Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

MINACCE PER TINA RESTA: 'LA MACCHINA DEL FANGO SU DI ME'

tina_resta_buona

Tina Resta dichiara di aver ricevuto minacce da ambienti di maggioranza, martedì scorso, a meno di 24 ore dalla riunione della Commissione di Controllo.

Ricordiamo che la Commissione è stata convocata dalla presidente Resta per fare chiarezza sui due bandi 'Turi Informa' e informatizzazione del comune di Turi. Il primo assegnato a un'ATI (società Hsh più società Clio. La Clio, tra l'altro è sponsor del Progetto ‘Le vie Oronziane’ di cui Turi è comune capofila). Il secondo bando se l'è aggiudicato la Cle srl, della quale è titolare Mariarosaria Scherillo, candidata Pdl alle ultime regionali, molto vicina al Ministro Fitto che qui, a Turi, è di casa. Tutta casualità?

La Commissione si è riunita a seguito del caso sollevato dal nostro sito Turiweb e della richiesta presentata dal consigliere Ventrella. Il consigliere Ventrella, durante i lavori della commissione ha chiesto all'Ing. Campobasso se i computer del comune avessero pagato una regolare licenza d’uso per i software e per ogni singolo pc. "L’ing. Campobasso non mi ha saputo rispondere a questa domanda” - raccontò Ventrella ai nostri taccuini - "in effetti è vero - conferma Tina Resta - e sono rimasta un po' sorpresa".

“Intimidazioni di mediatori – raggiunta dai nostri microfoni la consigliera e presidente della Commissione Resta - che mi dicono ‘Stai attenta, se continui su questa cosa, là succederà quest’altra cosa!’.

“La maggioranza se ritiene che tutta la procedura sia stata regolare – prosegue la Resta – e che non ha scheletri nell’armadio, dovrebbe convergere, invece mi arrivano le intimidazioni, minacciandomi di buttare fango sulla mia persona se questa storia dovesse andare avanti. E’ stato detto ‘Tanto Tina Resta non andrà avanti perché lei ha i suoi problemi’. I problemi di cui si parla nelle minacce – spiega Tina Resta – sono riferiti a qualcosa che si vuole camuffare, di appropriazione di qualcosa. Stanno mettendo in moto la macchina del fango, come diceva Roberto Saviano”.

A breve pubblicheremo i particolari dell’intervista rilasciata da Tina Resta ai nostri microfoni, preoccupata per il clima “omertoso” e per l’ormai dilagante indifferenza della gente e dell’opinione pubblica.

La Resta annuncia di voler andare avanti: “Appena avrò il fascicolo completo degli atti, manderò tutto agli organi competenti, comprese le minacce a mio carico. I dubbi su questo bando purtroppo sono tanti, e vogliamo vederci chiaro. La Commissione di controllo non è una magistratura, non indaga. Si vuole fare chiarezza nei confronti dei cittadini. Dopo che la notizia esce su un sito pubblico come Turiweb e arriva una richiesta, è il minimo che si possa fare. Il compito di indagare lo lasceremo fare agli organi competenti ai quali manderò il fasciolo completo”.

Link correlati alla notizia:

VEDI LA DENUNCIA DI NATALINO VENTRELLA E PUG

L'INTERVENTO DELLA COMMISSIONE DI CONTROLLO: ECCO COME FUNZIONA

VEDI ANCHE TURI INFORMA: BANDO PILOTATO? LA DENUNCIA

VEDI ANCHE LA REPLICA DELL'ASSESSORE TATEO

 

 

 

Commenti  

 
Biagio E.
#12 Biagio E. 2010-11-21 19:24
Cosiddetto Lucifero,... ma l'ho già detto io nel mio commento!
Essere licenziati è un rischio che corre chi non si fa calpestare da nessuno,
e che non corrono i quarantenni che un lavoro non l'hanno mai fatto in vita loro.....! E una mano non l'hanno mai sollevata se non per applaudire quualche pronto e fatto padrino.
A proposito di lavoro, se ne hai voglia ti porto in campagna con me, è molto meglio dei lavori da *** che può offrire la politica.
Citazione
 
 
lucifero
#11 lucifero 2010-11-20 23:28
Ma l'ex Provveditore Brienza è quello che cacciò/licenziò/dispensò da tutte le scuole d'Italia un ex professore turese che amava combattere tutte le repressioni ***?
L'ultima scuola fu un istituto femminile di conversano?
E' lui?
Citazione
 
 
Biagio E.
#10 Biagio E. 2010-11-20 12:35
A proposito dell'interessantissimo link di "Pinuccio", posso confermare che
---sin da fine anni 0ttanta nel mondo della scuola tutti sapevamo che l'allora provveditore agli studi Giuseppe Brienza era il vero padrone della computer levante, a cui faceva dare commissioni dalle scuole.
---il Brienza era uno che minacciava di provvedimenti disciplinari i presidi che non volevano promuovere gli studenti somari raccomandati da lui.
Per una vicenda del genere relativa al rasgioneria di Altamura fu inquisito dal pm Alessandro Messina.
---fu imputato dallo stesso pm di calunnia nei miei confronti perchè servendosi del preside della mia scuola aveva architettato accuse completamente false per potermi licenziare, all'epoca in cui nacquero e presero ad operare i COBAS della scuola(poi allargatisi a tutti i settori lavorativi pubblici e privati)di cui sono stato fra i fondatori nazionali.
---era tuttuno coi sindacalisti corrotti "distaccati"(pagati senza lavorare)che i COBAS stavano facendo fuori, e concesse illecitamente ad uno l'aspettativa sindacale(cioè pagato senza lavorare) per ottenere una testimonianza fasulla contro di me.
(tutto da me denunciato a suo tempo)
---ecc...ecc..ecc...su questo famigerato provveditotrre agli studi pluridenunciato ma ben protetto da certi magistrati dell'epoca,
---grazie al suo potere di provveditore e al suo uso entrò nel listino(elezione garantita)del CCD alla regione, poi al senato, ora è entrato nell'autorità per la vigilanza sui lavori pubblici(poveri noi...)
---recentemente sulla gazzetta l'ottimo Scagliarini ha documentato una sua impresa, nella qualità di autorità di vigilanza,circa i numerosi illeciti affidamenti senza gara da parte del comune di Bari(cricca dei costruttori).
Il Brienza ha detto che lui non sanziona ma si limita a segnalare(!!!???)
Ognuno èpuò ben comprendere , anzi ora ,grazie a questa vicenda turese si può comprendere meglio cosa possa esserci dietro questa omissiva benevolenza.
MI OCCUPERO' DI QUESTA NUOVA SOCIETA' E SE QUALCHE CONSIGLIERE APPENA UN PO' CORAGGIOSO MI PASSASSE LE CARTE, COME E' SUO DIRITTO.
Citazione
 
 
squarci di vita vera
#9 squarci di vita vera 2010-11-20 09:50
sono daccordo, con chi scrive che bisognava prima andare dai carabinieri a raccontare le minacce o pressioni, e poi dirlo a turiweb. col tempo della burocrazia poi bisogna aspettare tutti gli atti per mandarla in procura.
al tempo
Citazione
 
 
pinuccio
#8 pinuccio 2010-11-20 01:34
Tateo informati e chiarisci i dubbi. Guarda cosa c'è scritto su questo sito riguardo la Scherillo vincitrice PDL del bando.
www.tribunaledelpopoloweb.org/cle-scherilloeitreladroni.htm E il Sindaco Gigantelli vuole fare luce o è diventato PDL pure lui ?
Citazione
 
 
La Redazione
#7 La Redazione 2010-11-19 23:59
Una precisazione importante. Siamo andati noi da Tina Resta a chiedere notizie sulla commissione di Controllo che sapevamo si sarebbe riunita martedì. Quindi non sono i politici che vengono da noi.
grazie,
La Redazione
Citazione
 
 
pinuccio
#6 pinuccio 2010-11-19 22:14
La Destra non esiste più e anche *** Giovanni Settanni è sparito nel *** PDL! La legalità è ancora un valore in Italia?
Tina Resta continua!
Citazione
 
 
pinuccio
#5 pinuccio 2010-11-19 22:12
Questa è una cosa grave e mi meraviglio il Sindaco resti in silenzio
Citazione
 
 
INDIGNATO
#4 INDIGNATO 2010-11-19 18:15
Allora è un vizio!!!!!!!!!! le denunce in Procura.Poi pubblicatele sul sito.se volete
Citazione
 
 
sofia senior
#3 sofia senior 2010-11-19 16:42
Ebbene, ke segua il suo iter la commissione di controllo, vige ancora un apparato democratico ke ci tutela. Non è il caso di fare tanto rumore per niente, non è il momento degli spadaccini. Leggete, buona lettura ma fateci sapere.
Citazione
 
 
tina resta
#2 tina resta 2010-11-19 15:15
e chi ha detto che non non lo farò appena mi consegnaranno gli ultimi documenti richiesti come presidente della commissione di controllo?Grave sarebbe se non lo facessi.
Citazione
 
 
squarci di vita vera
#1 squarci di vita vera 2010-11-19 14:34
Ma perche’ i nostri politici, dicono di aver subito violenze private, minacce, intimidazioni, o comportamenti estorsivi, e si rivolgono a turiweb, invece di andare dai carabinieri?
Questi sono reati penali. Non sono semplici dicerie.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI