Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

EPOPEA DELLA MIGRAZIONE ITALIANA NEGLI USA

unesco-_catino_1

AL CLUB UNESCO DI BISCEGLIE “IL FILO DI LANA”

Il Club UNESCO di Bisceglie, il giorno 13 Gennaio 2011, alle ore 15.30, con il patrocinio della Regione Puglia e del Comune di Bisceglie, presso il Teatro CRM del Liceo Scientifico “L. da Vinci” Bisceglie, ha presentato il libro “Il Filo di Lana” di Paolo Jorio.

L'evento, organizzato in occasione della 97ma Giornata Mondiale delle Migrazioni indetta dalla Chiesa Cattolica Italiana, ha voluto legarsi al tema che l’UNESCO ha individuato per il 20011: Anno Internazionale della Chimica e Filosofia.

Il libro “Filo di Lana” del giornalista e regista Paolo Jorio narra l'epopea della migrazione italiana negli Usa, raccontata nel libro per mezzo di fotografie che catturano i sentimenti, le emozioni, le fragilità, la forza di uomini emigrati negli Usa alla ricerca di una speranza.

Presenti al dibattito il sindaco di Bisceglie avv. Francesco Spina, la Dirigente del Servizio "Pugliesi nel Mondo" Giovanna Genchi, il Vice Presidente Nazionale della Federazione Italiana Club Unesco Antonio Ruggero, la Presidente Club Unesco Bisceglie Pina Catino la Responsabile CRM Rosa Leuci, il Past Vice Presidente Aereoporto Pearson di Toronto (Canada), Vito Lotito, turese, emigrato in Canada 40 anni fa, Domenico Coppi, Psicologo, Presidente dell’Associazione Turesi nel Mondo, il Dirigente scolastico del Liceo Scientifico “da Vinci” di Bisceglie e l' Assessore al Welfare della Regione Puglia Elena Gentile.

Diversi sono stati gli interventi sul tema della migrazione, come le testimonianze di emigrati che hanno vissuto il trauma del distacco brutale dalla propria terra d'origine, le letture di passi del libro a cura di lettori/attori della ‘Compagnia del Libro’, canti di emigrati ed una mostra fotografica intitolata “La Storia della Fotografia”.

unesco-_catino_3

unesco-_catino_2

Commenti  

 
sofia senior.
#1 sofia senior. 2011-01-18 11:32
scusatemi il tono confidenziale Pina, Menino e Vito :oops: ma vorrei seguire più da vicino, direttamente certi eventi Culturali. Avete pensato di poter organizzare certe cose anke a Turi, visto ke i cavilli "tecnici" x il funzionamento della Biblioteca comunale si sono sbloccati e il Presidio del Libro avrà smussato asprezze nei confronti di Scrineum? E' in questo tipo di eventi i Comuni stendono il tappeto rosso (Bisceglie, 36.000 abitanti, altra prvincia, Pina Catino biscegliese): i giovani bisogna sì "mandarli" x lavorare o studiare in altri contesti, ma non si giustifica l'arretratezza ke ritrovano nel paese natale che intanto ha "compiuto passi da gambero" :-x Spesso è più semplice "andare" ke tornare per restare. 8) Tutti vogliamo bene a Turi e alla Terra di Puglia, a scanso di equivoci. Con stima da turese emigrata mio malgrado :lol:
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI