Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

TURI TRA I PAESI PUGLIESI A RISCHIO FRANE E ALLUVIONI

legambiente

C’è anche Turi fra i 205 comuni pugliesi a rischio frane e alluvioni secondo quanto rilevato dall’Autorità di bacino della Puglia (Adb).

L’aggiornamento di una minaccia incombente è stato reso ufficiale nel corso della conferenza stampa di presentazione di "Operazione fiumi 2010", la campagna di Legambiente a difesa dei corsi d’acqua d’Italia, dallo stesso segretario generale dell’Adb di Puglia, il professor Antonio di Santo. L’iniziativa dell’associazione ambientalista punta come al solito ad elevare il livello di conoscenze e di sensibilità della popolazione alle questioni della salvaguardia del territorio. Frane e alluvioni sono infatti la conseguenza di cattive manutenzioni di fronti per loro natura franosi e di corsi d’acqua spesso impermeabilizzati o sbarrati da costruzioni realizzate dove non si sarebbe mai dovuto.

Nell’incontro con la stampa, l’assessore regionale alle Opere pubbliche e alla protezione civile, Fabiano Amati, ha invocato una sorta di "stato di indignazione permanente. Perché la protesta non basta; la protesta è in fondo passiva rispetto ai problemi, giacché si limita a enunciarli. L’indignazione invece è fatta di comportamenti nel segno della correttezza. Bisogna tornare a rivedere le priorità nei nostri territori".

Amati ha poi annunciato che a breve verrà firmato l’accordo di programma quadro con il ministero dell’Ambiente per poter accedere a una quota del miliardo di euro messo a disposizione proprio per le opere di manutenzione del territorio e di prevenzione del rischio frane e alluvioni.

Ecco l’elenco completo dei Comuni a rischio.

Accadia, Acquarica del Capo, Acquaviva, Adelfia, Alberobello, Alberona, Alessano, Alliste, Andrano, Andria, Anzano di Puglia, Apricena, Aradeo, Ascoli Satriano, Avetrana, Bari, Barletta, Biccari, Binetto, Bitetto, Bitonto, Bitritto, Bovino, Brindisi, Cagnano varano, Campi Salentina, Candela, Canosa di puglia, Caprarica di Lecce, Carapelle, Carovigno, Carpino, Casamassima, Casarano, Cassano delle Murge, Castellana grotte, Castellaneta, Castelluccio valmaggiore, Castrignano del Capo, Celle di San Vito, Cellino San Marco, Cerignola, Cisternino, Collepasso, Conversano, Copertino, Corato, Corsano, Crispiano, Deliceto, Diso, Erchie, Faeto, Faggiano, Foggia, Fragagnano, Francavilla Fontana, Galatina, Gallipoli, Ginosa, Giovinazzo, Giuggianello, Grottaglie, Grumo Appula, Guagnano, Ischitella, Isole Tremiti, Latiano, Lecce, Lequile, Lesina, Leverano, Lizzanello, Lizzano, Lucera, Maglie, Manduria, Manfredonia, Margherita di savoia, Martina Franca, Maruggio, Massafra, Mattinata, melendugno, Melissano, Melpignano, Mesagne, Minervino di Lecce, Minervino Murge, Modugno, Mola di Bari, Molfetta, Monopoli, Monte Sant’Angelo, Monteiasi, Monteleone di Puglia, Montemesola, Montesano salentino, Motta Montecorvino, Mottola, Muro leccese, Nardò, Nociglia, Noicattaro, Ordona, Oria, Orsara di Puglia, Orta Nova, Ortelle, Ostuni, Otranto, Palagianello, Palagiano, Palo del colle, Panni, Parabita, Patù, Peschici, Pietramontecorvino, Poggiardo, Polignano a Mare, Porto Cesareo, Presicce, Putignano, Racale, Rignano Garganico, Riccaforzata, Rocchetta Sant’Antonio, Rodi Garganico, Roseto Valfortore, Ruffano, Rutigliano, Salice Salentino, Salve, Sammichele di Bari, San Donato di Lecce, San Fredinando di Puglia, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, San Marzano di San Giuseppe, San pancrazio Salentino, San Pietro in Lama, San Pietro Vernotico, San Severo, San Vito dei Normanni, Sanarica, Sannicandro di Bari, Sannicandro Garganico, Sannicola, Santa Cesarea terme, Sant’Agata di Puglia, Sava, Scorrano, Seclì, Specchia, Spinazzola, Squinzano, Statte, Supersano, Surbo, Taranto, Taurisano, Terlizzi, Toritto, Torre Santa Susanna, Torremaggiore, Trani, Trepuzzi, Tricase, Trinitapoli, Troia, Turi, Uggiano La Chiesa, Valenzano, Veglie, Vico del Gargano, Vieste, Villa Castelli, Volturino, Zapponeta.

Commenti  

 
incazzato nero2
#14 incazzato nero2 2010-11-03 00:19
La zona di via rutigliano è piena e una è anche visibile.Essa è stata anche esplorata e ci sono anche le foto.
Citazione
 
 
kaone
#13 kaone 2010-11-02 14:09
Sarebbe interessante se i più informati ci dicessero con più precisione quali sono le zone interessate da questi fenomeni così da poter eventualmente anche prendere provvedimenti privati per evitare danni.
Citazione
 
 
kaone
#12 kaone 2010-11-02 13:40
Personalmente non sono originario di Turi in quanto mi sono trasferito da poco ma mi interesserebbe capire se la zona in cui sono venuto a vivere è interessata da questi "fenomeni". Anche non essendoci una mappa sarebbe utile sapere dai più informati quali sono le zone più interessate da questi discorsi anche per prendere eventualmente dei provvedimenti privati per evitare danni.
Citazione
 
 
 INCAZZATO.....NERO
#11 INCAZZATO.....NERO 2010-11-01 14:39
Per non parlare di tutte le grotte e fiumi sotterranei mimetizzati con camion di pietre e colate di calcestruzzo.Chi sa parli,so di certo che esiste un dossier fotografico.Fatevi avanti abbiate il coraggio di denunciare.
Citazione
 
 
kaone
#10 kaone 2010-11-01 14:10
Credo che in Puglia ma in particolar modo in zona Murgia, il carsismo sia praticamente ovunque. Quindi il problema credo che non sia il costruire sopra strutture ipogeiche piuttosto il verificare preventivamente che queste strutture siano ad una quota adeguata nel sottosuolo. Oltre una certa profondità quasi ovunque vi sono grotte e spazi vuoti. Gravina in Puglia ne è un esempio, in pratica l'intera città è costruita su grotte e fiumi sotterranei eppure è li da diverse centinaia di anni.
Citazione
 
 
incazzato nero2
#9 incazzato nero2 2010-10-31 15:32
turi ha meraviglie nel suo sottosuolo, tutti ne sono a conoscenza,ma nessuno ne parla.Penso a quei costruttori che continuano ad "incassare"e a fregarsene delle conseguenze.Rispondendo a kaone, non penso che ci sia una vera carta idrogeologica ma,sò x certo che una buona fetta di turi è a rischio.La grotta piu'conosciuta è quella di S.Oronzo,a seguire ci sono altre,meno conosciute,ma molto suggestive.Sotto l'ex cantina sociale,nei pressi della chiesa del santo patrono,dietro la masseria Giannini,altre zone di via Rutigliano...,fino ad arrivare in via Conversano(piazza Venusio incluso)non dimenticando la Grave di Largo pozzi e molte zone di via Casamassima.Alcune persone,mi hanno riferito che,nelle vicinanze del carcere,ci "sarebbero"dei laghi sotteranei.Se qualcuno di voi abbia altre informazioni a proposito,lo scriva.Potremmo creare una vera e propria petizione popolare.Aspetto con ansia una vostra risposta.
Citazione
 
 
incazzato nero2
#8 incazzato nero2 2010-10-31 02:21
peccato x turi
Citazione
 
 
arrabbiato e deluso
#7 arrabbiato e deluso 2010-10-31 00:57
Chissà quante abitazioni sono state costruite senza depositare l'obbligatoria relazione geologica.
Chissà quante abitazioni sono state costruite su zone archeologiche su via putignano e via castellana appropriandosi anche di reperti.
Tutto questo è avvenuto sopratutto con la compiacenza di tecnici e professionisti locali senza scrupoli con la complicità di tecnici e impiegati comunali che dovrebbero arrossire per la vergogna!
Citazione
 
 
INCAZZATO.....NERO
#6 INCAZZATO.....NERO 2010-10-30 21:46
Tempo fa ho denunciato uno di questi casi, un edificio costruito su una grotta naturale profonda oltre 5 metri.L'aspetto della grotta con tanto di stalattiti ecc. Sono state eseguite foto e video e sono state mostrate a chi pensavo fossero gli enti preposti a intervenire.Non è stato fatto assolutamente niente, quando ho pubblicato un articolo su TURIWEB mi è arrivata per posta un (avvertimento) di stare zitto.Adesso leggo con rammarico che si stanno stanziando un miliardo di euro per poter in qualche modo porre ripari al danno subito dal sottosuolo.Danni causati da chi?? Non certo dalla natura,ma da costruttori e ingegneri che hanno fatto una fortuna. Perchè non vengono chiamati in causa per ripristinare a proprie spese lo stato dei luoghi?? Siamo a Turi anzi in Italia tutto è permesso...ognuno può fare quello che vuole alla faccia delle regole......contro la natura.
Citazione
 
 
sofia senior
#5 sofia senior 2010-10-30 16:29
io non ho parole x dire ke contro la natura non si può andare:o:o:o
Citazione
 
 
...
#4 ... 2010-10-30 15:15
Veniamo al sodo: a Turi ormai si è costruito ovunque, è un dato di fatto. Possiamo abbattere le case a rischio? No! Possiamo rimediare in qualche modo per evitare stragi? Forse. Ci vorrebbero competenza, tempo e soprattutto tanti soldi. A chi li farei sborsare? A tutti coloro che hanno violato le leggi, sia in materia di giurisprudenza, che sul piano del vivere civile. Perché tra uomini dovrebbe esserci rispetto. Non siamo animali.
Citazione
 
 
INDIGNATO
#3 INDIGNATO 2010-10-30 14:41
Il problema è veramente serio....grazie a costruttori senza scrupoli e ufficio tecnico compiacente si è costruito dove non si doveva in molti casi celando o addirittura interrompendo veri e propri fiumi sotterranei. Qualcuno ha avuto il coraggio e la forza di denunciare...........meglio non parlare.Tutti sordi e muti.
Citazione
 
 
kaone
#2 kaone 2010-10-30 14:38
Esiste una mappa che indichi quali sono le zone di Turi a rischio idrogeologico?
Citazione
 
 
Palmino Torrente
#1 Palmino Torrente 2010-10-30 13:01
Finalmente un pò di chiarezza!
Ci piace ricordare ai tanti urbanisti "da strapazzo" del nostro paese:
1) il PUG di Renzulli non solo non era adeguato al DRAG ma l'Autorità di Bacino non l'avrebbe mai approvato;
2) il PIP "del vestito su misura e dello sviluppo economico solo per qualcuno" aveva un fiume sotterraneo -rectius dolina-;
3) il PIRP senza la demolizione dell'Ospedale aveva un'altro torrente sotterraneo -rectius dolina-;
4) tante altre situazioni che per brevità non osiamo citare;
L'«Operazione fiumi 2010» è una campana che i tantissimi fautori turesi dei "fiumi umani" passati da Turi dovrebbero ascoltare con molta attenzione.
E' stato ribadito che bisogna "elevare il livello di conoscenze e di sensibilità della popolazione alle questioni della salvaguardia del territorio. ...alluvioni sono infatti la conseguenza ...di corsi d’acqua spesso impermeabilizzati o sbarrati da costruzioni realizzate dove non si sarebbe mai dovuto."
L'evocazione di Amati risulta molto opportuna per Turi e per i turesi.
Cerchiamo di far tesoro dell'accaduto con meno parole in libertà e più rispetto per le scelte ponderate che vengono fatte da chi non la pensa come noi.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI