KYRA KOLE INFIAMMA LA MOVIDA TURESE

100_7647

Domenica sera, presso una nota caffetteria locale, è stata accolta la sexy star Kyra Kole, ungherese, in occasione dell’Heineken party. Alla serata hanno preso parte tantissime persone, donne e uomini, ma a farsi immortalare con la “bella bionda” ne hanno approfittato solo i ragazzi. Più che prevedibile.

Bella da mozzare il fiato e infinitamente sensuale, i suoi show infiammano i night italiani e spopolano nelle disco. Stesso risultato l’ha ottenuto a Turi pur non aprendo bocca.

La Kole si è lasciata andare fin da subito quasi fosse su un set fotografico, ammiccando alle telecamere e rispondendo con piacere ai flash dei curiosi. È anche salita sul bancone del bar, suscitanto tanti “ooooh” ad ogni suo movimento, ed infine è anche salita in piedi a mò di cubista, accompagnata dalle simpaticissime dipendenti del locale.

Prima di scrivere questo articolo avevamo intenzione di presentare l’ospite che ha infiammato il weekend. Abbiamo cercato strenuamente di capire chi fosse, cosa avesse fatto nella vita eccetera, ma è stato difficile trovare notizie a riguardo. Piuttosto, grazie ad una intervista pubblicata su Tekila.it, possiamo spendere qualche parola in più sulla ballerina del programma “Ciao Darwin”. La riportiamo in basso.

E’ arrivata in Italia a soli 19 anni al seguito di un illusionista. “Ho iniziato a sfilare e posare per servizi fotografici, quindi le esibizioni nei locali - racconta - Ho preso casa a Roma, ma in realtà ero sempre in giro per alberghi. Da sola…» Già, da sola. «Perché - spiega - non è facile trovare la persona giusta, che non ti giudichi soltanto per l’aspetto fisico o per il lavoro che fai. Per molti uomini sono soltanto una ragazza straniera che ha usato il suo corpo per fare soldi. Ma - precisa - non è così. Se ho preso certe decisioni è per aiutare la mia famiglia che vive ancora in Ungheria.”

Aggressiva e provocante di notte. Dolce e sensibile di giorno. I due volti della magiara che si prepara a posare per un calendario che rappresenta la metafora della sua vita: una storia vera, Kyra Kole. Dodici mesi in cui la provocante ballerina racconta con disarmante sincerità il suo percorso carico di ambizioni e aspettative. Dodici scatti nella splendida location della Solfatara di Pozzuoli che immortalano passato, presente e futuro di una delle sexystar più ambite del panorama nazionale. “Potrei ancora sfruttare il mio corpo e la mia immagine per guadagnare facilmente, ma sono stufa di essere vista in un solo modo. C’è tanta, troppa ipocrisia in giro. Soprattutto nel mondo della notte - sottolinea - Gente sbagliata che bazzica i club. Persone insospettabili, come politici, professionisti, che di giorno mostrano tutt’altra faccia. Magari hanno mogli e fidanzate a casa e poi si presentano, di sera, con mazzi di fiori, lettere sdolcinate e limousine. Solo per uno scopo…”

Kyra Kole è pronta a darci un taglio. “Che cosa voglio davvero dalla vita? Felicità. Più d’ogni altra cosa. Mi manca una persona che sappia rispettarmi.” L’uomo ideale? “Con gli attributi, maturo e che si assuma le proprie responsabilità, perché ho un carattere forte, deciso, dovuto al fatto che ho sempre vissuto da sola.” La sensuale ungherese prova a ridisegnare la propria immagine. E lo fa attraverso un calendario in cui esprime i suoi desideri che sarà lanciato a febbraio con la rivista Vip Mese.

Ecco la fotogallery della serata.