Martedì 12 Novembre 2019
   
Text Size

Bidoni della spazzatura in fumo

Come ogni anno, di questi tempi, prende il via il fenomeno negativo dei “bidoni fumanti”.

Non si sanno le precise cause del problema. Forse è colpa di qualche scellerato che butta petardi prima della esplosione tra i rifiuti, o di casalinghe distratte che buttano nella spazzatura la cenere non del tutto spenta. Una di queste potrebbe essere la causa delle colonne di fumo che spesso e volentieri, nel nostro paese, si vengono a creare in corrispondenza dei bidoni ai cigli delle strade.

In particolare parliamo del caso specifico avvenuto in Via Monopoli, ieri, in pieno giorno. La foto allegata all’articolo è emblematica: una macchina parcheggiata a pochi metri rischia di subire diversi danni a causa di qualche scintilla o fumo incandescente; un camioncino passa a pochissimi centimetri dall’apertura del bidone da cui fuoriesce una nube di fumo; sicuramente deve affrontare una situazione di precaria visibilità proprio nel momento in cui sopraggiunge un’altra autovettura dall’incrocio vicino. Ma i problemi non sono solo questi: nelle strade si propaga il fumo con un odore nauseabondo fastidioso che provoca disturbi non indifferenti al vicinato. Basterebbe un po’ più di attenzione, o meno voglia di protagonismo e di atti ribelli, per evitare questi spiacevoli inconvenienti. Questa volta, il bidone era di alluminio, ma se fosse stato di plastica, come sicuramente la situazione sarebbe stata ancora più spiacevole. Per giunta, a spegnere le fiamme molto spesso devono provvedere le sfortunate persone che abitano nelle vicinanze con qualche secchiata d’acqua. Non si può certo chiamare i vigili per così poco.

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.