Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

LA SUNFLOWER A CONVERSANO PER LA SOLIDARIETÀ

3

Una mostra a Conversano per sostenere il centro 'La Zanzuela' e l'Unitalsi.

Clima natalizio quello che si respira in questi giorni e, nonostante il 25 sia passato, è importante non dimenticarsi dell’importanza della solidarietà e dell’aiuto dei meno fortunati.

4

È con questo obiettivo che si sono mossi i ragazzi della Sunflower che il giorno 24 dicembre, durante le ultime ore dedicate agli acquisti natalizi, hanno “speso” il loro tempo per non dimenticare quanti si impegnano giornalmente nei confronti degli altri. La Sunflower, infatti, con l’aiuto dei collaboratori dell'associazione ONLUS ‘La Zarzuela’ di Conversano, hanno realizzato una mattinata all’insegna della solidarietà.

 

“Sin dalle prime ore della giornata - commentano i ragazzi dell’associazione turese – tra le bancarelle del mercato settimanale di Conversano, è stato allestito lo spazio per gli oggetti esposti. I ragazzi del centro ‘La Zarzuela’ erano molto entusiasti di questa iniziativa e alcuni di loro ci hanno fatto compagnia per tutto il tempo”.

1

Durante la mattinata, inoltre, nel pieno spirito di festività e di solidarietà, l’Unitalsi di Turi, impegnata in una raccolta fondi per l’acquisto di un pulmino per il trasporto dei disabili, ha distribuito ai bambini passanti dei palloncini.

 

“Abbiamo raggiunto un buon obiettivo sia per quanto riguarda il centro ‘La Zarzuela’ e sia per l'Unitalsi” – rivelano entusiasti i ragazzi.

“La mostra è stata realizzata a Conversano e non a Turi per un motivo prettamente logistico, visto che il centro socio sanitario si trova proprio a Conversano e sarebbe stato difficoltoso trasportare i collaboratori del centro e tutto il materiale creato dai ragazzi qui a Turi” – risponde alla nostra domanda Giovanni Dell’Aera, esponente della Sunflower.

Da cosa nasce questo vostro avvicinamento al centro ‘La Zarzuela’, un istituto che si interessa di problemi socio sanitari come quelli psichiatrici?

2

“L'interesse verso il centro nasce del fatto che il problema delle malattie psichiche non è visto ancora come un vero e proprio problema e che spesso la si ritiene come una malattia secondaria. Noi crediamo che il problema dell'individuo e della sua famiglia debba diventare sempre più un problema della società e che le istituzioni debbano adottare politiche di sostegno maggiori. Inoltre, abbiamo conosciuto una bellissima realtà che è quella del ‘Zarzuela’, un centro diurno dove i ragazzi fanno tante attività ricreative, possono socializzare e possono impegnare le proprie energie in lavori stupendi che sono proprio quelli che abbiamo esposto venerdì 24”.

 

PER SAPERNE DI PIÙ- La Cooperativa “La Zarzuela” opera nella riabilitazione psichiatrica, avendo la funzione essenziale di impedire o arrestare processi di isolamento relazionali e di emarginazione, con l’intento di prevenire il ricovero. Lavora quindi per il reinserimento sociale e lavorativo di persone diversamente abili.

 

Commenti  

 
VITIN
#1 VITIN 2010-12-28 12:58
vai ragazziiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!!!!!!!!!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI