Sabato 10 Aprile 2021
   
Text Size

KYRA KOLE INFIAMMA LA MOVIDA TURESE

100_7647

Domenica sera, presso una nota caffetteria locale, è stata accolta la sexy star Kyra Kole, ungherese, in occasione dell’Heineken party. Alla serata hanno preso parte tantissime persone, donne e uomini, ma a farsi immortalare con la “bella bionda” ne hanno approfittato solo i ragazzi. Più che prevedibile.

Bella da mozzare il fiato e infinitamente sensuale, i suoi show infiammano i night italiani e spopolano nelle disco. Stesso risultato l’ha ottenuto a Turi pur non aprendo bocca.

La Kole si è lasciata andare fin da subito quasi fosse su un set fotografico, ammiccando alle telecamere e rispondendo con piacere ai flash dei curiosi. È anche salita sul bancone del bar, suscitanto tanti “ooooh” ad ogni suo movimento, ed infine è anche salita in piedi a mò di cubista, accompagnata dalle simpaticissime dipendenti del locale.

Prima di scrivere questo articolo avevamo intenzione di presentare l’ospite che ha infiammato il weekend. Abbiamo cercato strenuamente di capire chi fosse, cosa avesse fatto nella vita eccetera, ma è stato difficile trovare notizie a riguardo. Piuttosto, grazie ad una intervista pubblicata su Tekila.it, possiamo spendere qualche parola in più sulla ballerina del programma “Ciao Darwin”. La riportiamo in basso.

E’ arrivata in Italia a soli 19 anni al seguito di un illusionista. “Ho iniziato a sfilare e posare per servizi fotografici, quindi le esibizioni nei locali - racconta - Ho preso casa a Roma, ma in realtà ero sempre in giro per alberghi. Da sola…» Già, da sola. «Perché - spiega - non è facile trovare la persona giusta, che non ti giudichi soltanto per l’aspetto fisico o per il lavoro che fai. Per molti uomini sono soltanto una ragazza straniera che ha usato il suo corpo per fare soldi. Ma - precisa - non è così. Se ho preso certe decisioni è per aiutare la mia famiglia che vive ancora in Ungheria.”

Aggressiva e provocante di notte. Dolce e sensibile di giorno. I due volti della magiara che si prepara a posare per un calendario che rappresenta la metafora della sua vita: una storia vera, Kyra Kole. Dodici mesi in cui la provocante ballerina racconta con disarmante sincerità il suo percorso carico di ambizioni e aspettative. Dodici scatti nella splendida location della Solfatara di Pozzuoli che immortalano passato, presente e futuro di una delle sexystar più ambite del panorama nazionale. “Potrei ancora sfruttare il mio corpo e la mia immagine per guadagnare facilmente, ma sono stufa di essere vista in un solo modo. C’è tanta, troppa ipocrisia in giro. Soprattutto nel mondo della notte - sottolinea - Gente sbagliata che bazzica i club. Persone insospettabili, come politici, professionisti, che di giorno mostrano tutt’altra faccia. Magari hanno mogli e fidanzate a casa e poi si presentano, di sera, con mazzi di fiori, lettere sdolcinate e limousine. Solo per uno scopo…”

Kyra Kole è pronta a darci un taglio. “Che cosa voglio davvero dalla vita? Felicità. Più d’ogni altra cosa. Mi manca una persona che sappia rispettarmi.” L’uomo ideale? “Con gli attributi, maturo e che si assuma le proprie responsabilità, perché ho un carattere forte, deciso, dovuto al fatto che ho sempre vissuto da sola.” La sensuale ungherese prova a ridisegnare la propria immagine. E lo fa attraverso un calendario in cui esprime i suoi desideri che sarà lanciato a febbraio con la rivista Vip Mese.

Ecco la fotogallery della serata.

 

Commenti  

 
Kyra Kole Fan
#13 Kyra Kole Fan 2010-10-03 05:49
Brava, molto brava questa Kyra Kole!!
Citazione
 
 
elias
#12 elias 2010-09-24 17:14
ai titolari o gestori del locale è stato sicuramente offerto questa opportunità. Io non vedo nulla di male, anzi ne devono fare altri in futuro. Quanti di voi comprano nel supermercato prodotti sponsorizzati dalla Tv invece di altri meno conosciuti? I personaggi della tv tirano gente. Nel mio locale voglio che venga gente, altrimenti sarò costretto a svoltare in birra, come fanno in molti altri bar di Turi.
Avanti cosi
Citazione
 
 
Pep
#11 Pep 2010-09-23 18:48
Ho capito e ti do anche ragione, però viviamo in una società che vuole questo, vediamo una tv che propone solo questo e nient'altro. D'altronde basta rifarsi a vecchi e saggi detti popolari: "Tira più un pelo di...che un carro di buoi"
Citazione
 
 
il critico
#10 il critico 2010-09-22 22:36
Caro Pep se rileggi il mio intervento noterai che quando mi riferivo a Costantino parlavo di ragazzine, e non di signore...
L'invidia delle donne di cui tu parli, per quanto possa darti ragione, non è un dato che mi sorprende dato che l'invidia è radicata nelle donne (e non solo) dalla notte dei tempi...quindi nessuna sorpresa...
Quello che invece mi è balzato all'occhio è vedere non tanto l'attrazione fisica che un uomo può avere verso una donna appariscente (cosa normalissima),ma il modo con cui questa viene espressa...
Qui ho commesso io un errore di presunzione ritenendo l'uomo nel suo percorso evolutivo ormai lontano da quell'esemplare di "homo sbavans" dietro la prima *** che gli passa a tiro...erroneamente ritenevo che l'uomo medio avesse sviluppato una migliore autostima che gli consentisse un pò come succede alla donne di lasciarsi desiderare anzichè predare qualunque cosa abbia le sembianze di una donna...chiaro ora? ;-)
Citazione
 
 
Pep
#9 Pep 2010-09-22 21:05
"cà po jè brùtte pùre...la signorina che spesso si incontra tra turi e casamassima è mille volte più bella. Se avessi un locale chiamerei lei per una serata, e parlerei con lei di prostituzione, di schiavitù femminile, di diritti calpestati. E sarei fiero di fare una foto in sua presenza.
E forse avrei anche una clientela un po' più "selezionata"."
Luxor...mi vuoi far credere che faresti questo??? Scusa se te lo dico ma è una grandissima idiozia! Vallo a raccontare a qualcun'altro, ma non a noi! Ma tu prova solo ad immaginare se un locale mettesse l'annuncio "Stasera salotto con una paio di prostitute che ci parleranno dei loro problemi e delle loro condizioni". 1) I clienti non ci vanno 2) Oggi sono queste le cose che si vogliono vedere. 3) La prostituta stessa ti prende per matto se le chiedi una cosa del genere.

Per rispondere a "critico" ed "ex delusa" dico...perchè Costantino sì e quella no? Perchè le DONNE che hanno fatto un sacco di foto con costantino vanno apprezzate e gli uomini, dal canto loro, devono essere condannati? Vi invito a notare solo una cosa cari amici: quando c'è stato Costantino sono state fatte molte foto con donne, ma anche con qualche ragazzo, con Kyra Kole avete visto una (e dico una) foto con qualche donna?? Anzichè criticare la "condizione pietosa dell'uomo" perchè non parliamo dell' invidia delle donne??
Citazione
 
 
animatore
#8 animatore 2010-09-22 17:16
quali sarebbero le tue perplessita'?
un personaggio famoso a Turi mi pare che sia sempre una notizia, qualsiasi cosa faccia o dica, ovunque vada.
il nome del locale è stato opportunamente evitato, e anche se fosse stato citato? non capisco il commento.
Citazione
 
 
luxor
#7 luxor 2010-09-22 17:14
cà po jè brùtte pùre...la signorina che spesso si incontra tra turi e casamassima è mille volte più bella. Se avessi un locale chiamerei lei per una serata, e parlerei con lei di prostituzione, di schiavitù femminile, di diritti calpestati. E sarei fiero di fare una foto in sua presenza.
E forse avrei anche una clientela un po' più "selezionata".
Citazione
 
 
socrate
#6 socrate 2010-09-22 14:37
A me desta perplessità il fatto che un sito di informazione come turiweb, presenti un reportage completo su di una manifestazione svoltasi in un locale privato.....Cui prodest???
Citazione
 
 
sofia senior
#5 sofia senior 2010-09-22 14:25
Ma che male c'è in tutto ciò, forza ragazzi!
Citazione
 
 
ex delusa
#4 ex delusa 2010-09-22 13:06
.....trovo giusta la riflessione, però c'è da dire che ci sono uomini e uomini.... Certo quel ragazzo in *** non può certo definirsi UOMO...piuttosto un bambino in cerca della foto con la prima modella........povero lui!!!!!
Citazione
 
 
il critico
#3 il critico 2010-09-22 05:13
Trovo giustissima dal punto di vista imprenditoriale la scelta del locale di ospitare fanciulli/e noti (piu' o meno) al pubblico per la loro palese avvenenza (solo per quella fra l'altro) dal momento che questa scelta assolve ad una duplice funzione: da una parte aumenta la produttività del locale dall'altra sviluppa un movimento senz'altro positivo per il paese...quindi massimo appoggio a questo tipo di iniziative,soprattutto se in futuro saranno indirizzate verso personaggi che ricoprono un ruolo sociale di spessore e abbiano altre qualità da offrire piuttosto che solo un bel corpo...
Ma trovo leggermente triste vedere come si siano ridotti la maggior parte degli uomini di oggi...guardate le loro facce, guardate come posano insieme alla fanciulla...posso capire le ragazzine che vanno dietro al Costantino di turno,ma tutti questi uomini,senz'altro maggiorenni,che sbavano dietro alla bellona di turno...Possibile che nessuno di loro provi a pensare: ma chi è questa?? Possibile che sono qui a sbavare davanti alla prima coscia o al primo seno che mi passa davanti agli occhi?
Non voglio essere un bacchettone e lungi da me esserlo, io rifletto soltanto, e lo faccio sulla condizione dell'uomo di oggi,che secondo me ha perso stima in se stesso, continua a sottovalutarsi e finisce per dare troppa attenzione a cose che in realtà ne meriterebbero molta di meno...
Citazione
 
 
giuseppekj
#2 giuseppekj 2010-09-21 22:01
vendere il proprio corpo. squallore.
e poi ci scandalizziamo quando le prostitute per SOPRAVVIVERE....
Citazione
 
 
fan
#1 fan 2010-09-21 20:53
Molto brava
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.