Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

CIRCOLO "A. GRAMSCI": NOI CI DIFFERENZIAMO

Circolo_Antonio_Gramsci_1

Riceviamo e pubblichiamo.


L'incapacità dell'amministrazione Gigantelli di affrontare in maniera seria e sistematica il problema della raccolta dei rifiuti solidi urbani rischia di trascinare tutta la cittadinanza in una gravissima crisi igienico-sanitaria dalle inquietanti prospettive.

L'ordinanza del 12/10/2010 emessa dal comune con la quale si costringevano i cittadini a conservare in casa i propri rifiuti non è soltanto l'esito di una sentenza del TAR che blocca una discarica, ma il segno che rivela l'inaudita incapacità dell'amministrazione di progettare una seria e valida alternativa all'indifferenziata.

Il consiglio comunale ha la grave colpa di arrivare impreparato ad una crisi di cui da tempo si coglievano segnali, senza la minima programmazione di una seria conversione della politica dello smaltimento dei rifiuti in direzione della raccolta differenziata.

E' sconcertante che i cittadini siano costretti a pagare una tassa sui rifiuti con l'aliquota massima a fronte di un servizio che è stato messo in discussione, che potrebbe essere sospeso, che in caso di emergenza non è supportato da alcuna alternativa se non quella, patetica, di ordinare di tenersi in casa i rifiuti.

In un comune in cui solo le giunte e gli assessori si riciclano in un desolante balletto di poltrone, il Circolo Antonio Gramsci, espressione della Federazione della Sinistra e di Sinistra, Ecologia e Libertà, intende richiamare le forze politiche di maggioranza e di opposizione, all'adozione di urgenti misure, adeguate alla gravità del problema.

Il Circolo considera inoltre fondamentale che l'analisi e la ricerca delle soluzioni avvengano mediante forme partecipative ed aperte alla cittadinanza.

Coord. circolo “Antonio Gramsci”

Angelo Maggipinto

Commenti  

 
sofia senior
#14 sofia senior 2010-10-22 17:24
ho visto scaricare nei cassonetti grandi buste cariche di bottiglie vuote da esercenti di bar, altro che differenziata, cominciate dagli esercizi pubblici: dove gettono i cartoni di imballaggio i netturbini lo sanno eccome. iè assè u dànn
Citazione
 
 
SNOOPY
#13 SNOOPY 2010-10-22 12:43
Sig. Paper, il suo primo commento ha scatenato titti gli altri. Si domandi perchè. E' palese che cerca di difendere la sua destra e gli amici degli amici. Quando si parla di salute pubblica e di rifiuti in particolare,il disagio coinvolge tutti. Il valzer delle colpe, ricorrendo al passato, non risolvono nulla. Il SEL e tutti coloro che vorranno affrontare un costruttivo dibattito per la soluzione del problema rifiuti saranno i protagonisti di un Nobile evento e l'attuale amministrazione dovrebbe farsi carico di portare avanti la soluzione rifiuti.L'aver occupato il secondo posto nella graduatoria dei virtuosi, non può essere il raggiungimento di una meta ma la partenza per una più prestigiosa.Non bisogna mai abbassare la guardia e quando si parla di bene comune, i meriti della soluzione dei problemi, sono di tutti. Paper lo vuol capire che bisogna pensare di costruire per i nostri figli,le nostre famiglie, il nostro prossimo, un futuro migliore?
Citazione
 
 
Paper
#12 Paper 2010-10-22 01:43
L'appalto per la raccolta e lo spazzamento dei rifiuti a Turi dura da decenni e tutte le ammnistrazioni che sisono succcedute lo hanno prorogato (compreso quelle di sx di Coppi e De Grisantis).
Leggendo le delibere sul sito del Comune si evince che tale appalto dovrebbe scadere quest'anno e il relativo capitolato lo sta preparando un tecnico che si è aggiudicato l'incarico.
Prima di scrivere parole in libertà, cerchiamo di riflettere...
Citazione
 
 
Platone
#11 Platone 2010-10-22 00:15
Concordo pienamente con Snoopy.
Saluti
Citazione
 
