Domenica 18 Aprile 2021
   
Text Size

TURI, CITTA' BLOCCATA

http://cesaredamiano.files.wordpress.com/2008/07/logo-pd1.jpg

riceviamo e pubblichiamo

La notizia , data nei giorni scorsi, della bocciatura da parte della Regione Puglia di tutte (eccetto una) le Conferenze di Servizi proposte dal Comune di Turi, dimostra quanto sia fallimentare la politica della attuale Amministrazione di Centrodestra.

L’Amministrazione Gigantelli in due anni ha bloccato l’iter oramai concluso del PIP (Piano per gli Insediamenti Produttivi) e ha cestinato un PUG (Piano Urbanistico Generale) già da adottare. Tutto ciò perché intendeva, attraverso lo strumento delle conferenze di servizi, disseminare in modo indiscriminato le aziende sul nostro territorio con evidenti danni per  un suo uso non razionale e per le finanze del Comune che poi sarebbe stato costretto a spendere più denaro per le urbanizzazioni (acqua, fogna, illuminazione, gas, ecc.).

Il risultato è stato che:

1)    le conferenze di servizi  sono state bocciate dalla Regione che ha rilevato, che esistendo il PIP, le aziende devono insediarsi  solo in quella zona;

2)    i Piani Urbanistici sono ancora fermi;

3)    le imprese che vorrebbero investire sono costrette all’immobilismo.

Bravi, un bel successo!

Sarebbe bastato attuare il PIP e adottare il PUG approntato nel 2007 ed ora, alcune delle imprese penalizzate dalla bocciatura della loro Conferenza di servizi, avrebbero potuto insediarsi e quindi creare ricchezza ed occupazione.

Questa Amministrazione è improvvida e inconcludente.

I danni conseguenti sono immani.  I due anni buttati via in un nulla di fatto peseranno come un macigno  sul possibile futuro sviluppo economico della nostra Città.

Hanno perso  un  finanziamento regionale di 1 milione di Euro già disponibile per le urbanizzazioni del PIP, ed oggi forse non ci sono più neanche le 24 aziende che nel marzo 2007 volevano dar vita ad un insediamento produttivo proprio in quella zona.

Gli attuali Amministratori sono stati capaci di bloccare gli investimenti delle imprese, negare lo sviluppo e le opportunità occupazionali e rendere inoltre le casse comunali sempre più vuote.

Bravi, molto bravi!!

Questi sono fatti gravissimi e preoccupanti per il futuro della nostra comunità.

Perché l’Amministrazione ha rinviato l’attuazione del PIP al 2010?

Perché si è  impelagata in procedure complesse come il “Projet Financing”, rischiando di perdere così ulteriore tempo e  creare  nuovi contenziosi?

Non sarebbe stato più opportuno completare gli ultimi adempimenti e richiedere un finanziamento per le urbanizzazioni del PIP, visto che è attualmente in corso un altro bando regionale?

Noi crediamo di si. Ciò avrebbe contribuito a superare  la crisi e accelerato lo sviluppo di Turi.

La vera emergenza locale è il mancato sviluppo economico.

Anche a Turi i giovani sono costretti ad emigrare e la nostra comunità si depaupera sempre più delle sue forze migliori. Il flusso migratorio verso il Nord Italia e l’estero ha raggiunto, secondo i dati ISTAT, lo stesso livello degli anni ’70.

La situazione è veramente allarmante. E intanto il Centrodestra turese litiga, perde molti pezzi della sua maggioranza e cambia tre assessori in 20 mesi. Non ha i numeri per governare e fa campagna acquisti. Resiste o almeno ci prova.

Ora in campagna elettorale quella residua unità di cui può menare vanto è messa a dura prova. Si perché i candidati, presenti come sono in tutte le liste del centro-destra, per la ricerca dei consensi sono comunque armati l’un contro l’altro. Ma è tutto finto, anzi falso. PdL, Lista Schittulli, Puglia Prima di Tutto e compagnia bella corrono ognuno nella propria carrozza ma tutti insieme sullo stesso treno.

Cercano consensi che non meritano, perché sono politici inaffidabili e cattivi amministratori sia al Comune di Turi che al Governo del Paese.  Turi ha bisogno d’altro.  

PD Turi

www.pdturi.it

Turi 13/05/09

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.