Lunedì 12 Novembre 2018
   
Text Size

PREMIO TURI AL PROF. ONOFRIO RESTA

onofrio-resta-assessore-pug

La Commissione del Premio Turi, composta da:

· dott. Vincenzo Gigantelli - Sindaco del Comune di Turi;

· prof. Osvaldo Buonaccino d'Addiego - co-fondatore del Premio Turi,

· prof. Romano De Carolis - Presidente Circolo Unione;

· prof. Leonardo Colapietro - Responsabile Attività Culturali del Circolo Unione;

· dott. Domenico Resta - Presidente del Centro Studi di Storia e Cultura di Turi;

riunitasi martedì 30 novembre 2010, all'unanimità, ha deciso di attribuire il PREMIO TURI 2010 - XVII edizione – a

ONOFRIO RESTA

- Ordinario universitario di Malattie dell’Apparato Respiratorio –

-primario ospedaliero e ricercatore universitario -

Motivazione

Il prof. Resta ha meritato, da tempo, sincero apprezzamento e pubblica stima, in virtù di un serio impegno, nella pratica ospedaliera e nella ricerca medica e divulgazione scientifica, svolto con passione e notevole rigore intellettuale e metodologico. Egli si impone tra le figure di spicco nel campo della medicina, anche per le numerose e qualificate pubblicazioni apparse su riviste specializzate o comunicate nel corso di Congressi Nazionali ed Internazionali. La commissione, nel riconoscergli i suoi alti meriti professionali, lo ascrive tra i figli migliori della comunità turese.

La cerimonia di consegna avrà luogo nel mese di gennaio 2011, in data da comunicare.

BREVI NOTE BIOGRAFICHE

Nato a Turi il 2/1/1950; coniugato e padre di una ragazza. Già Sindaco di Turi, nel 2006 ha ricevuto il premio Nicolino d’oro dall’amministrazione comunale di Bari per l’umanità e la sensibilità dimostrata nell’esplicazione del proprio impegno professionale a favore dei cittadini baresi.

Nel 1968 consegue la Maturità Classica e nel 1974 si laurea in Medicina e Chirurgia presso l'Università degli Studi di Bari con il massimo dei voti e la lode. L’anno dopo, nel 1975, consegue l’Abilitazione presso l’Università di Bari con il massimo dei voti e con iscrizione all’Ordine dei Medici.

Nello stesso anno viene assunto come medico chirurgo incaricato presso il Servizio di Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di Putignano dove, a seguito di vincita di concorso pubblico, è ammesso in ruolo in qualità di assistente presso il servizio medesimo. In questo periodo, oltre al Pronto Soccorso, si occupa della intensiva respiratoria presso il Reparto di Rianimazione dello stesso Ospedale.

Nel 1977 consegue la Specializzazione in Anestesia e Rianimazione presso l’Università di Bari con il massimo dei voti e la lode.

Dal 1/9/1977 al 28/2/1978 pratica tirocinio ospedaliero presso il Servizio di Fisiopatologia Respiratoria (Ospedale Consorziale Policlinico di Bari) con esiti positivi e risultato finale ottimo. Nello stesso periodo e per due anni (1977 – 1979), viene ammesso a frequentare l’Istituto di Fisiopatologia Respiratoria dell’Università di Bari come medico interno con funzioni assistenziali equiparate a quelle di assistente volontario universitario.

Nel settembre 1979 vince l’Avviso Pubblico per l’assunzione come Assistente presso la Divisione di Fisiopatologia Respiratoria della USL BA/9 annessa alla Cattedra di Malattie dell’Apparato Respiratorio.

Nel Luglio 1980 ottiene la Specializzazione in Fisiologia e Malattie dell’Apparato Respiratorio presso l’Università degli Studi di Milano con il massimo dei voti e la lode. Dal 20 Giugno 1980, classificatosi al I posto in un concorso pubblico, viene nominato Assistente di

Pneumologia di ruolo presso la Divisione di Fisiopatologia Respiratoria della USL BA /9 con annessa Cattedra.

Nel 1980 si iscrive alla Scuola di Specializzazione in Allergologia ed Immunologia dell’Università di Bari e, nel 1983, consegue il Diploma con il massimo dei voti.

Dal 1986 viene nominato corresponsabile del Centro Universitario di Studi e Ricerche sulla Reattività Bronchiale, Istituto della Facoltà di Medicina e Chirurgia presso la Cattedra di Fisiopatologia Respiratoria della USL BA/9.

Dal giugno 1986 diventa consulente pneumologo presso il Reparto di Tisio-Pneumologia della Casa Divina Provvidenza di Bisceglie (Ba) con convenzione dell’Università di Bari. Nell’Aprile 1987 consegue l’idoneità a Primario Pneumologo.

Giugno 1990: vince il concorso per Aiuto corresponsabile presso la Cattedra di Malattie dell’Apparato Respiratorio del Policlinico di Bari. Nel 1991 viene nominato Primario presso la Pneumo-Tisiologia dell’Ospedale di Putignano, a seguito di superamento di avviso pubblico.

Da Gennaio 1993 a Febbraio 2001 viene nominato ricercatore confermato presso l’Istituto di Clinica Medica I – Cattedra di Malattie dell’Apparato Respiratorio della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bari.

Dal 1993, a seguito di deliberazione del Rettore, diviene Aiuto responsabile del “Centro Universitario Disturbi Respiratori nel Sonno” della stessa Università, tra i centri accreditati dall'Associazione Italiana Medicina del Sonno (SiMER). Nel 1996 partecipa al Concorso Nazionale per Professore Associato e, ritenuto idoneo dalla commissione, viene ammesso a sostenere la prova didattica (non sostenuta perché ritiratosi).

Dal 1998 viene nominato Responsabile del Reparto Uomini della Unità Operativa di Pneumologia – Cattedra di Malattie dell’Apparato Respiratorio – Dipartimento di Metodologia Clinica e Tecnologie Medico - Chirurgiche. Nel Febbraio 2001, consegue l’Idoneità a Professore Associato nel settore scientifico disciplinare MED/10 - Malattie dell'Apparato Respiratorio, concorso espletato a Bari.

Marzo 2001 - chiamata in ruolo in qualità di Professore Associato nel settore scientifico disciplinare MED/10 – Malattie dell’Apparato Respiratorio, presso l’Università degli Studi di Bari. Ottobre 2003 Nomina di Direttore della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Respiratorio, presso l’Università degli Studi di Bari, attualmente ancora in carica.

Febbraio 2004: Nomina di Direttore dell’Unità Operativa Complessa Universitaria di Malattie dell’Apparato Respiratorio di Bari, attualmente ancora in carica.

Marzo 2004- Novembre 2005: Incarico “ad interim” di Direttore dell’Unità Operativa Complessa Ospedaliera di Malattie dell’Apparato Respiratorio di Bari.

Marzo 2006: Idoneità conseguita nella valutazione comparativa per n°1 posto di Professore Ordinario nel settore scientifico disciplinare MED/10 – Malattie dell’Apparato Respiratorio, concorso espletato a Bari.

Aprile 2006: Chiamata in ruolo in qualità di Professore Ordinario nel settore scientifico disciplinare MED/10 – Malattie dell’Apparato Respiratorio, presso l’Università degli Studi di Bari.

ATTIVITA' SCIENTIFICA

Negli anni trascorsi sia come Medico interno con funzioni assistenziali equiparate a quelle di Assistente volontario universitario, sia come assistente ospedaliero con vari incarichi universitari, sia come Aiuto e Primario prima che, successivamente, come Ricercatore universitario, si è occupato, al di là delle funzioni esclusivamente assistenziali, di ricerche e studi sulla reattività bronchiale aspecifica dell'asma, della sperimentazione di svariati farmaci dis-reattivi e broncodilatatori (a tal riguardo, negli anni 80/81/82/83 ha fatto parte del gruppo italiano per la normalizzazione dei tests della provocazione bronchiale sotto l'egida della Società Italiana di Fisiopatologia Respiratoria), della diagnostica funzionale respiratorio ed in particolar modo dello studio degli effetti dell'aspirina e dei farmaci anti-infiammatori non steroidei in rapporto alla reattività bronchiale (a tal proposito nell'ambito della Scuola di Specializzazione in Malattie dell'Apparato Respiratorio dell'Università di Milano, ha seguito le sperimentazioni del Prof. Bianco).

Importanti lavori in questo campo sono stati fatti, pubblicati e relazionati a Congressi Nazionali ed Internazionali sull'asma da aspirina, sulla broncodilatazione da aspirina e sul rilievo nel sangue delle sostanze mediatrici LTC4 (leucotrieni) in collaborazione con l'Istituto Universitario di Farmacologia di Roma e di Semeiotica Medica dell'Università di Perugia. Si è occupato inoltre di infezioni bronchiali e di diagnostiche sierologiche della TBC in malati affetti da insufficienza mentale (convenzione con l'Istituto "Divina Provvidenza" di Bisceglie).

Dal 1992 si occupa di disturbi respiratori nel sonno presso il Centro Universitario omonimo ubicato presso la Cattedra di Malattie dell'Apparato Respiratorio dell'Università di Bari - Dipartimento di Metodologia Clinica e Tecnologie Medico-Chirurgiche, ora divenuto Centro Interdipartimentale e tra i Centri accreditati dall'Associazione Italiana Medicina del Sonno (SiMER). In questo centro ha svolto e svolge ricerche sulla desaturazione nella BPCO, sulla fisiopatologia e sul trattamento ventilatorio nella "sleep apnea", sui disturbi respiratori notturni negli obesi e sulle modificazioni neurovegetative nelle apnee notturne. Le ricerche qui effettuate sono il frutto di collaborazione con gli Istituti di Endocrinologia, di Anestesia e Rianimazione e di Psichiatria dell'Università di Bari e dell'Ospedale Sacco di Milano e CNR di Palermo.