 
SNOOPY
#10 SNOOPY 2010-10-21 20:27
E' risaputo che quando si parla di rifiuti, prima o poi si finsce col esserne sommersi. Questo però non vale per le "famiglie" che gestiscono la raccolta. E' evidente che soluzioni alternative alla differenziata possono ledere interessi economici, ma è altrettanto evidente che se in futuro non si vuole affogare nel mare di rifiuti che noi stessi produciamo è necessario correre ai ripari. Quali? Parliamone magari anche animosamente ma smettiamola di fare sempre dietrologia. Il comunicato di SEL secondo me vuole confrontarsi su questo.In esso si evince che ci sono delle idee ma che il verbo fare è compito di chi attualmente governa il paese e che non sarebbe errato dare ascolto anche a quelli di SEL. I commenti di paper-carlo de nittis-exsx, mi sembrano critiche sterili.Diversamente mi appaiono gli altri e specialmente quello scritto da fumo al quale faccio notare che un comunicato stampa è tale, breve conciso e a tema, le proposte verrebbero dopo e nel più giusto contesto di confronto civile e cittadino. Un futuro più vivibile è interesse di tutti e non indossa la maglia di alcun partito.
Citazione
 
 
Paper
#9 Paper 2010-10-21 20:04
Per l'iscritto al Circolo:
Non ho voluto denigrare ma precisare con il termine "sciocchezze" che alcune parti del contenuto del comunicato stampa erano risibili...
Infatti, lo conferma ancora una volta Lei nella sua precisazione.
I fatti di dieci anni fa (come li definisce Lei) hanno avuto ed avranno un impatto considerevole sulle tasche di noi cittadini turesi.
Qui non si fa la gara per vincere lo scudetto ma per fare la raccolta differenziata che la Comunità turese (tutti noi) sta dimostrando di fare con una percentuale di tutto rispetto in confronto ai Comuni dell'ATO ed anche in confronto al resto della Puglia e dell'Italia.
Il porta a porta è un progetto complesso che certamente può essere preso in considerazione (già parzialmente preso) ma che in altre realtà (Comune di Bari ed altri) non è che abbia sortito grossi effetti. Il tutto ha dei costi considerevoli.
Noi turesi (tutti) dobbiamo prima imparare ad utilizzare pienamente l'isola ecologica (che numerosi Comuni ci invidiano) e dove già esistono incentivi, a non gettare i rifiuti speciali nelle strade di campagna. Insomma, ad essere più civili e responsabili.
In ultimo:
Lei scrive ulteriori sciocchezze:
Gli altri Comuni sono costretti ad aumentare la Tassa dei rifiuti in quanto l'introito dei cittadini non copre il totale del costo complessivo e non perchè se lo possono permettere. Quindi, Turi rispetto a quelle realtà è in vantaggio (nonostante i fatti di 10 anni fa).
Ma come si permette a definirmi servo e quindi ad offendermi?
Chi le da tanta prosopopea e arroganza?
La tipica e presunta superiorità morale e antropologica che hanno quelli di sinistra?
Io sono uno di destra che intende essere rispettato da Lei e da tutti così come faccio io.
Citazione
 
 
Leo Palmisano
#8 Leo Palmisano 2010-10-21 19:59
Rammenterei a tutti, e soprattutto a chi critica da destra, che non è per niente chiaro il procedimento con il quale viene adesso appaltato ad una ditta il conferimento e lo smaltimento dei rifiuti di Turi. Punto secondo, è, il comune di Turi, tra i più inadempienti della provincia di Bari, dati alla mano, ed è visibilmente e terribilmente sporco; basti pensare a quanto eternit copre i tetti del centro-storico ed occupa le campagne. Terzo, nella vecchia amministrazione, le posizioni erano diverse, e la nostra (della sinistra) era nettamente a favore della differenziata. Quarto, sentire i sostenitori di Berlusconi (quell'*** che vorrebbe impiantare le centrali nucleari in Puglia) intervenire sui rifiuti ci fa penosamente sorridere.
Citazione
 
 
sinistra
#7 sinistra 2010-10-21 19:07
Fumo ed ex sx, criticare l'assenza di azione della maggioranza al comune di Turi pare che sia ancora un diritto, in questo paese sempre più simile ad un regime.
Chi deve agire è quella bella maggioranza di centrodestra che avete votato e che non ha fatto NULLA per la questione rifiuti, altro che chiacchiere della sinistra....
Citazione
 
 
fumo
#6 fumo 2010-10-21 18:14
Pienamente d'accordo con osservatore. Prendiamo come esempio le realtà all'avanguardia sulla raccolta differenziata. Parliamone, discutiamo e poi agiamo.
Sarebbe stato più interessante leggere qualche proposta in questo *** comunicato stampa.
Citazione
 
 
ex sx
#5 ex sx 2010-10-21 18:08
come sempre succede da sx solo chiacchere.......i fatti sono altri, e capisco che per VOI diventa impossibile parlarne... Come sempre.
Citazione
 
 
Sinistra
#4 Sinistra 2010-10-21 17:45
Da iscritto del circolo, mi permetto in maniera del tutto personale di replicare ai commenti.
Per Osservatore: l'idea che vogliamo lanciare è esattamente questa. A noi non interessa soltanto criticare l'amministrazione che non amministra, che passa il tempo a scambiare assessorati tra gli eletti, ma piuttosto discutere con i cittadini, provenienti anche dalle realtà virtuose sul tema della differenziata. Il richiamo a forme partecipative del comunicato era in quella direzione.

Per Paper: prima di additare come sciocchezze quanto da noi scritto, la inviterei ad una lettura attenta ed un linguaggio più adeguato.
Il comune di Turi è il quarto sui ventuno dell'ATO per la raccolta differenziata, con percentuali basse.
Turi potrebbe essere anche il primo comune, ma qui la gara non è tra i comuni dell'ATO, ma tra quanto produciamo in termini di rifiuti e quanto ricicliamo, evidentemente, risultato poi che matura per opera della singola iniziativa dei cittadini, sostenuta da incentivi sulla tassa dei rifiuti, ma comunque a totale discrezione del cittadino.

La raccolta differenziata auspicata è altra cosa, più sistematica, eseguita porta a porta, un progetto ampio e organico che risulti sostenibile a lungo termine.

Gli altri comuni che lei cita che aumentano lo fanno evidentemente perchè possono, al contrario di noi che applichiamo già l'aliquota massima.

Detto questo, non le dirò che le sue erano sciocchezze. Questo paese paga un'arretratezza che prima di essere economica e sociale, è innanzitutto culturale.

Noi vogliamo risolvere i problemi della cittadinanza, stare dalla parte della gente, proponendo e ascoltando anche chi la pensa in maniera diversa da noi, con l'intenzione costruttiva di chi ha cuore la crescita della propria comunità.
Non ci interessa denigrare gli altri a prescindere o riprendere fatti di 10 anni fa per attaccare qualcuno.
Le assicuro che per chi in passato, in rappresentanza della sinistra, a Turi ha commesso errori abbiamo lo stesso senso critico che applichiamo con gli esponenti del centrodestra.
Non siamo servi di nessuno, nè talmente assetati di potere da chiudere gli occhi per evitare di inimicarsi qualcuno.
Citazione
 
 
carlo de nittis
#3 carlo de nittis 2010-10-21 13:58
Concordo pienamente. La soluzione che proporreste voi?
Citazione
 
 
osservatore
#2 osservatore 2010-10-21 13:03
Perchè non cominciare ad organizzare una serie di incontri dibattito invitando quelle realtà amministrative virtuose che effettuano già da tempo la raccolta differenziata ad un ottimo livello ?
Basterebbe restare ad ascoltare chi e come hanno risolto il problema dei rifiuti con umiltà e con la capacità di farsi delle fotocopie !!
Ovvero denunciare con forza e coesione il malaffare che potrebbe celarsi dietro ai rifiuti solidi urbani.
Saluti.
Citazione
 
 
paper
#1 paper 2010-10-21 12:56
I giovani compagni scrivono un pò di sciocchezze!
Il Comune di Turi è il quarto sui ventuno dell'ATO per la raccolta differenziata.
A Turi si paga un'aliquota che copre quasi integralmente il costo del servizio di nettezza urbana. Questa è una cosa positiva a differenza di altri Comuni che stanno procedendo ad aumenti considerevoli.
A Turi l'unico aumento fatto è stato dovuto al costo dello smaltimento dei rifiuti in discarica ed al fatto che l'amministrazione di sinistra *** non aveva riconosciuto l'adeguamento Istat alla ditta appaltatrice sin dal 2003 per il servizio di raccolta,trasporto e smaltimento dei rifiuti.
Vi è da aggiungere che non aveva provveduto a riconoscere l'adeguamento Istat per il servizio di spazzamento sempre dall'anno 2003.
Queste dimenticanze...degli ex amministratori di sinistra hanno causato aumenti del 10% e potrebbero causarne altri...
Altra storia sone le nefandezze di Vendola e Nicastro riguardo le politiche dei rifiuti che prossimamente porteremo a conoscenza dell'opinione pubblica.
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI