Domenica 18 Novembre 2018
   
Text Size

MATTEO FIORENTE: ‘SPETTEREBBE A ME IL PREMIO TURI’

matteo_fiorente

Da troppo tempo non si sentivano dichiarazioni da parte del segretario di Rifondazione comunista, Matteo Fiorente. L‘abbiamo cercato e ci ha fatti partecipi di alcune sue esperienze. Il borgo antico al centro dei suoi pensieri:

“In via Arco mastro Natale, all’angolo per Piazza ospedale, c’è un fabbricato cadente abitato da tanti topi. Ho fatto dei lavori sulla porta sfondata da alcuni ragazzi per evitare che i topi possano venire nel mio negozio di antiquariato. Avvisai la Polizia municipale ma non venne nessuno a vedere; avvisai l’ufficiale sanitario, dottor Mazzamurro, al quale detti un foglio dove avevo scritto alcune frasi di protesta. Da quindici anni non è mai venuto il proprietario di quella casa. E’ pericoloso. Ci sono le crepe al muro. Chi si assume la responsabilità?”

E segnala altri problemi nel centro storico:

“In via Forno comunale la strada è ancora asfaltata. Speravo che il dottor Gigantelli togliesse quell’asfalto e mettesse in mostra le chianche.”

Quindi attacca il settimanale Fax reo di non pubblicare più i suoi articoli che continua imperterrito a mandare.

“Fax pubblica articoli di personaggi che cambiano sistematicamente partito e dicono sempre le stesse cose sugli stessi argomenti. A Conversano ignorano i miei pezzi e io li invio a Cronaca vera. Ogni tanto li mando anche su Turiweb e così mi leggono dappertutto. Dico ai giovani giornalisti di Fax che non è vero che Fiorente non fa notizia. Vi sbagliate, faccio sempre notizia. E sono uno che da 40 anni non cambia mai bandiera. Rifondazione a Turi è una mia creatura.”

Infine ha da ridire su coloro i quali decidono di assegnare il ‘Premio Turi’ che secondo Fiorente gli spetterebbe.

“Sì e lo sa perché? Ho portato il nome di Turi dovunque, alle mostre e alle fiere dove ho venduto in tutta Italia e in alcune nazioni europee i miei lavori di artigianato-antiquariato. Non è giusto che poche persone decidano chi merita il premio Turi. Devono essere i cittadini a prendere la decisione di assegnare il premio.”

Commenti  

 
domenicof.
#6 domenicof. 2010-11-10 00:23
non merita tutto questo, il paese da parte tua e dei tuoi sacrifici, purtroppo mi dispiace dirlo ma devi rassegnarti.ciao
Citazione
 
 
domenicof.
#5 domenicof. 2010-11-10 00:21
è una tristezza, ed vergognoso per come per turi, il paese affonda e va sempre allo sbaraglio. il sig . matteo fiorente dopo tanti sacrifici ed per la sua conoscenza ed combittività ed orgoglioso di essere comunista, penso che questo premio gli venga attribuitto.Purtroppo vanno avanti sempre i *** con il portafoglio pieno a scapito della povera gente, vedasi la vita attuale di oggi con il governo di m...Grazie, mimmo un turese che vive a torino. :-?
Citazione
 
 
Serpente
#4 Serpente 2010-10-08 14:21
Viper, che tristezza leggere il tuo commento.
Matteo Fiorente è una persona e un comunista perbene che lancia un appello e va ascoltato.
Chi decide il Premio Turi non sono le persone che governano questo paese e che "dettano legge" ma alcuni notabili autoreferenziali tra i quali potrebbe esserci anche tuo padre oppure qualche tuo parente oppure nostri parenti.
Pertanto, prima di lanciare accuse a vanvera, lotta con tutti noi con cognizione di causa...
Citazione
 
 
Viper
#3 Viper 2010-10-08 01:20
Che tristezza quando si leggono ste cose...questo paese che potrebbe crescere e far valere i prodotti della sua terra ma governato da gente ***."Turi" è dei cittadini e non di quei *** che al mattino si alzano decidendo di dettar legge.:sad: tutti con Matteo Fiorente e tutti quelli che lottano x il nostro paese.
Citazione
 
 
INDIGNATO
#2 INDIGNATO 2010-10-07 22:58
Non so esattamente come funziona il (Premio Turi) prova a candidarti per l'ambito premio,nella speranza che non ti votino i soliti tre gatti.
Citazione
 
 
giovaneturese
#1 giovaneturese 2010-10-07 22:41
ma dategli sto premio e la smette! spazio ai giovani!
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI