Giovedì 17 Ottobre 2019
   
Text Size

COMUNICAZIONE SICURA CON L' AMMINISTRAZIONE

pec

PEC PER TUTTI

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 06.05.2009 stabilisce che, a ciascun cittadino maggiorenne che ne faccia richiesta, il “Dipartimento della Pubblica Amministrazione e per l’innovazione tecnologica” assegni, a titolo gratuito, un indirizzo di Posta Elettronica Certificata (PEC).

Il nuovo servizio di Posta Elettronica Certificata al cittadino rivoluzionerà la comunicazione con la Pubblica Amministrazione.

 

COS’E’ LA PEC

E’ una casella di posta elettronica con garanzia di qualità, tracciabilità e sicurezza. Il servizio è gratuito ed è utilizzabile per tutte le comunicazioni con le Pubbliche Amministrazioni dotate di PEC. La PEC certifica la data e l’ora dell’invio e della ricezione della comunicazione e l’integrità del contenuto della stessa. L’utilizzo della posta elettronica certificata avviene ai sensi degli artt. 6 e 48 del codice dell’Amministrazione digitale di cui al Decreto Legislativo n. 82 del 2005, con effetto equivalente, ove necessario, alla notificazione per mezzo della posta.

 

PERCHE’ ATTIVARLA

Per eseguire comodamente via Internet numerose operazioni come richiedere informazioni, inviare istanze e documentazioni, ricevere documenti o comunicazioni senza doversi recare fisicamente negli Uffici delle Pubbliche Amministrazioni.

La Pec al cittadino è lo strumento che consente di inviare e ricevere messaggi di testo ed allegati con lo stesso valore legale di una raccomandata con avviso di ricevimento. In questo modo si può dialogare con tutti gli uffici della PA direttamente via e-mail senza dover più produrre copie di documentazione cartacea ma soprattutto senza doversi presentare personalmente agli sportelli. I benefici sono concreti e immediati, a cui si deve anche aggiungere il risparmio sulle spese di spedizione della raccomandata A/R.

 

COME RICHIEDERLA

Per richiederla è necessario collegarsi al sito www.postacertificata.gov.it e seguire la procedura guidata che consente di inserire la richiesta in maniera semplice e veloce. Trascorse 24 ore dalla registrazione online (ed entro 3 mesi) ci si potrà quindi recare al più vicino Ufficio Postale abilitato:

(Ufficio Postale di Turi – Via S. M. Assunta, 31).

Il richiedente dovrà portare con sé un documento di riconoscimento personale e uno comprovante il codice fiscale (codice fiscale in originale o tessera sanitaria). Bisogna inoltre portare anche una fotocopia di entrambi i documenti che dovranno essere consegnate all'ufficio postale. Pur essendo una casella di posta elettronica "come le altre", la Pec al cittadino è l'unica dedicata esclusivamente ai rapporti con la Pubblica Amministrazione.

 

VANTAGGI

L'utilizzo della Pec nella PA non solo consente di lavorare e comunicare meglio, ma è anche un obbligo previsto dalla legge.

Infatti, tutte le Pubbliche amministrazioni devono:
- dotarsi di una casella di posta elettronica certificata  per qualsiasi scambio di informazioni e documenti (articolo 6 del Codice dell'amministrazione digitale);
- istituire una casella Pec per ciascun registro di protocollo (comma 3 dell'articolo 47 del Codice dell'amministrazione digitale);
- dare comunicazione al DigitPA degli indirizzi Pec istituiti per ciascun registro di protocollo (comma 8 dell'articolo 16 della legge 2/2009);
- pubblicare nella pagina iniziale del sito web istituzionale l'indirizzo Pec a cui il cittadino può rivolgersi (comma 2-ter dell'articolo 54 del Codice dell'amministrazione digitale);
- comunicare con i propri dipendenti tramite Pec (comma 6 dell'articolo 16-bis della legge 2/2009).

COME CONTATTARE LE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Tutti gli indirizzi delle caselle di PEC delle Pubbliche Amministrazioni sono raccolti in un indirizzario centralizzato, in fase di completamento, e resi disponibili al cittadino sia attraverso un’apposita sezione del sito www.postacertificata.gov.it, sia sul sito www.paginepecpa.gov.it

INDIRIZZI DI PEC DEL COMUNE DI TURI

Settore/ufficio

Indirizzo di Posta Elettronica Certificata

Segretario Generale

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

U.R.P.

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Affari Istituzionali

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Anagrafe

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Servizi Sociali

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Affari Finanziari

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Lavori Pubblici

lavori Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Urbanistica

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Polizia Municipale

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


Dal Palazzo Municipale, giovedì 29 aprile 2010

 

Antonio Tateo

Assessore alla Comunicazione, Relazioni Esterne e Innovazione Tecnologica

 

 

Commenti  

 
cotto e mangiato
#22 cotto e mangiato 2011-07-11 17:50
miracolo...
da oggi e' attivo l'indirizzo PEC

forse le proteste servono a qualcosa.
In attesa che siano attivi gli altri indirizzi, siete pregati di rimuovere gli ostacoli
Citazione
 
 
cotto e mangiato
#21 cotto e mangiato 2011-06-30 16:23
siamo ancora a zero, dopo tanto clamore. in comune non c'è uno che sappia di che cosa stia parlando. ***
Citazione
 
 
menga
#20 menga 2011-04-15 16:19
io invece, caro antonio, il rimpianto del suo modo di occuparsi della cosa pubblica, lo conservo ancora e ancora lo conservero'. al suo posto purtroppo e' stata nominata solo gente *** Lo so benissimo che lei non ha più responsabilità, ma purtroppo nessuno e ribadisco nessuno, degli impiegati del comune di turi, capisce l'importanza della PEC, ne tantomeno agli assessori attuali, interessa.
quoto in toto il post n. 15 (sono proprio curioso di vedere come faranno con il bilancio)
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#19 Antonio Tateo 2011-04-14 18:13
e poi...attenzione ai rimpianti!
qualcuno affermava che è da falliti averne...
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#18 Antonio Tateo 2011-04-14 18:06
Desidero ricordare a menga che la PEC i cittadini possono attivarla seguendo le istruzioni. Gli indirizzi della PEC del Comune di Turi se non sono stati attivati bisogna segnalarlo agli uffici del Comune per lamentare eventuali disservizi.
Anche per questo servizio, non posso assumermi eventuali responsabilità amministrative e politiche vita natural durante...
Citazione
 
 
menga
#17 menga 2011-04-14 15:04
e' la c.d. legge del menga.
rimpiango Tateo...sicuramente prossimamente impegnato operativamente al posto di ***********
Citazione
 
 
cotto e mangiato
#16 cotto e mangiato 2011-03-23 19:35
PEC che peccato
Citazione
 
 
cotto e mangiato
#15 cotto e mangiato 2011-03-14 15:52
Enti locali, i bilanci di previsione 2011 trasmessi solo con la Pec
PECCATO CHE AL COMUNE DI TURI SIAMO FERMI ALLA SOLA PROCLAMAZIONE
Un decreto del 15 febbraio approva i modelli di certificazione e preclude l'utilizzo della trasmissione per via cartacea


Pubblicato ieri nella Gazzetta ufficiale il decreto ministeriale 15 febbraio 2011 con il quale sono stati approvati i modelli di certificato del bilancio di previsione per l'anno 2011 che dovranno essere redatti da parte degli enti locali. I comuni e le comunità montane della regione Valle d'Aosta compileranno e trasmetteranno esclusivamente le sezioni (quadri) del certificato.

La trasmissione del certificato dovrà avvenire, per tutti gli enti locali, esclusivamente tramite posta elettronica certificata (Pec) e firma digitale dei sottoscrittori e, pertanto, non è più prevista alcuna trasmissione per via cartacea.

Gli enti locali che ne fossero sprovvisti, possono richiedere la Pec entro il 15 marzo; la trasmissione dei certificati deve avvenire entro il 28 aprile 2011.

I dati delle certificazioni saranno divulgati sulle pagine del sito internet della Direzione centrale della finanza locale.
Citazione
 
 
cotto e mangiato
#14 cotto e mangiato 2011-02-22 20:15
e' tutto gratis.
grazie della pubblicazione
Citazione
 
 
cotto e mangiato
#13 cotto e mangiato 2011-02-22 17:21
passati quasi 10 mesi, ma tutto resta immutato, niente di niente
Citazione
 
 
cotto e mangiato
#12 cotto e mangiato 2010-12-15 17:58
ma qualcuno di voi riesce ad avere una risposta informatica dal comune di turi dopo quasi 6 mesi. io non ho avuto ancora una risposta.
a scusate non riesco nemmeno a scrivere l'indirizzo
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#11 Antonio Tateo 2010-05-06 14:23
Per esempio da chi ha un interesse (dopo apposita domanda che viene vagliata dal segretario generale), da tutti i consiglieri comunali (che hanno il diritto non solo di viosionarle ma di ottenerne copia e nel contempo hanno il dovere del segreto...) o dagli agenti e ufficiali di polizia giudiziaria su loro iniziativa o su delega dell'Autorità Giudiziaria.
Citazione
 
 
lesatto contrario del programma elettorale
#10 lesatto contrario del programma elettorale 2010-05-06 02:52
Assessore,lo sa che a colloquiare con lei si scoprono interessanti novità,si scopre di avere ancora molto da imparare.
Se non chiedo troppo,vorrei imparare quali sono queste figure che sole possono visionare certe determinazioni da pubblicare all'albo ma da non far leggere a tutti.
Credo che interessi a tutti saperlo; senza essere indirizzati all'URP, che, quale ufficio composto da dipendenti soggetti al suo controllo, non potrebbe certo saperne più di lei.
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#9 Antonio Tateo 2010-05-05 16:47
gentile Cittadino,
Le ribadisco che le Determine sono atti pubblici -tranne alcune che contengono dati sensibili e che non possono e non devono essere visionate da tutti indistintamente salvo da parte di alcune figure fissate dalle norme vigenti-.
L'obbligo di metterle all'Albo riviene da precise norme che impongono la pubblicità ma con alcuni limiti fissati dalla legge.
Prossimamente il portale potrà contenerle salvo quelle di cui ho spiegato prima.
Ad ogni modo, per maggiori informazioni può rivolgersi all'URP.
Citazione
 
 
lesatto contrario del programma elettorale
#8 lesatto contrario del programma elettorale 2010-05-04 03:53
Assessore , lei ieri ha scritto che le determine sono atti pubblici e in quanto tali si può chiederne copia.
Oggi dice: faccia la richiesta e(se legittima) gliele consegno io personalmente.
Possono esserci determine, che come lei ha detto sono pubbliche, che è illegittimo leggere per un cittadino?
E perchè mai allora si mettono all'albo, se non per farle leggere a tutti?
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#7 Antonio Tateo 2010-05-03 19:59
Gentile anonimo,
con piacere prendo atto della sua competenza e capacità nel leggere gli atti comunali e non solo...
Debbo farLe rilevare che lo spazio occorrente per l'inserimento di documenti in formato digitale su un sito si chiama "storage".
Riguardo le sue considerazioni sul risultato elettorale non riesco a comprenderne il nesso... e non riesco proprio a vederne "una condanna" per questa Amministrazione Comunale che sarà giudicata per quello che avrà o non fatto alla fine del quinquennio e non ad ogni competizione elettorale di medio termine.
I voti e le preferenze (aggiungo meno male!) nessuno li ha in tasca e li può distribuire come, quando e a chi vuole...
Infine, riguardo alle carte chiuse negli armadi, mi faccia sapere quali sono, faccia la richiesta (e se legittima) gliele consegno io personalmente.
Stia tranquillo, gli armadi e le notizie del Comune di Turi sono aperte a tutti...
Citazione
 
 
nascondere le carte degli affari
#6 nascondere le carte degli affari 2010-05-03 05:01
Assessore non sapevo che nel web ci fossero problemi di spazio!
Prendo atto che per vedere una determina, pubblica, come lei dice,bisogna fare una richiesta scritta, e aspettare...il diniego dei vostri funzionari.
Poi terrei a precisare a qualcuno(che ovviamente non ha nulla a che vedere con l'assessore Tateo, che sappiamo tutti avere tutt'altro stile, e mai aver fatto ricorso al deprecabile anonimato)che i problemi presunti di spazio sul web non si risolvono con le solite offese gratuite al solito cittadino: come se a Turi fosse l'unico a saper leggere gli atti comunali!
E a condannare questa giunta.
Mi pare che sono stati 4500 gli elettori turesi che vi hanno bocciato alle ultime urne! Mentre le vostre carte continuano a restare negli armadi.
Citazione
 
 
nascondere il proprio passato...
#5 nascondere il proprio passato... 2010-05-02 20:18
è molto probabile che come prima...e più di prima...ci sia la voglia di nascondere il proprio passato da figlio di papà che ha fatto l'università fuori, da protagonista della stagione di lotta continua con il conseguente fallimento, da professore cacciato da tutte le scuole d'italia per aver insegnato agli studenti e sopratutto alle studentesse come combattere tutte le repressioni compreso quelle sessuali, da deviato...che si mostra desnudo...su badoo, da anticapitalista e latifondista che gioca in borsa, da una marea di scheletri che prima o poi riaffioreranno...
L'ora sta per arrivare...
Citazione
 
 
Antonio Tateo
#4 Antonio Tateo 2010-05-02 17:30
Gentile anonimo,
l'Albo Informatico prevede la pubblicazione delle delibere contestualmente all'Affissione all'Albo Pretorio (servizio che non c'era).
La norma prevede l'abbligo della pubblicazione di alcuni Atti Amministrativi (delibere di Giunta, di Consiglio, etc.) ma non delle determine.
Ad ogni modo, al momento è prevista la pubblicazione all'Albo Informatico solo dell'elenco delle Determine e non dei documenti integrali per problemi di spazio nel sito.
Infatti, è in itinere l'affidamento della gara per il nuovo Portale che avrà più spazio...anche per le Determine.
Rammento a Lei e a tutti i cittadini che le Determine sono atti pubblici e che in quanto tali si può chiederne copia.
Riguardo alle insinuazioni...(gratuite e sempre e comunque le stesse...), Le respingo al mittente in quanto nella mia attività e funzione di Amministratore Pubblico ho la coscienza a posto e mi sono sempre comportato con rettitudine, onestà e competenza!
Citazione
 
 
nascondere le carte degli affari
#3 nascondere le carte degli affari 2010-05-02 05:08
Assessore, ma che albo informatico?! pubblica le delibere, che già erano pubblicate da anni; le molto più numerose e specifiche determine, cioè gli atti con il portafoglio, le elenca soltanto. Se uno è interessato a qualcuno di cui legge l'oggetto, va in municipio all'albo per leggerla. Ma non la trova perchè non c'è più, perchè all'albo informatico, in questo momento, ci sono i titoli delle determine pubblicate dal 1 al 15 aprile, e siccome all'albo gli atti ci restano solo 15 giorni, sono tutte determine che adesso non sono più all'albo. prima le togliete e poi pubblicate l'elenco. Così nessuno le può leggere. Come prima....più di prima....
Citazione
 

Aggiungi commento

rispettando il regolamento http://regolamento.lavocedelpaese.it/

ULTIMI COMMENTI

LA VOCE DEL PAESE Un Network di Idee.

l ACQUAVIVA DELLE FONTI l CASAMASSIMA l CASSANO DELLE MURGE l GIOIA DEL COLLE l NOICATTARO l POLIGNANO A MARE l PUTIGNANO l SANTERAMO IN COLLE l TURI l

Porta la Voce nel tuo paese

Copyright 2008-2017 © LA VOCE DEL PAESE. È vietata la riproduzione anche parziale. Tutti i diritti sono riservati.