Dal 1994 fino ad oggi è stato responsabile o componente per i progetti di ricerca MURST al 60%. Dal 1995 effettua stage formativi presso il Laboratorio del Sonno dell'Istituto di Pneumologia della Clinica Universitaria Saint Luc di Bruxelles (Proff.ri Rodstein. Stanescu, Aubert). Negli anni 96/97 ha fatto parte del Direttivo Regionale AIPO. E' socio fondatore del SiMER, socio dell'AIMS, socio dell'AIPO, dell'ERS (società europea di pneumologia), della Società Europea di Medicina del Sonno, di CHEST ( società americana delle malattie del torace).

Nel 1999 è stato nominato Segretario del Gruppo di Epidemiologia-SiMER e coordinatore del Gruppo Disturbi respiratori nel Sonno dell'AIPO Nazionale. E’ attualmente Presidente nazionale del gruppo Disturbi respiratori nel sonno della SiMER ( società italiana della medicina respiratoria).

Nel 1999 ha fatto parte della rosa di esperti per le linee guida dell'OSAS (AIPO-AIMS). Attualmente fa parte della Commissione Nazionale AIMS-AIPO per le problematiche DRG per le malattie del sonno. E' stato coordinatore del Corso di Perfezionamento Universitario sull'Insufficienza Respiratoria Critica.

E’ stato coordinatore di progetti nazionali del Ministero della ricerca scientifica ( ultimo approvato quello sull’ obesità e i disturbi respiratori nel sonno, 2008). E' stato redattore del Giornale scientifico Stampasma, delle edizioni italiane di Respiration ed è attualmente redattore dell'Informatore Pneumologico AIPO e del Bollettino Organo Ufficiale dell'Associazione Italiana Medicina del Sonno (AIMS). E' referee di riviste scientifiche nazionali ed internazionali, quali Rassegna di Patologie dell'Apparato Respiratorio, JAMA, Respiration, CHEST. Journal of allergy

Nel '99 ha partecipato al Consensus Conference sulla ventilazione notturna (con altri due italiani) organizzata dall'American College of Chest Physician. Dal 2001, in collaborazione con il gruppo del Prof. P.J. Barnes, Department of Thoracic Medicine, Imperial College of School of Medicine, Londra, si occupa di ricerche focalizzate allo studio dell’infiammazione e dello stress ossidativo delle vie aeree in varie patologie respiratorie con metodiche non invasive (Breath Condensate ed Espettorato Indotto).

Fa parte del Comitato Scientifico di Esperti per la valutazione dei progetti scientifici presentanti da studiosi dell'Università di Siena, per l'anno 2003, nell'ambito del Piano di Ateneo per la Ricerca (PAR).

Ha partecipato alla stesura dei criteri di predittività dell’efficacia della ventilazione non invasiva nella BPCO con il Gruppo AIPO Terapia Intensiva. Da novembre 2004 è “Governor” del Capitolo Italiano dell’America College of Chest Phisiciens. E' stato Segretario della Giunta di Facoltà con delega della Facoltà per le convenzioni. E' attualmente componente delle Commissioni Budget e Fondi per l'Attività didattica della Facoltà. E' stato delegato del Rettore per la istituzione e le problematiche relative alla Segreteria Remota. Presidente del Rotari nel 2009.

E’ consulente scientifico per il centro di riabilitazione cardiorespiratorio della Divina Provvidenza di Bisceglie. Le ricerche e gli studi effettuati in tutti questi anni sono stati l’oggetto di circa 300 Abstracts di cui quasi il 70% in lingua inglese; 60 relazioni apparse su Atti di congressi nazionali ed internazionali; 150 lavori in extenso di cui più della metà pubblicati su riviste di impact-factor.

E’ stato Relatore o Moderatore 200 volte a Convegni e Congressi Nazionali ed Internazionali. Ha contribuito alla stesura di 19 capitoli in libri, Trattati e Monografie. E’ coautore di due manuali di Malattie dell’Apparato Respiratorio e di 3 Monografie sui Disturbi Respiratori nel Sonno.

Insegna in due corsi di laurea magistrali per Medicina e Chirurgia e in sette corsi di laurea triennali della stessa Facoltà oltre che nella specializzazione di Malattie dell’apparato respiratorio ( di cui è direttore), anche nelle scuole di specializzazione di Endocrinologia, Cardiologia, Medicina interna, Chirurgia toracica, Radiologia.

Commenti  

 
Alfredo giotti
#5 Alfredo giotti 2016-02-08 12:40
grande professore
Citazione
 
 
iii
#4 iii 2011-02-13 15:30
ema per creare un centro sanitario. Turi così diventerà un paese più morto di ora.
Citazione
 
 
fans
#3 fans 2010-12-09 20:07
avrei preferito Fiorente :-)
Citazione
 
 
un amico
#2 un amico 2010-12-09 09:55
auguri professore, ottima scelta da parte della commissione
Citazione
 
 
sofia senior
#1 sofia senior 2010-12-08 15:13
Buon sangue non mente!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI