Martedì 20 Novembre 2018
   
Text Size

ISTITUTO COMPRENSIVO: IL PARERE DI ANGELA CICERONE

scuola_media

Ascoltiamo anche il presidente uscente del Consiglio d’Istituto, contraria all’accorpamento.


A seguito dell’incontro con il signor Giuliani, presidente uscente del Consiglio di Circolo e palesemente disposto a comprendere le motivazioni della scelta dei dirigenti scolastici, abbiamo ritenuto necessario, per completezza, interpellare l’altra presidente uscente della scuola Media, la signora A. Cicerone.

Già in altre occasioni, la ex presidente del Consiglio d’Istituto si è mostrata contraria alla costituzione di un istituto comprensivo e, come il signor Giuliani, ricorda quando, lo scorso anno, sullo stesso argomento, fu espresso parere avverso all’unione delle scuole turesi. “Lo scorso anno si fece di tutto per impedire l’accorpamento scolastico per mantenere la memoria storica della Scuola media, distintasi per dinamismo e spirito innovativo” – commenta seriamente preoccupata. “Reputo comunque che sia importante che le scuole conoscano una propria autonomia, quindi che anche la scuola dell’Infanzia sia gestita come una realtà a se stante, separata dalla scuola primaria e con un proprio dirigente”.

Anche per la presidente uscente Cicerone pare incomprensibile la presentazione della proposta all’Amministrazione comunale e poi alla Regione prima di una regolare discussione nei rispettivi Circoli di Consiglio e d’Istituto. “Se facessi ancora parte del Consiglio, mi sarei opposta fermamente per ragioni normative, in quanto la scuola di Turi supera abbondantemente i numeri esposti dalla legge, e perché penso sia necessario che anche la scuola dell’Infanzia abbia una propria autonomia come le altre scuole”.

Il clima continua ad essere particolarmente infuocato. Chiunque abbia voglia di fare chiarezza sull’argomento, può contattarci a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI