15 peumau 2011-02-21 10:41
In risposta al'intervento "FLC CGIL 2011-01-19 13:37"
Guardate che non è il numero delle ore che rende più "intelligente" un bambino ma la qualità dell'insegnamento, è inutile avere un "sacco di docenti" per riempire le ore! Se poi la scuola deve diventare un parcheggio diciamolo chiaramente!
Citazione
 
 
internalizzazioni
#14 internalizzazioni 2011-01-23 18:46
fallimentare è anche la politica regionale del sempre assente governatore pugliese Vendola il quale per evitare che si discuta pubblicamente dei tagli del Piano di riordino ospedaliero pone l'attenzione sulle internalizzazioni, che rischiano di costare di più rispetto ai corrispondenti servizi concessi con appalti esterni. Così nascondendosi Vndola si erge a paladino dei precari a spese dei contribuenti pugliesi. Indagate, informatevi tra la gente e chiedete loro quanto più caro è diventato il costo del ticket in farmacia.
Posibile sia sempre e solo colpa del berlusca? Non fate i tifosi per interesse preso!!!
Citazione
 
 
SinistraTuri
#13 SinistraTuri 2011-01-23 15:04
Per il sig. Rapina, Furto, ma quanti professori, sempre lo stesso, sempre il solito militante di destra, per capire se si tratti effettivamente di un numero spropositato di professori, le basterebbe confrontarlo coi numeri degli altri paesi europei. Confronti quanto si spende per la scuola rispetto agli altri paesi.
E se i numeri non le bastassero, chieda ai genitori se sono entusiasti di sapere che la scuola riduce per ogni indirizzo delle superiori il numero delle ore, chieda ai genitori dei bambini neo iscritti alle elementari se sono entusiasti di sapere che la scelta dei moduli è una *** perchè l'unico modulo possibile sarà quello di 27 ore, mentre quello da 30 e 40 ci sarà solo nelle regioni ricche del nord.
Si informi, indaghi, interroghi la gente. Non faccia il tifoso per partito preso. Al di là di tutto quello che riguarda il presidente del consiglio, dai processi alle prostitute, il dato più allarmante è che la sua politica è un FALLIMENTO completo su ogni questione.
Più o meno al livello fallimentare di questo consiglio comunale!
Citazione
 
 
L.G.
#12 L.G. 2011-01-23 11:13
Bisogna evidenziare che seppur giusta e corretta l'affermazione del genitore
cicerone,moltissimi rappresentanti non erono presenti all'incontro e pochi di questi hanno captato male la vera essenza dell'incontro,cioe' l'offerta formativa e la motivazione che ha portato il dirigente alla richiesta di quei miserabili 12 euro.
Secondo un mio modesto parere,l'errore che ha commesso il Direttore Verni e' stato nell'affidarsi nelle sue decisioni ad un discorso del tipo populistico ( E' stato fin troppo signore),mentre suo compito era soffermarsi sull'offerta formativa,delegando al consiglio di circolo l'organizzazione di incontro con i rappresentanti di classe,per spiegare le giuste o sbagliate che siano,decisioni della richiesta di 12 euro.Sicuramente la caciara che si era creata per questo versamento,non sarebbe avvenuta e gli interventi chiarificatori avrebbero preso altra direzione,quella veramente interessante,il futuro dei nostri figli nella scuola,le progettualita',i servizi,le proposte e quant' altro potesse emergere,cosa che a quanto pare e' stata accantonata per discutere in modo ortodosso,e lo sottolineo, di miserabili 12 euro,togliendo piu' di mezzora del tempo previsto all'incontro coi genitori.
E si,paese difficile turi,si punta sempre sulle banalita',chiacchiere e puntare l'uomo a cui dare addosso...,uomo che ha solo pochi mesi di insediamento e che ha gia' fatto tremare i muri scolastici col suo piano di riordino-ordine,cosa che la scuola primaria di turi ed i genitori non era abituato a rispettare.
Signor dirigente Verni, non si faccia intimorire da qualche masaniello del giorno,continui cosi',per quanto mi riguarda da parte mia ha la piena solidarieta' ed elogio per il suo operato.
Lorenzo Gassi
Citazione
 
 
ma quanti professori
#11 ma quanti professori 2011-01-22 22:34
da dati ufficiali risulta che si spendono € 37 miliardi l'anno per la scuola. i professori di ruolo sono oltre 300 mila i precari oltre 200 mila.
viene da chiedersi se le ore in più servono soltanto per avere più professori.
Citazione
 
 
rapina!
#10 rapina! 2011-01-20 14:58
Altro che furto è una rapina!
Da una statistica ufficiale risulta che insegnanti e impiegati comunali hanno il più alto tasso di assenze dovute a malattie.
Questo è lo scandalo vero in Italia.
Su questo i genitori dovrebbero raccogliere le firme e lamentarsi.
Citazione
 
 
Circolo Gramsci
#9 Circolo Gramsci 2011-01-20 14:50
"nel corso di 5 anni la perdita è di 1.845 ore, complessivamente un anno e mezzo di scuola rubato ai suoi ritmi di apprendimento nel quinquennio!!...
con dei bravi insegnati non viene rubato niente."

Egregio signore, un bambino lombardo con il modulo a 40 ore godrà di un anno e mezzo in più di attività didattica sui 5 anni rispetto a un bambino pugliese che si costringe al modulo delle 27 ore.
Se fosse un genitore e non ragionasse da fan di uno schieramento politico, immagino che sarebbe ben "incazzato" nello scoprire che suo figlio parte svantaggiato e che, nella migliore delle ipotesi, gli tocca sperare di trovare sulla sua strada un insegnante estremamente bravo che sappia compensare in qualche modo la differenza.

Sui diritti come la salute e la formazione non si scherza. Il 95% delle risorse dell'istruzione del personale è speso per il personale.
Io trovo grave che l'Italia abbia uno dei più bassi rapporti tra PIL e spesa per l'istruzione d'Europa. Spendiamo poco e spendiamo anche male, certo.
Citazione
 
 
furto?
#8 furto? 2011-01-20 09:48
...nel corso di 5 anni la perdita è di 1.845 ore, complessivamente un anno e mezzo di scuola rubato ai suoi ritmi di apprendimento nel quinquennio!!...
con dei bravi insegnati non viene rubato niente.
L'unico furto è che il 95% delle risorse destinate alle scuole viene speso per il personale.
Citazione
 
 
dubbio
#7 dubbio 2011-01-19 16:56
come mai proprio adesso, che ci sono questi "maledetti" tagli di budget, la scuola turese è così affiatata alla classe politica turese? La risposta *** è facile: per ottenere qualcosa in più!!! ma io se permettete ho qualche dubbio.....
Citazione
 
 
folletto
#6 folletto 2011-01-19 16:10
E la prima volta che mi capita di vedere tanto affiatamento tra il presidente del cc.e il diregente.L'importante non si confondano i ruoli|| :zzz :lol:
Citazione
 
 
cittadino
#5 cittadino 2011-01-19 16:07
Davanti alla scuola i genitori sono confusi per il versamento della quota.Bisogna versala o no?E le famiglie che non versano a cosa vanno incontro c'e' molta confusione?
Citazione
 
 
FLC CGIL
#4 FLC CGIL 2011-01-19 14:37
Il Ministero della pubblica istruzione ha emanato, il 30 dicembre 2010, la circolare per le iscrizioni alle scuole di ogni ordine e grado per l'anno scolastico 2011/2012. La FLC CGIL di Bari ritiene utile diffondere tra i genitori che iscrivono i propri figli alla prima classe alcune informazioni. TUTTE LE FAMIGLIE DEVONO SAPERE CHE anche quest'anno ci saranno ben 4 modelli di orario settimanale: 24, 27, 30, 40 ore.
Purtroppo, però in realtà, il trucco sta nel fatto che le scuole sì obbligheranno i genitori a indicare tutti i modelli orari, sia pure con l’ordine di preferenza che riterranno opportuno, ma le scuole potranno garantire solo il modello a 27 ore .
Alla luce dei famigerati tagli agli organici imposti dalla Gelmini, per il prossimo anno scolastico il tempo scuola di 30 ore settimanali non sarà attuabile: infatti gli organici degli insegnanti saranno calcolati per coprire il modello delle 27 ore di lezione e non più di 30 (se non per le quarte e quinte classi);
Ciò significa che nel confronto tra un bambino che ha frequentato per 5 anni di scuola primaria per 27 ore settimanali piuttosto che per 30 si ritroverà con ben 18 settimane di tempo scuola in meno, più di mezzo anno rubato ai suoi ritmi di apprendimento! Addirittura nel confronto tra 27 ore settimanali e 40 ore, nel corso di 5 anni la perdita è di 1.845 ore, complessivamente un anno e mezzo di scuola rubato ai suoi ritmi di apprendimento nel quinquennio!!
LA FLC CGIL CHIEDE ALLE FAMIGLIE DI esprimere con chiarezza e senza esitazioni solo ed esclusivamente la scelte dei modelli orari basati sulle 40 e sulle 30 ore, rifiutandosi categoricamente di indicare altre preferenze e di attivarsi sin da ora con gli Enti locali (Sindaci e giunte comunali) affinché garantiscano il necessario sostegno ai bisogni espressi dalle Scuole soprattutto per l’attivazione del tempo pieno; anche la FLC CGIL di Bari, farà la sua parte invitando le proprie strutture comunali a richiedere tavoli comunali di concertazione. LA FLC chiede alle famiglie di invitare anche i Dirigenti Scolastici a persistere in tali richieste al Sindaco.

sintesi documento FLC CGIL
Filippo Losacco
delegato territoriale Turi
Citazione
 
 
un cittadino
#3 un cittadino 2011-01-18 17:56
Ci siamo indignati per 12 €(di cui 6 come quota volontaria) chiesti dalla scuola primaria e motivati nell'incontro, chiarificatore del Dirigente P. Verni. Nessun ha commentato i 16,50 € chiesti dalla scuola media senza alcuna motivazione didattica e formativa, la cui richiesta è pervenuta nelle case degli alunni in modo impositivo?
Citazione
 
 
madooooo
#2 madooooo 2011-01-18 16:13
Madooo...la scuola funziona e quanche indignata speciale non ha nessun ruolo?
Non ci credo!
Fra qualche giorno o settimana uscirà qualche problematica o progettualità mancante e si raccoglieranno le firme.
Abbiate un pò di pazienza.
Senza indignazione non si può dimostrare la propria esistenza...
Citazione
 
 
mho!uhff!
#1 mho!uhff! 2011-01-18 14:00
Chi ha commentato animatamente ieri???invece è stato un buon riscontro ,risultato moderato, chiaro e trasparente così come si presenta il nostro dirigente Vernì.(tra le altre cose ,molto disponibile direi)smettiamola di fare sommosse di gruppo,pensiamo ai nostri figli...
Se ci sono dubbi.. care mamme... ;-) non soffermatevi con le persone sbagliate scendendo in commenti e fatti che giungono in forme errate....RIVOLGETEVI DIRETTAMENTE ALLA PERSONA INTERESSATA...CHE VI POTRA CHIARIRE OGNI E QUALSIASI FORMA DI DUBBIO...
dobbiamo dirla tutta però...il dirigente Pino Vernì è qui da soli tre mesi...
come possiamo dubitare,commentare il suo operato se non ha trascorso neanche la metà dell'anno scolastico?...diamo un pò di fiducia ....poi ...a vedersi.. ;-) ;-)
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI