Mercoledì 21 Novembre 2018
   
Text Size

Attualità

I COMMENTI SULLA FIERA

La fiera è al termine? Cosa ne pensate? Dite la vostra...

 

BABY SFILATA DI MODA DURANTE LA FIERA CAMPIONARIA

 

DOP, UNA CERTIFICAZIONE IMPORTANTE NELLA MODERNA COMMERCIALIZZAZIONE

   

WEEK END D"ORO PER LA FIERA CAMPIONARIA: QUASI 5000 VISITE

Turi – Chi era scettico è rimasto deluso. Chi non ha voluto partecipare con la propria azienda probabilmente sta mordendosi le mani. 3500 visite singole – senza contare bambini, ingressi omaggio e operatori. In tutto circa 5000 persone se contiamo anche la serata di Inaugurazione. Un ottimo risultato che rispecchia le aspettative degli organizzatori. Sabato mattina moltissima gente si è recata in fiera e ha trovato chiuso. Speriamo torni in altri momenti. Dopo il primo week-end privo di momenti particolari all’ordine del giorno, da ieri sera sono cominciati gli appuntamenti giornalieri. Stasera alle ore 18:00 si terrà un convegno sull’agricoltura: “Dal megaleppo alla ferrovia di Turi”, promosso dall’Amministrazione Comunale e sponsorizzato dall’azienda Giuliano Puglia Friut. Ieri pomeriggio, allo stesso orario, si è svolta la sagra “Vetrina dei prodotti tipici”, la prima delle due in programma, organizzata dalla sezione Coldiretti di Turi e dal Laboratorio Gastronomico. Negli stand posizionati all’esterno dei capannoni della Cooperativa l’Ortofrutticola è stato dato ampio spazio alla degustazione dei prodotti tipici locali: confetture di ciliegia e uva, pesche sciroppate, vini, olio d’oliva e dolci di mandorla. I prodotti sono stati messi a disposizione dalle ditte D’Onghia – Giuliani – Ferricelli.

Il secondo momento di spettacolo della serata si è svolto due ore dopo, con l’arrivo della stravagante Conturband. Il nome è tutto un programma, e anche i “personaggi” che ne fanno parte, assicurano un futuro ricco di soddisfazioni al neonato gruppo musicale. La loro specialita? Musica popolare, mista etnica e balcanica. Un’armonia di suoni provenienti da altre culture ma che trasmettono in pochi secondi le emozioni per cui sono nate: ritmo e allegria. Senza dimenticare i buffi abiti e strumenti a dir poco inusuali come il “clarinetto pazzo”, “a cuba cuba” e “a cash”.

Nella home-page, ossia la prima pagina del loro sito internet, troviamo una digressione sul concetto di fare, percepire e trasmettere musica, dei fondatori “Suonare in strada, in osteria, nei borghi e nelle piazze significa integrarsi perfettamente con i ritmi della gente che ascolta. Spesso accade che mentre suoni qualcuno ti chiede di fargli ascoltare quel determinato brano, oppure “da dove vieni?”, “qual'è il tuo nome?” oppure “come si chiama quello strano strumento che stai imbracciando?” ecc... Ed é proprio per questo motivo che l'intesa fra i suonatori dev'essere a vista d'occhio. Ed i musicisti della strada sanno benissimo che gli ingredienti più importanti sono la passione e il divertimento espressi mentre suonano. Anche al giorno d'oggi la musica di strada è allegra e pirotecnica; ricca di incursioni jazz e di rocamboleschi assoli. Energica, scanzonata, carica di ritmo, attinge con dissacrante disinvoltura dai più disparati generi musicali: dalla musica popolare italiana e balcanica al klezmer, dalla musica latino americana alla musica classica, dal jazz all’improvvisazione radicale, dalla grande tradizione della canzone italiana alla musica di scena per il teatro, strizzando l’occhio allo stile e alle sonorità delle fanfare, senza dimenticare la grande tradizione bandistica italiana. Il palcoscenico ideale dove fare musica è la strada, i musicisti sono a diretto contatto con il pubblico, rendendolo protagonista dello spettacolo e senza disdegnare gag da cabaret”.

Di seguito riportiamo gli attuali membri della band con il relativo strumento musicale suonato.

Angelo Gasparro - Clarinetto e sax soprano  

Giancarlo Mazzone - Clarinetto pazzo

Nuccio Gargano - sax soprano e contralto

Giuseppe Palmisano - sax contralto

Filippo Dell'Aera (u guardabosch') - sax tenore

Andrea Lenato - sax tenore

Gianfranco Cipriani - trombone

Pierangelo de Marco - trombone

Renato De Bellis - tromba solista e prima cornetta...

Nico Cassano - jazz tromba

Carmelo Lerede - flicornino solista e concertista

Francesco - percussioni

Gianni De Marinis - percussioni

Marino Roberto - percussioni

Antonio Latela - tamburelli

Giacomo Sorressa - tamburelli

Franco U16 Cistulli - a 'cuba 'cuba

Gianpiero Spinelli - a casch'

 

IL 25 APRILE COL RITO DEL PASSA PASSA VERRA" INAUGURATA LA CAPPELLINA

 

Domenica mattina il Vescovo Padovano ha benedetto la chiesetta di San rocco

Turi riconsegna la “bomboniera” ai propri cittadini

 

   
 
   

IMMAGINANDO L'AREA LIBERA DALL'EX MERCATO COPERTO

 

   

 

TANTI SALUTI DA KING

Cosa ne pensi? Lascia un commento 

 
   
 

10 GIORNI TRA CONVEGNI, SAGRE E SPETTACOLI

   

Pagina 337 di 346

ULTIMI COMMENTI