Venerdì 16 Novembre 2018
   
Text Size

3 ANNI DI PRESIDIO DEL LIBRO: CRESCE L’AMAREZZA

eleutera

attivit_presidio1

A seguito della delibera di Giunta Comunale 145, con la quale l’Amministrazione di Turi ha previsto di potenziare l’attività della Biblioteca comunale affidando il lavoro all’associazione Scrineum e stipulando con questa un contratto di collaborazione erogando un contributo di  5.150,00 € per la realizzazione delle attività in Biblioteca, forte è stata l’amarezza provata dal Presidio del Libro di Turi e dalla sua responsabile Alina Laruccia.

Immediata è stata la compilazione di una lettera indirizzata al Sindaco, agli Assessori e Consiglieri, ai Dirigenti del Comune e Dirigenti Scolastici, al Personale Scolastico e agli Organi di stampa, con la quale il Presidio del Libro di Turi ha elencato i 58 eventi realizzati dal 2008 al 2010. 14 per ogni anno.

 

In una nota finale si legge: “Il Presidio di Turi, ha avuto il riconoscimento per il lavoro svolto dall’Associazione Nazionale dei Presidi del Libro, e La Responsabile, Alina Laruccia è membro della Commissione Nazionale Progetti Tematici.


attivit_presidio2

Ricordiamo che cosa è il Presidio del Libro: un’associazione di Volontariato Culturale che opera a livello nazionale, a Titolo Assolutamente Gratuito. Questo è stato, è, e sarà, il nostro contributo alla crescita culturale del nostro paese”.

Poche parole che racchiudono l’amarezza e la stanchezza di un gruppo che ha sentito il proprio comune rivolgergli le spalle dopo un lavoro continuativo e volontario realizzato per il proprio paese. forti sono anche le parole della signora Laruccia, che sfoga il suo malessere in queste parole: “L’amore per i libri e la condivisione di un progetto di crescita culturale”, sono alla base della formazione del presidio, una passione e una professionalità che il gruppo turese, riunitosi attorno alla Libreria Eleutera, si è visto riconosciuto già dal 2009 dagli istituti scolastici di altri comuni, quali Casamassima, Sammichele e Putignano, ma che a Turi non riceve alcun riconoscimento.

“Promozione della lettura attraverso incontri con l’autore; individuazione di temi fondamentali (laboratori, incontri con l’autore, mostre, spettacoli) rivolti ai bambini, alle scuole, ai genitori, agli educatori e agli adulti in generale; ampliamento dell’offerta culturale rivolta alla fascia adulta della popolazione facendo diventare le iniziative culturali e musicali di eccellenza, appuntamenti fissi; iniziative legate alla continuità educativa con progetti miranti a promuovere la lettura e l’utilizzo del libro a partire dall’infanzia”.

attivit_presidio3

Questi ed altri gli obiettivi che si intende realizzare nella Biblioteca comunale, luogo in cui, già dal 2008, il Presidio del Libro di Turi incontra autori, svolge attività rivolte al mondo scolastico ed adulto, collabora ad eventi con altre associazioni del territorio al fine di incentivare la cultura non solo letteraria, ma anche artistica e musicale.

 

 

 

attivit_presidio4

attivit_presidio5

 

Commenti  

 
nickname
#16 nickname 2011-01-09 14:41
basta con sta storia dei nick. parlate dei contenuti. che vi frega di chi li dice!!!
basta
mio dio. siamo nell'era di internet dove ogni cosa è fatta da nickname e password!
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#15 Antonio Tateo 2011-01-09 11:31
Semmai è scandaloso che una persona di kultura come Lei si trincera dietro il regolamento nikette per confrontarsi sui fatti del suo paese che considera "sempre più insignificante"!!!
Anzichè considerarsi kulturalmente, antropologikamente, moralmente ed etikamente superiore a tutto e a tutti si faccia un bel bagno di umiltà (magari in acqua gelata...)!
Citazione
 
 
sofia senior.
#14 sofia senior. 2011-01-08 19:04
*** Circa l'uso del "vigliacco anonimato" non rispondo a ki ignora il regolamento nichette. Quello della Loren mi aggrada, tanto da sentirmi dolcissima miss di terronia:è una possibilità, strategica per dire ciò ke si pensa a chi è poco avvezzo nel sentirsi sbattuta in faccia una voce dissonante. E' il moderno comunicare ke eventualmente non tutti digeriscono tranquillamente. I permalosi sono avvisati, fanno cattivo sangue ma, non ostante ciò, l'esigenza di mettersi in evidenza non è un obbligo. Tra di noi poikè visibili lo siamo già, lo siamo state e lo saremo ancora non mankeranno occasioni di sereno confronto ;-) . Ciò ke conta è il pensiero, ke x fortuna ha ancora diritto di cittadinanza, nel "mio paese"sempre più insignificante . Comunque è scandaloso constatare quanto denunciato in questi articoli ke parlano di Presidio del libro :eek: a Turi è stato considerato oggetto di oscuro desiderio politico da scippare. :-x e la colpa serenamente la darei alla classe politica "ab origine" ;-)
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#13 Antonio Tateo 2011-01-07 17:40
Gentilissima/o sofia senior,
e l'affermazione "gestire la Biblioteca Comunale (attività pubblica)" non è la stessa risposta oltre al richiamo dell'atto amministrativo che merita di essere letto per intero -sopratutto da Lei e da quei lettori che "attaccano bottone" in maniera anonima e quindi meschina-?
Mi piacerebbe tanto confrontarmi con Lei e verificare di persona l'enorme bagaglio "kulturale" che mostra e dimostra di avere -almeno nei suoi commenti-.
Provi ad avere un pò di coraggio o perlomeno se lo faccia venire...
Citazione
 
 
Marco Marotta
#12 Marco Marotta 2011-01-06 23:35
Anzichè parlare a "vanvera" qualcuna/o raccolga informazioni più precise e scoprirebbe che in Biblioteca lavora solo una dipendente comunale che si occupa di Pubblica Istruzione mentre le altre 2 unità sono presenti solo da qualche mese e senza alcun onere per il Comune. Con gli insulti e sopratutto con la meschinità dell'anonimato ci si prende da soli per il ...
Citazione
 
 
sofia senior.
#11 sofia senior. 2011-01-06 20:18
***La direzione delle biblioteche pubbliche richiede un dipendente laureato però a Turi, bastava il dipendente diplomato all'epoca..: quindi dal cittadino Tateo ci si aspettavo questa risposta politica invece di "attaccare bottoni" contro i lettori. Della Scritenium, vedremo, la presidente è qualificata, anche se non tutti hanno apprezzato il lavoro della sua proloco dopo essere stata congelata da quelli della galleria sotto le stelle. Auguri di buon lavoro. ;-) e speriamo che non si faccia il solito discorso del deposito di libri che nemmeno ki li cerca conosce il contenuto. Se in altre biblioteche succede, a Turi perkè no? Attenzione con Internet è difficile spostare da casa l'acculturato, pianificate bene i progetti.
Citazione
 
 
farsa
#10 farsa 2011-01-06 13:38
non capisco perchè affidare ad una associazione l'apertura della biblioteca. In quella struttura ci lavorano diversi dipendenti del comune, che, a mio parere, sono anche troppi. Dovevamo organizzare di recente una cosa all'interno della sala consiliare e quando sono andato a visionare la sala, non solo ho risolto io i problemi che stavano da risolvere, ma ero circondato da 3-4 persone (dipendenti) che, evidentemente nella mezz'ora in cui sono stato presente, non avevano nient'altro da fare. Io non voglio accusare nessuno, ma spendere ulteriori soldi per aprire la biblioteca, quando la soluzione ce l'hai sotto mano, mi sembra una presa per il c....
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#9 Antonio Tateo 2011-01-06 00:02
Gentilissimi lettori di Turiweb,
mi dispiace tantissimo che Alina Laruccia -nella sua qualità di Responsabile del Presidio del Libro- sia amareggiata per la scelta fatta dall'Amministrazione Comunale e da me proposta. Nessuno ha mai messo in dubbio l'utilità delle attività poste in essere dallo stesso Presidio per la nostra Comunità e tantomeno la solerte professionalità, cultura, abnegazione, serietà e passione di Alina. Credo che ci sia un equivoco di fondo e auspico che Alina -in maniera molto serena- riconsideri le opinioni espresse. L'Associazione Scrineum -con le sue componenti- ha già collaborato con la Civica Amministrazione provvedendo ad una serie di attività (riordino e catalogazione del patrimonio librario) e sopratutto lavorando sodo per svariati mesi ed avendo in cambio un modesto contributo. Con la delibera in questione si è inteso completare quel lavoro e sopratutto mettere le basi per un'utilizzo concreto, effettivo e duraturo della Biblioteca Comunale e del patrimonio librario ivi contenuto. Con la citata delibera non si è deciso di elargire quattrini a go-go ma un modestissimo contributo per l'Associazione e per gli associati che garantiranno l'apertura pomeridiana della Biblioteca per 3 giorni della settimana in aggiunta ai 2 garantiti dal personale comunale. Alina e il Presidio del Libro potrà continuare ad organizzare eventi culturali in condivisione con l'Amministrazione Comunale e la stessa Scrineum ma non poteva assolutamente -secondo me- gestire la Biblioteca Comunale (attività pubblica) ed essere contemporaneamente titolare di un'attività commerciale come la libreria. Detto questo, respingo al mittente le parole in libertà di chi non sa cose scrive e non legge gli atti e rigetto le solite vergognose provocazioni e illazioni degli anonimi che meritano tutto il mio disprezzo!
Per la cronaca: i componenti dell'Associazione Scrineum non sono miei parenti ne tantomeno attivisti e militanti politici di destra! Anzi...
Saluti
Citazione
 
 
paolo danza
#8 paolo danza 2011-01-05 23:55
Rimango sconcertato dall'esclusione del Presidio dalla gestione di un Servizio che ha meritato "sul campo" ospitando centinaia di scrittori e promuovendo la lettura quale antidoto alla mediocrità e alla bruttezza imperanti. Spero che gli amministratori di Turi abbiano il coraggio di fare un passo indietro perché i nostri figli hanno bisogno della creatività, della fantasia, della bellezza, della riflessione per imparare a vivere il Mondo dandogli "Senso".
Citazione
 
 
ice1
#7 ice1 2011-01-05 18:41
questo comune ha cosi tanti soldi da lasciare un'attivita egregiamente avviata, con un impegno notevole da parte dell'organizzatrice, a costo zero, e "regalare" soldi ad un'altra associazione nata da poco con lo stesso scopo?!?!? ma siamo pazzi?!?! ah, no, scusate. parliamo del comune di turi. tutto normale.
Citazione
 
 
che strano
#6 che strano 2011-01-04 19:42
quoto .....
un'associazione di soli tre membri?
ma sogno o son desto?
ma....
il presidio del libro invece e' formato da una sola persona?
ma non riescono proprio a mettersi insieme 2, dico due associazioni?
Citazione
 
 
Filippo Losacco
#4 Filippo Losacco 2011-01-04 14:41
La nascita di un Presidio del Libro nella comunità turese dovrebbe costituire un prezioso tesoro a cui l'amministrazione dovrebbe guardare con costante cura. La crescita culturale di questo paese, la possibilità di avere in loco eventi letterari di rilievo come quelli organizzati dalla signora Alina in questi anni, sono un elemento fondante per la crescita dell'intera comunità.
I giovani turese hanno bisogno di spazi di socializzazione, di poter godere di attività ricreative, ludiche ed anche culturali.
Un'amministrazione seria fonda il proprio programma culturale non solo su singoli eventi, ma costruisce attorno ai contenitori culturali presenti una permanente collaborazione.
Una piccola libreria, ma così dinamica e attiva sul territorio, è un valore da preservare, soprattutto alla luce della concorrenza delle grandi distribuzioni. L'amore per il paese non va sbandierato, ma esercitato giorno dopo giorno mediante un'attenzione che si concretizza con gesti concreti, importanti. Un plauso di cuore alla signora Alina e un caloroso invito alla cittadinanza a sostenere il suo sforzo, che è uno sforzo per Turi, per una comunità intera.
Citazione
 
 
mah
#3 mah 2011-01-04 12:31
quando mai a turi si fanno le cose con logica...
Citazione
 
 
gigione
#2 gigione 2011-01-04 12:19
secondo quale criterio è stata scelta Scrineum? chi sono i componenti di questa associazione?
Citazione
 
 
bersek
#1 bersek 2011-01-04 11:32
grazie ad alina che con grande sacrificio ha portato a Turi tanti autori e tante iniziative dovute solo ad un grande spirito civico che questa donna ha nei confronti dei suo concittadini e del suo paese.
inutile sottolineare la pochezza dei politici di questo paese.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI